Fresh News:

Aforismi~ Miscellaneous

 


Uno stupido è uno stupido, diecimila sono una forza storica. (Longanesi)


La paura di essere fregati è sintomo sicuro d'imbecillità.
Un sot trouve toujours un plus sot, qui l'admire. - Uno sciocco trova sempre uno più sciocco chi l'ammira (Boileau)



Gli uomini hanno il dono della parola non per nascondere i pensieri ma per nascondere il fatto che non li hanno. (Kierkegaard)



L'uomo non fa quasi mai uso delle libertà che ha, come per esempio della libertà di pensiero; pretende invece come compenso la libertà di parola. (Kierkegaard)



Nessuna qualità umana è più intollerabile nella vita ordinaria, che l'intolleranza. (Leopardi)



Sempre e inevitabilmente ognuno di noi sottovaluta il numero di individui stupidi in circolazione.

I peggiori esseri sono i vigliacchi mascherati da cattivi.

Solo i deboli hanno paura di essere influenzati. (Goethe)



La differenza tra il saggio e lo sciocco è che il saggio fa errori più gravi perché nessuno affiderebbe decisioni importanti a uno sciocco.

Chiunque può eliminare un nemico idiota, ma bisogna essere artisti per eliminare quelli svegli.
Un uomo, per quanto tu lo possa ritenere stupido, sarà pur sempre meno stupido di quanto tu lo creda.

Da molto tempo gli uomini e le donne vivono insieme, e non si conoscono: essi non hanno, gli uni di fronte agli altri, che conoscenze falsissime o per lo meno molto vaghe ed incerte. (Alphonse Karr)



Da quando le società esistono, un governo, per forza di cose, è sempre stato un contratto d'assicurazione concluso fra i ricchi contro i poveri. (Honoré de Balzac)



Da un manuale di tecniche di selezione e gestione del Personale: "E' senz'altro possibile insegnare ad un tacchino a salire sugli alberi. Perchè però non assumere uno scoiattolo?". (Anonimo)



Da un'assemblea non è mai nata nessuna grande idea, ma in compenso vi sono morte moltissime idee sballate. (Francis Scott Fitzgerald)



Dà un senso di libertà essere completamente fregati, perchè sai che tanto le cose non potrebbero andare peggio di così. (Anonimo)



DAL DECALOGO DI SPARK PER IL GIOVANE MANAGER. Non entrare mai in discussioni; se ci sei dentro, poni una domanda irrilevante, appoggiati allo schienale della poltrona con un ghigno soddisfatto e, mentre gli altri cercano di capire cosa sta succedendo, cambia argomento. (Anonimo)



Dammi castità e continenza, ma aspetta un momento. (S. Agostino)



Datemi un braccio artificiale e vi solleverò il monco. (Anonimo)



Davanti ad un sorriso, qualsiasi cosa seria perde il suo significato. (Tiziano Meneghello)



Definizione dell'esistenza: La vita è un deserto. La donna è un cammello. Montiamo sul cammello per attraversare il deserto! (Anonimo)



Della felicità buon surrogato l'abitudine il cielo ha donato. (Aleksandr Puskin)


Deve essere davvero ricco un Paese che può permettersi di trasformare in poliziotti metà della popolazione e di tenere l'altra metà in prigione a spese dello stato. (Stanislaw J. Lec)



Di solito coloro che hanno un grande spirito l'hanno ingenuo. (Charles de Montesquieu)



Di tutti gli oggetti d'odio, una donna un tempo amata è il più odioso. (Max Beerbohm)



Diceva un foglio bianco come la neve: "Sono stato creato puro, e voglio rimanere così per sempre. Preferirei essere bruciato e finire in cenere che essere preda delle tenebre e venir toccato da ciò che è impuro". Una boccetta di inchiostro sentì ciò che il foglio diceva, e rise nel suo cuore scuro, ma non osò mai avvicinarsi. Sentirono le matite multicolori, ma anch'esse non gli si accostarono mai. E il foglio bianco come la neve rimase puro e casto per sempre - puro e casto - ma vuoto. (Kahlil Gibran)



Dicono che l'amore sia cieco. Credetemi, niente ha la vista più acuta del vero amore. Niente. L'amore ha la vista più acuta del mondo. La dipendenza è cieca, l'attaccamento è cieco... non chiamate amore quelle cose. (Anonimo)


Dicono che noi rivoluzionari siamo romantici. Sì, è vero, ma lo siamo in modo diverso, siamo di quelli disposti a dare la vita per quello in cui crediamo. (Ernesto "Che" Guevara)



Dimmi con chi vai e ti dirò se vengo anch'io. (Marcello Marchesi)



"Dio è morto." (Nietzsche) "Nietzsche è morto." (Dio). (Anonimo)



Non c'è modestia senza vanità. (Roberto Gervaso)



Dio esiste perché la matematica è non contraddittoria, e il diavolo esiste perchè non possiamo dimostrarlo. (Weyl)



Dio fece la donna per ultima perchè non voleva consigli mentre creava l'uomo. (Anonimo)



Dio mi ha fatto imperfetto e mortale. Permettete che sia almeno un po' seccato? (Anonimo)



Dio quando ama, chiama. Quando dona, chiede. (Luigi Sartori)



"Dio t'assista", senza l'apostrofo, è una bestemmia? (Marcello Marchesi)



Dio, dicono, ha i suoi disegni. E allora, perchè non fa una mostra? (Pino Caruso)



Dobbiamo fare il miglior uso possibile del tempo libero. (Mahatma Gandhi)



Dolcezza e intelligenza non interessano a nessuno. (Anonimo)



Dopo 15 minuti avevo capito di amarla per l'eternità, e dopo mezz'ora avevo completamente rinunciato all'idea di rubarle la borsetta. (Woody Allen)



Dov'è il cielo, là vi è anche Dio. (anonimo pellerossa della tribù Ewe)



Dove abita lo strappo alla regola? In via del tutto eccezionale. (Groucho - Dylan Dog)



"Dove fu firmata la Dichiarazione di indipendenza?" "In fondo a destra!" (Groucho Marx)



Dovrei fare qualcosa per stare in linea, ma il telefono funziona sempre così male... (Groucho (- Dylan Dog)



Due errori non fanno una cosa giusta, ma forniscono un'ottima scusa. (Thomas Szasz)



Due linee rette parallele non si incontrano mai. Chissà quanto spendono di telefono! (Anonimo)



Durante il carnevale, gli uomini indossano una maschera in più. (Xavier Forneret)



E che cos'è un bacio? Un apostrofo rosa fra le parole t'amo, un segreto detto sulla bocca. (Edmond Rostand)



E hai visto anche il pover'uomo che se ne fuggiva dinanzi al cagnaccio? In ciò hai potuto cogliere una bella immagine dell'autorità: e cioè un cane ch'è obbedito nelle sue funzioni, quand'è in carica. (William Shakespeare)



E la pioggia cadrà sui giusti e sugli ingiusti, ma principalmente sui giusti, poichè gli ingiusti avranno fregato loro l'ombrello. (Anonimo)



E se quelli che rimangono fossero sempre i peggiori? (Elias Canetti)



E stupisco se non è questo, quello che si chiama Amore. (Ovidio)



E' bello pensare che gli uomini hanno migliaia di linguaggi estremamente
complessi per esprimere i loro pensieri più seri e che un Europeo, un Indiano ed un Arabo esprimono la loro gioia ridendo esattamente nello stesso identico modo. (Anonimo)



E' così dolce essere amati, che ci contentiamo anche dell'apparenza. (A. d'Houdetot)



E' difficile dire la verità, perchè ne esiste sì una sola, ma è viva e possiede pertanto un volto vivo e mutevole. (Franz Kafka)



E' difficile fare un documentario televisivo che sia incisivo ed approfondito, quando ogni dodici minuti viene interrotto da conigli ballerini che decantano una carta igienica. (Rod Serling)



E' incredibile come, ogni giorno, le notizie accadano sempre esattamente per quanto basta a riempire un quotidiano. (Panfilo Maria Lippi)



E' l'animo che devi cambiare, non il cielo sotto cui vivi. (Lucio Anneo Seneca)



E' meglio avere donne che avere banche: le banche, il sabato e la domenica chiudono. (Gaspare & Zuzzurro)



E' meglio diventare imbecilli che vivere una vita di paura. (Freeman Dyson)



E' meglio impiegare la nostra mente a sopportare le sventure che ci capitano, che a prevedere quelle che ci possono capitare. (François de La Rochefoucauld)



E' meglio lavorare poco e fare tante vacanze, piuttosto che lavorare molto e fare poche vacanze. (Massimo Catalano, "Quelli della notte")



E' molto difficile per un uomo credere abbastanza energicamente in qualcosa, in modo che ciò che crede significhi qualcosa, senza dare fastidio agli altri. (Ezra Pound)



E' necessario che l'uomo si avvicini sempre più al bene e si adoperi per preservare la propria mente dalla malvagità. La mente di colui che compie buone azioni di malavoglia, infatti, si diletta nel male. (Buddha)



E' pericoloso essere sinceri, a meno che di essere anche stupidi. (George Bernard Shaw)



E' più importante correggere l'errore, che cercare chi l'ha commesso. (Anonimo)



E' portatore sano di intelligenza. Ce l'ha, ma non gli fa niente. (Anonimo)



E' preferibile non fare un'azione che non va fatta, perché dopo ci si pente.

Ciò che va fatto e meglio farlo bene, perché non ci si pente. (Buddha)



E' stato detto che l'amore, che toglie l'acutezza di spirito a chi ne ha, ne dà a chi non la possiede. (Denis Diderot)



E' un difetto comune degli uomini di dire più facilmente quello che credono che gli altri vogliano sentire piuttosto che attenersi alla verità. Tuttavia, purchè gli uomini possano attenersi alla verità, dovranno prima conoscere gli errori e poi commetterli. (José Saramago)




E' un giusto giudizio dei dotti che gli uomini di tutti i tempi abbiano creduto che cosa sia bene e male, degno di lode e di biasimo. Ma è un pregiudizio dei dotti che noi adesso lo sappiamo meglio di qualsiasi altro tempo. (Friedrich W. Nietzsche)



E' una strana cosa il letto, questa imitazione di tomba, ove adagiamo le membra stanche, e sprofondiamo quietamente nel silenzio e nel riposo. (Jerome K. Jerome)



E' una verità universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di una discreta fortuna ha bisogno d'una moglie. (Jane Austen)



"E' una vitaccia" disse il cacciavite. (Anonimo)



E' difficilissimo parlare senza dire qualcosa di troppo. (Luigi XIV)



E' meglio ingannarsi sul conto dei propri amici, che ingannare i propri amici. (Johann Wolfgang Goethe)



E' meglio un giorno solo da ricordare, che ricadere in una nuova realtà sempre identica. (Francesco Guccini)



Egli aveva un cuore di pietra. Dopo aver perduto la vita in un incidente, il suo cuore fu trapiantato su una statua. (Francesco Verrina)



Epigrafe. "Qui giace mia moglie, come sempre fredda". Epigrafe accanto: "Qui giace mio marito, finalmente rigido!". (Anonimo)



Epitaffio. Non aveva tempo di buttare giù una riga, Non aveva tempo di dar il suo voto, Non aveva tempo di cantare una canzone, Non aveva tempo di raddrizzare un torto, Non aveva tempo di amare o di donare, Non aveva tempo di vivere davvero. D'ora in poi avrà tempo a non finire. Oggi è morto il mio amico "sempre occupato". (Anonimo)



Epitaffio: "Amici Non piangete, è soltanto sonno arretrato". (Walter Chiari)



Era il senso della bellezza che la liberava di colpo dall'angoscia e la riempiva di un nuovo desiderio di vivere. (Milan Kundera, "L'insostenibile leggerezza dell'essere")



Era strano vedere una casa sola dove ce n'erano sempre state due. (Andrea de Carlo)



Era un tipo molto socievole: cercava sempre di farsi delle amiche. Erano le amiche che non volevano farsi lui. (Anonimo)



Era una ragazza del giorno d'oggi, cioè, pressappoco, un giovanotto del giorno d'ieri. (Paul Morand)



Ero solito portare una pallottola nel taschino, all'altezza del cuore. Un giorno un tizio mi tirò addosso una Bibbia, ma la pallottola mi salvò la vita. (Woody Allen)



Ero un eroinomane. Ora sono un metadonomane. (Woody Allen)



Errare è umano, ma per incasinare davvero tutto è necessario un computer. (Arthur Bloch)



Errare è umano, dare la colpa a un altro ancora di più. (Max Jacob)



"Essere" è solo un verbo. Anzi, è "il Verbo", dal suono sibilante. (Anonimo)



Essere immortale non mi interessa. Mi piace invecchiare. (Mina)



ESTENSIONE DELLA LEGGE DI MURPHY. Se una serie di eventi può andar male, lo farà nel peggior ordine possibile. (Anonimo)



ESTENSIONE DI CASTELLI ALLA LEGGE DI MURPHY. Se ti può andar buca, lo farà. (Anonimo)



F: Una parola e sarò tua, Aldo! M: La proprietà è un furto! (Altan)



Fa parte delle imperfezioni e delle rinunce della vita umana il fatto che la nostra infanzia debba diventarci estranea e cadere nell'oblio, come un tesoro sfuggito a mani che giocavano, e precipitato in un pozzo profondo. (Hermann Hesse)



Facciamo la guerra per poter vivere in pace. (Aristotele)



Fanatico è colui che non può cambiare idea e non intende cambiare argomento. (Winston Churchill)



Felicità non è fare sempre ciò che si vuole, ma volere sempre ciò che si fa. (Valerio Albisetti)



Felicità, s. f.: Una gradevole sensazione scaturita dalla contemplazione della sofferenza altrui. (Ambrose Bierce, "The Devil's Dictionary")



FILOSOFIA DI LALATTA. Se il tuo problema si può risolvere, perchè ti preoccupi? Se invece non si può risolvere, perchè ti preoccupi? (Anonimo)



Forse un giorno i nostri cammini si incroceranno di nuovo. Mi ricorderò sempre di te, caro Hans! Hai avuto una grande influenza su di me. Mi hai insegnato a pensare e a dubitare e, attraverso il dubbio, a ritrovare Gesù Cristo. (Fred Uhlman, "L'amico ritrovato")



Fra "Dio c'è" e "Dio non c'è" si estende un campo vastissimo, che con grande fatica un autentico saggio attraversa. (Anton Cechov)



Generalmente ciò che detestiamo negli altri lo detestiamo perchè lo sentiamo anche nostro. Non ci danno fastidio i difetti che noi non abbiamo. (Miguel de Unamuno)



Gente che non sa scrivere per gente che non sa leggere. (Anonimo)



Gentiluomo è colui che tiene aperta la porta dell'albergo affinchè la moglie possa portare dentro i bagagli. (Peter Ustinov)



Giungete le mani e dite "Namaste". Significa: "Io onoro in te il luogo dove risiede l'intero universo. Se tu sei in quel luogo in te, e io sono in quel luogo in me, siamo una sola cosa". (Leo Buscaglia)



Gli alberi sono liriche che la terra scrive sul cielo. Noi li abbattiamo e li trasformiamo in carta per potervi registrare, invece, la nostra vuotaggine. (Kahlil Gibran)



Gli amici sono come la realtà: i nemici sono come la non-realtà. Per questo in verità si combattono: finchè non sono più né l'uno, né l'altro, né Eremita, né Angelo. Né altro. (Anonimo)



Gli anni possono riempire la pelle di rughe, ma la mancanza di entusiasmo avvizzisce l'anima. (Anonimo)



Gli asceti che non nuociono ad alcuno, che controllano sempre il loro corpo, essi andranno al luogo eterno, dove non dovranno più soffrire. (Buddha)



Gli idioti sono una saggia istituzione della natura che permette agli stupidi di ritenersi intelligenti. (Orson Welles)



Gli specchi farebbero bene a riflettere prima di rimandarci la nostra immagine. (Jean Cocteau)



Gli ultimi saranno i primi, ma lo sportello chiude alle 12. (Corrado Guzzanti)



Gli uomini che meglio riescono a stare con le donne sono gli stessi che sanno starci benissimo senza. (Charles Baudelaire)



Gli uomini invecchiano ma non migliorano. (Oscar Wilde)



Gli uomini sono animali molto strani: un miscuglio del nervosismo del cavallo, della testardaggine di un mulo e della malizia di un cammello. (Thomas Henry Huxley)



Gli uomini sono come un buon vino. Cominciano tutti come uva, ed è il tuo compito metterli sotto i piedi e tenerli al buio fino a quando non maturano in qualcosa con cui ti piacerebbe cenare assieme. (AnonimA)



Gli uomini sono fatti di polvere. Più polvere c'è, e più gli uomini sono fatti. (Anonimo)



Gran parte degli uomini che sono ritenuti privi di carattere ne hanno uno più affascinante degli altri. (Dino Basili)



Grembiule nero e fiocco azzurro: per un bambino milanista il primo giorno di scuola è un trauma. (Diego Abatantuono)



Guai a quanti chiamano bene il male e male il bene: che trasformano le tenebre in luce e la luce in tenebre; che trasformano l'amaro in dolce e il dolce in amaro. (Isaia 5)



Guarda al futuro... hai gli occhi sotto la fronte e non sulla nuca. (Anonimo)



Ho avuto la critica più breve che sia mai stata pubblicata. Diceva: Ieri sera al teatro è stato rappresentato "Domino". Perchè? (Marcel Achard)



Ho incontrato per strada un uomo molto povero ed innamorato, portava un vecchio cappello ed un cappotto strappato. L'acqua gli entrava nelle scarpe e le stelle nell'animo. (Anonimo)



Ho spiegato a mio nipote cos'è il compromesso: se per le vacanze tua madre vuole andare al mare e tuo padre invece in montagna, il compromesso è che si va al mare, ma il papà può portarsi gli sci. (Dino Verde)



Ho visto cannibali leccarsi le dita e dire: "Era veramente una persona squisita!" (Anonimo)



Ho visto entrare nell'oceano come brocche d'acqua sorgente, tutte le gocce dei temporali. (Anonimo)



Ho visto gente di Parigi visitare il Louvre e poi andare a mangiare da MacDonald. Ho visto gente di Londra andare a visitare il British Museum e poi andare a mangiare da MacDonald. Ho visto gente di Milano andare a visitare MacDonald, e poi non sapere dove andare a mangiare. (Paolo Rossi)



I computer sanno contare solo da 0 ad 1. Il resto è illusione. (Anonimo)



I fantasmi sono invisibili. Come si spiega allora che io riesca a vedere lo spettro di Fourier? (Andrea "Zuse" Balestrero)



I genitori si compatiscono, dei nonni si sorride, gli antenati si venerano. (Alessandro Morandotti)



I giornali inventano la metà di quello che scrivono... se poi ci aggiungi che non scrivono la metà di quel che succede, ne consegue che i giornali non esistono. (Quino)



I libri che recensiva, li leggeva soltanto in seguito. Così sapeva già quello che ne pensava. (Elias Canetti)



I medici più pericolosi sono quelli che, da attori nati, imitano con perfetta arte di illusione il medico nato. (Friedrich W. Nietzsche)



I miei occhi non brillano più perchè sei lontano, ma il solo pensiero che tu possa tornare da me accende il mio cuore. (Anonimo)



I nostri amici, il nemico. (Pierre Jean de Beranger)



I pinguini alla porta di una banana isoscele sono uguali... finalmente qualcosa di originale. (Ian Stewart)



I popoli che hanno bisogno di santi in genere sono dannati. (Anonimo)



I popoli, al pari degli individui, tanto possono quanto sanno. (Aristide Gabelli)



I prodotti psichedelici hanno 3 effetti collaterali. Il primo è un incremento della memoria di lungo termine, il secondo è una diminuzione della memoria di breve termine, ed il terzo... il terzo l'ho dimenticato. (Timothy Leary)



I ragazzi delle medie cui insegno mi fanno provare sensazioni che mi rendono vivo e partecipe della nostra realtà sociale: li odio. (Anonimo)



I saggi non sono curiosi. (Anatole France)



I Verdi sono come le angurie: verdi fuori, rossi dentro con qualche puntino nero. (Anonimo)



I viaggi danno una grande apertura mentale: si esce dal cerchio dei pregiudizi del proprio Paese e non si è disposti a farsi carico di quelli stranieri. (Charles de Montesquieu)



Ieri c'era tanta nebbia che per riconoscermi mi sono dovuto guardare nella carta d'identità!!! (Anonimo)



Il bacio è un dolce trovarsi dopo essersi a lungo cercati. (Anonimo)



Il ballo è un rozzo tentativo di entrare nel ritmo della vita. (George Bernard Shaw)



Il bello della vita è saper ascoltare i consigli degli altri per poi fare quello che dice il cuore. (Anonimo)



Il cannibale prese una cotta e se la mangiò. (Anonimo)



Il caos ha messo ordine nell'universo e spargendo dolore mette disordine nell'animo umano. (Anonimo)



Il capo del governo inglese non dice mai una cosa vera senza l'intenzione che sia presa per una menzogna; non dice mai una cosa falsa, se non con lo scopo che sia presa per la verità. (Jonathan Swift)



Il castigo del delitto sta nell'averlo commesso; la pena che vi aggiunge la legge è superflua. (Anatole France)



Il cinema è un alto artificio che mira a costruire realtà alternative alla vita vera, che gli provvede solo il materiale grezzo. (Umberto Eco)



Il cinismo é l'arte di vedere le cose come sono, non come dovrebbero essere. (Oscar Wilde)



Il comandamento non dovrebbe essere "perdonatevi a vicenda" bensì "capitevi a vicenda". (Anonimo)



Il compito principale di un uomo è dare origine a se stesso, trasformandosi in tutto ciò che è in grado di essere. Il risultato di tali sforzi sarà la sua personalità. (Erich Fromm)



Il conto corrente è un'offerta volontaria al mantenimento della vostra banca. (Ambrose Bierce)



Il criminale è una persona con istinti predatori che non ha il capitale sufficiente per fondare una società. (Howard Scott)



Il delitto è sempre volgare; la volgarità è sempre delitto. (Oscar Wilde)



Il denaro è come un braccio o una gamba: o lo usi o lo perdi. (Henry Ford)



Il desiderio aumenta con la lontananza. E la lontananza aumenta col desiderio insoddisfatto. (Anonimo)



Il desiderio di realizzare l'impossibile rende irrealizzabile il possibile. (A. Santini)



Il diavolo è un inguaribile ottimista: crede di poter peggiorare l'uomo. (Anonimo)



Il diavolo ha reso tali servigi alla Chiesa, che io mi meraviglio com'esso non sia ancora stato canonizzato. (Carlo Dossi)



Il divorzio è la valvola di sicurezza della caldaia coniugale. (Pierre-Adrien Decourcelle)



Il dubbio è il lievito della conoscenza. (Alessandro Morandotti)


Il dubbio è uno dei nomi dell'intelligenza. (Jorge Luis Borges)



Il fanatismo è sempre al servizio del falso, ma anche al servizio del vero sarebbe detestabile. (Jean Rostand)



Il fumo della sigaretta viaggia sempre nella direzione di chi non fuma. (Anonimo)



Il fuoco di un camino non è caldo come il sole del mattino. (Anonimo)



Il gambero arrossisce dopo la morte. Che finezza esemplare, in una vittima! (Stanislaw J. Lec)



Il gioco degli scacchi è un insieme di mosse sbagliate. (Andy Soltis)



Il giorno in cui han dato loro i nomi, i genitori dei sette nani dovevano essere ubriachi. (Anonimo)



Il guadagno altrui viene quasi sempre percepito come una perdita propria. (Wilhelm Busch)



Il legame che unisce la tua vera famiglia non è quello del sangue, ma quello del rispetto e della gioia per le reciproche vite. Di rado gli appartenenti ad una famiglia crescono sotto lo stesso tetto. (Richard Bach)



Il loro nome era ignorato dal grosso pubblico. E anche da quello sottile. (Erik Satie)



Il maggior guaio di gettar perle ai porci non è tanto che si sprechino le perle, quanto che si guastano i porci. (Ugo Bernasconi)



Il mare unisce i Paesi che separa. (Alexander Pope)



Il matrimonio che fallisce, è sempre a causa della donna: l'amante o la suocera. (Anonimo)



Il matrimonio è un istituto meraviglioso, ma chi vorrebbe vivere in un istituto? (Groucho Marx)



Il medico saggio deve essere esperto tanto per prescrivere un rimedio quanto per non prescrivere nulla. (Baltasar Graciàn)



Il minimo dolore del nostro dito mignolo ci preoccupa e ci turba molto di più del massacro di milioni dei nostri simili. (William Hazlitt)



Il mio centro è dentro di me. (Erich Fromm)



Il mio motto è: Poche idee, ma confuse. (Anonimo)



Il mio primo film era così brutto, che in sette Stati americani aveva sostituito la pena di morte. (Woody Allen)



Il mio sguardo si stupisce, si inchina, il mio cuore chiude tutti i suoi cancelli, per meditare di nascosto sul miracolo - sei tanto bella! (Federico Garcia Lorca)



Il mondo è iniquità: se l'accetti sei complice, se lo cambi sei carnefice. (Jean-Paul Sartre)



Il mondo in sé non sarebbe neanche male, se non ci fosse la gente a
rovinarlo. (Anonimo)



Il mondo può benissimo fare a meno della letteratura. Ma ancor di più può fare a meno dell'uomo. (Jean-Paul Sartre)



Il motivo per compiere un'azione cambia durante il compimento: o almeno, quando l'azione è stata compiuta, ci sembra molto diverso. (Friedrich Hebbel)



Il nevrotico crede di poter star bene una volta guarito. In ciò consiste la sua nevrosi. (Carlo Gragnani)



Il nostro essere è il nostro passato. E solamente col passato è possibile giudicare le persone. (Oscar Wilde)



Il Paradiso lo preferisco per il clima, l'Inferno per la compagnia. (Mark Twain)



Il parto dell'uomo è doloroso, specialmente quando egli mette al mondo se stesso in età adulta. (Stanislaw J. Lec)



Il pastore cerca sempre di convincere il gregge che gli interessi del bestiame e i suoi sono gli stessi. (Stendhal)



Il pessimista è un uomo che, dovendo scegliere fra mali diversi, vorrebbe che non gliene mancasse nessuno. (Viktor de Kowa)



Il peccato possiede molti utensili, ma la menzogna è il manico che si adatta a tutti. (Oliver Wendell Holmes)




Il peccato: inventato dagli uomini per meritare la pena di vivere, per non essere castigati senza perchè. (Gesualdo Bufalino)



Il pensare divide, il sentire unisce. (Ezra Pound)



Il pensiero e il linguaggio sono per l'artista gli strumenti della sua arte. (Oscar Wilde)



Il pericolo più grande nella vita è permettere che la cosa urgente non lasci spazio a quella importante. (Anonimo)



Il piacere è sempre o passato o futuro, e non è mai presente. (Giacomo Leopardi)



Il più bello dei mari è quello che non navigammo. Il più bello dei nostri figli non è ancora cresciuto. I più belli dei nostri giorni non li abbiamo ancora vissuti. E quello che vorrei dirti di più bello non te l'ho ancora detto. (Nazim Hikmet, "Lettere dal carcere a Munevver")



Il più stupido di tutti gli errori si ha quando delle teste giovani e buone credono di perdere la loro originalità riconoscendo il vero che è già stato riconosciuto da altri. (Johann Wolfgang Goethe)



Il potere non corrompe gli uomini; e tuttavia, se arrivano al potere, gli
sciocchi corrompono il potere. (George Bernard Shaw)



Il primo amore non si scorda mai, resta sempre intonato. (Vasco Mirandola)



Il privilegio dei grandi è vedere le disgrazie da una terrazza. (Jean Girardoux)



Il profumo dei fiori non va contro vento, non quello del sandalo, del tagara e del gelsomino; il profumo dei buoni va contro vento: un uomo retto pervade tutte le regioni. (Dhammapada)



Il pubblico è più acuto del miglior critico. (George Bancroft)



Il raggiungimento di un ideale è spesso l'inizio della disillusione. (Stanley Baldwin)



Il ricordo di un dolore è ancora doloroso; mentre quello di una gioia non è più una gioia. (da "Solitudini")



Il senso del dovere è simile ad un'orribile malattia. Distrugge i tessuti del pensiero come certe malattie distruggono i tessuti del corpo. Il catechismo ha da rispondere di gravi responsabilità. (Oscar Wilde)



Il senso della storia si conquista facendone un po'. (Antonio Baldini)



Il sentimentalista è il più arido tra tutti i mortali. (Thomas Carlyle)



Il sentimento più penoso che ci sia è quello di scoprire che si è sempre presi per qualcosa di superiore a quel che si è. (Friedrich W. Nietzsche)



Il Signor L. per allontanare la signore B. , vedova da qualche tempo, dall'idea del matrimonio, le disse: "Voi non sapete che gran cosa sia portare il nome di un uomo che non può più commettere sciocchezze". (Nicolas de Chamfort)



Il silenzio di un bacio vale più di mille parole. (Anonimo)



Il solo Tempio veramente sacro è il mondo degli uomini uniti dall'amore. (Lev Tolstoj)



Il successo è la fortuna di essere frainteso da alcune persone influenti. (Eugène Ionesco)



Il suicida è uno che, anziché cessar di vivere, sopprime solo la manifestazione di questa volontà: egli non ha rinunciato alla volontà di vita, ma solo alla vita. (Arthur Schopenhauer)



Il talento da solo non può fare lo scrittore. Ci deve essere un uomo dietro al libro. (Ralph Waldo Emerson)



Il tempo è presto o tardi vincitore sull'amore; l'amicizia sola doma il tempo. (Madame d'Arconville)



Il tempo può avere un parto difficile, ma non abortisce mai. (Robert de Lamennais)



Il tuo numero fortunato è 3552664958674928. Cercalo dappertutto. (Anonimo)



Il Vero Programmatore tiene sempre i backup, da quando ha dovuto riscrivere 327000 linee di assembler 68020. (Telematicus)



Il vero amore è come una finestra illuminata in una notte buia. Il vero amore è una quiete accesa. (Giuseppe Ungaretti)



Il vino è nemico dell'uomo. Chi fugge davanti al nemico è un vigliacco. (Anonimo)



Immaginiamo grandi cose sull'amore ma poi scopriamo che può essere contenuto in poche parole. (F. G. (Anonimo)


Impadronirsi dell'anima di una ragazza è un'arte, ma rendersene liberi è un capolavoro, sebbene quest'ultimo dipende essenzialmente dalla prima. (Anonimo)


In amore bisogna essere senza scrupoli, non rispettare nessuno. All'occorrenza essere capaci di andare a letto con la propria moglie. (Ennio Flaiano)


In amore ci vuole fortuna, e comunque anche un bel sedere non guasta. (Fabio Fazio)


In amore, scrivere è pericoloso; senza contare che è inutile. (Alexandre Dumas figlio)


In amore, come in tutte le cose, l'esperienza é una medicina che arriva quando la malattia é finita. (Madame de La Tour)


In Irlanda, se vi chiedono di che religione siete, dite buddista. (Daniele Luttazzi)


In Sicilia la mafia colpisce i servitori dello Stato che lo Stato non è riuscito a proteggere. (Giovanni Falcone)


Incidente sul lavoro. Piegatore di giornali morsicato da un inserto. (Gino Patroni)


Indifferenza: non fa niente per farsi notare, ma la vedi dappertutto. (Dina Vettore Tanziani)


Internet è una pippa planetaria, un collettore delle frustrazioni di milioni di persone. (Bruno Gambarotta)


Interprete, s. m.: chi mette due persone di lingua diversa in grado di capirsi, ripetendo all'uno e all'altro quello che gli fa comodo abbiano detto. (Ambrose Bierce)


Io amo me stesso più di te. Lo so che è sbagliato, ma cosa ci posso fare? (Anonimo)


Io credo nel Dio che ha fatto gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno fatto. (Alphonse Karr)


Io non cerco un gran numero di lettori, ma un certo numero di rilettori. (Juan Goytisolo)


Io non so se l'erba campa e il cavallo cresce, ma bisogna avere fiducia. (Totò)


Io sono interamente corpo, e nient'altro; l'anima è soltanto una parola per indicare qualche cosa che riguarda il corpo. (Friedrich W. Nietzsche)


Io stesso muto nell'istante in cui dico che le cose mutano. (Eraclito)


Io, abbreviazione di Dio. (Alessandro Morandotti)


L'aforisma non coincide mai con la verità: o è una mezza verità, o è una verità e mezzo. (Karl Kraus)


L'ammirazione è una vivanda sollecitante; ma nulla al mondo sazia con tanta facilità. (Leisewitz)


L'amore è come una clessidra: quando si riempie il cuore, si svuota il cervello. (Jules Renard)


L'amore è la distanza più breve tra un uomo e una donna. (Anonimo)


L'amore è la saggezza del pazzo e la pazzia del saggio. (Anonimo)


L'amore è un buco nel cuore. (Le Leggi di Murphy sul Sesso)


L'amore è un fuoco nascosto, una piaga gradevole, un veleno saporito, una amarezza dolce, un dolore dilettevole, un tormento allegro, una ferita dolce e fiera, una morte blanda. (Fernando de Rojas)


L'amore è un'arte che non si impara mai e che si sa sempre. (Benito Perez Galdos)


L'amore è una malattia ribelle, che ha la sua cura in se stessa, in cui chi è malato non vuole guarirne e chi ne è infermo non desidera riaversi. (Ibn Hazm)


L'amore incomincia dall'amore, e dalla più forte amicizia non si riuscirebbe a passare che a un debole amore. (Jean de La Bruyere)


L'amore non bisogna implorarlo e nemmeno esigerlo. L'amore deve avere la forza di attingere la certezza in se stesso. Allora non sarà trascinato, ma trascinerà. (Hermann Hesse)


L'amore? Comincia con un parolone, poi tira avanti con paroline e alla fine sono parolacce. (E. Pailleron)


L'ansia è come una sedia a dondolo: sei sempre in movimento, ma non avanzi di un passo. (Anonimo)


L'aponia e l'atarassia: il non soffrire nel corpo e il non esser turbato nell'anima. (Epicuro)


L'approssimazione è la caratteristica più apprezzabile del genere umano. (Anonimo)


L'arte di vincere la si impara nelle sconfitte. (Simon Bolivar)


L'arte è lunga, la vita breve, il giudizio difficile, l'occasione buona passeggera. (Johann Wolfgang Goethe)


L'avvocato è un galantuomo che salva i vostri beni dai vostri nemici tenendoli per sè. (Heinrich Heine)


L'esercito? Il braccio armato della stupidità. (Anonimo)


L'esperienza è quella cosa meravigliosa che ti rende capace di riconoscere un errore quando tu lo commetti di nuovo. (Franklin P. Jones)


L'ideologia dominante è sempre stata l'ideologia della classe dominante. (Karl Marx)


L'ideologia predominante dei giovani è quella dello stare insieme agli altri giovani, o, che è lo stesso, dello stare lontano dai vecchi. (Luciano de Crescenzo)


L'ignoranza della legge non è una scusante... neanche se non lo sapevo?)


L'impazienza che ci porta a contraddire gli altri, dipende da ciò: che noi non sopportiamo che si possa avere sentimenti diversi dai nostri. (Nicole)


L'insegnamento più importante che mi ha impartito mia madre è questo: se non agisci, non vali nulla. (Ferrand)


L'interesse per la malattia e la morte è sempre e soltanto un'altra espressione dell'interesse per la vita. (Thomas Mann)


L'invenzione dell'arte tipografica è stata una gran brutta trovata! La natura aveva saggiamente disposto che le sciocchezze degli uomini fossero passeggere, ed ecco che i libri le rendono immortali. (Charles de Montesquieu)


L'invisibile lo percepiamo, l'inesistente lo immaginiamo, ciò che abbiamo lo dimentichiamo. (Tiziano Meneghello)


L'istinto femminile è sempre infallibile, o comunque è troppo faticoso sostenere il contrario. (Anonimo)


L'onestà è lodata da tutti, ma muore di freddo. (Giovenale)


L'opinione che hai della tua importanza ti perderà, poiché ti credi qualcosa. (Menandro)


L'ozio è un'appendice della nobiltà. (Robert Burton)


L'umorismo è un modo di scrostare i grandi sentimenti della loro idiozia. (Raymond Queneau)


L'unica consolazione degli animali allo zoo è che possono vedere altri animali ben peggiori. (Anonimo)


L'unico punto vulnerabile nel corpo di Achille fu quello per cui l'aveva tenuto sua madre. (Henri de Montherlant)


L'uomo acquista una individualità energetica e completa soltanto sotto l'influenza della donna. Una donna ha creato il suo corpo, un'altra donna gli crea l'anima. (Giovanni Morelli)


L'uomo che sa non parla; l'uomo che parla non sa. (Lao Tze)


L'uomo è di fuoco, la donna di stoppa, il diavolo arriva e soffia. (Miguel de Cervantes)


L'uomo è l'ignoto di se stesso. (Tiziano Meneghello)


L'uomo è un essere che fa rumore, cattiva musica e lascia abbaiare il cane. Solo qualche rara volta sta zitto, ma allora è morto. (Kurt Tucholsky)


L'uomo forte può permettersi di essere buono e gentile, mentre il debole e colui che non è sicuro di sé non fa che vantarsi e lasciarsi andare alle spacconate. (dal film "Il terzo occhio")


L'uomo molto ricco deve parlare sempre di poesia o di musica ed esprimere pensieri elevati, cercando di mettere a disagio le persone che vorrebbero ammirarlo per la sua ricchezza soltanto. (Ennio Flaiano)


L'uomo veramente grande è colui che non vuole esercitare il dominio su nessun altro uomo e che non vuole da nessun altro essere dominato. (Kahlil Gibran)


La bellezza è l'unica cosa contro cui la forza del tempo sia vana. Ciò che è bello è una gioia per tutte le stagioni, ed è un possesso per tutta l'eternità. (Oscar Wilde)


La bellezza è opinabile, sulla bruttezza sono tutti d'accordo. (Anonimo)


La bellezza giustifica tutto, anche la tua esistenza. (dai Mabinoggion)


La buona società londinese conta migliaia di donne rimaste per loro libera scelta trentacinquenni per anni e anni. (Oscar Wilde)


La casa è il posto dove il tuo computer vive e fa girare la tua vita. (Chrome Cowboy)


La casa è quel posto dove, quando ci andate, vi accolgono sempre. (Robert Frost)


La civetteria è lo champagne dell'amore. (Thomas Hood)


La collera è il colesterolo dell'anima. (Anonimo)


La conoscenza è l'artificio che la vita ha inventato per dimenticare ciò che essa è. (M. A. Rigoni)


La cosa più bella con cui possiamo entrare in contatto è il mistero. E' la sorgente di tutta la vera arte e di tutta la vera scienza. (Albert Einstein)


La cosa più importante nella vita è amare qualcuno. La seconda cosa più importante nella vita è avere qualcuno che ti ami. La terza cosa più importante e che le prime due accadano in contemporanea. (Howie Schneider)


La coscienza è la sostanza più elastica del mondo. Oggi non riuscite a tirarla tanto da coprire uno di quei mucchietti di terra che fanno le talpe, domani copre una montagna. (Edward Bulwer-Lytton)


La crescita è nella lotta alle abitudini di ciascuno di noi, proprio quelle abitudini così radicate da non essere quasi coscienti. (Anonimo)


La decisione cristiana di trovare il mondo brutto e cattivo, ha reso brutto e cattivo il mondo. (Friedrich W. Nietzsche)


La democrazia è un piccolo nucleo basato sul comune accordo, circondato da una vasta gamma di differenze. (James Bryant Conant)


La dialettica è lo sviluppo dello spirito della contraddizione, che fu dato all'uomo perchè imparasse a distinguere la differenza delle cose. (Johann Wolfgang Goethe)


La differenza tra letteratura e giornalismo consiste nel fatto che il giornalismo è illeggibile e che la letteratura non viene letta. (Oscar Wilde)


La diplomazia è l'arte di permettere a qualcun altro di fare a modo tuo. (David Frost)


La disdetta dell'avaro è che non riesce a infilarsi nella fessura del salvadanaio. (Dino Basili)


La donna che non riesce a rendere affascinanti i suoi errori, è solo una femmina. (Oscar Wilde)


La donna innamorata dice sempre di si; la capricciosa di si e no. La civetta nè si nè no. (Valèry Bernard)


La donna sarà sempre il pericolo di tutti i paradisi. (Paul Claudel)


La felicità dell'uomo moderno: guardare le vetrine e comprare tutto quello che può permettersi, in contanti o a rate. (Erich Fromm)


La felicità e l'infelicità degli uomini dipende tanto dalla loro buona sorte quanto dal loro umore. (François de La Rochefoucauld)


La felicità e la pace del cuore nascono dalla coscienza di fare ciò che riteniamo giusto e doveroso, non dal fare ciò che gli altri dicono e fanno. (Mahatma Gandhi)


La felicità è un gioire quieto duraturo per piccoli eventi. (Pam Brown)


La felicità esiste: non si può raggiungere, ma è sempre possibile percorrerla. (Anonimo)


La felicità il più delle volte non è altro che uno spiacevole malinteso. (Hannelore Schroth)


La fidanzata di un mio amico è autoritaria in tutto, al punto da cambiargli il nome. La mia fidanzata è uguale a lei, ma io sono diverso dal mio amico. (Anonimo)


La finestra sul mondo può essere coperta anche da un giornale. (Stanislaw J. Lec)


La forza di volontà è guardare negli occhi una ragazza in topless. (Anonimo)


La gelosia spegne l'amore come le ceneri spengono il fuoco. (Ninon de Lenclos)


La gente cambia, ma dimentica di comunicarlo agli altri. (Lillian Hellman)


La gente che fallisce nella vita sessuale spesso fallisce in tutto il resto. (Nell Kimball)


La gente conosce personalmente chi mi dà spunto. Perciò non credono che la mia arte vada lontano. (Anonimo)


La giustizia non è ardore giovanile e decisione energica e impetuosa: giustizia è malinconia. (Thomas Mann in Disordine e dolore precoce)


La guerra del governo contro la povertà e stata vinta. I mendicanti che riempiono il paese l'hanno persa. (Anonimo)


La guerra è la masturbazione dei potenti e i potenti sono la masturbazione della guerra. (Anonimo)


La lingua è, per così dire, la spazio sociale delle idee. (G. de Tarde)


La maggior parte delle persone, pur non sapendolo, sono addormentate. (Anonimo)


La malvagità, si dice, la si sconta nell'altro mondo; ma la stupidità in questo. (Arthur Schopenhauer)


La mano nella mano, la mano sulla cosa, il coso nella mano, il coso nella cosa, da cosa nasce cosa! (Anonimo)


La mente deve considerare questo, tutte le modificazioni corporee o gli aspetti esteriori delle cose devono essere riferiti all'immagine di Dio. (Baruch Spinoza)


La mia non è una vena poetica, è un fiume che - straripando - cede linfa lentamente nella vallata del mio cuore. (Anonimo)


La moglie: "Un'altra parola e torno a casa!". Il marito: "Taxi!". (dal telefilm "Cheers")


La morte della democrazia non sarà opera di un assassino in agguato. Più probabilmente sarà una lenta estinzione causata da apatia, indifferenza e denutrizione. (Robert M. Hutchins)


La morte è la forma più blanda della vita. (Gerhart Hauptmann)


La natura ha creato gli uomini in modo che possono desiderare ogni cosa e non possono conseguire ogni cosa: talchè essendo sempre maggiore il desiderio che la potenza dello acquistare, ne risulta la magra contentezza di quello che si possiede, e la poca soddisfazione d'esso. (Niccolò Macchiavelli)


La nevrastenica: Due più due fa quattro. Lo so, ma mi dà fastidio. (Anna Luisa de Maria)


La nostra ricchezza è il disordine, che poi è anche la nostra miseria. (Leo Longanesi)


La nostra vita è un test. Se fosse una vita vera ci direbbero dove andare e che cosa fare. (Anonimo)


La parola non è che un rumore e i libri non sono altro che carta. (Paul Claudel)


La paura ti rende prigioniero, la speranza può renderti libero. (dal film "Le ali della libertà")


La pazzia del metodo: questo è genio. (Anonimo)


La peggior democrazia è preferibile alla migliore delle dittature. (Ruy Barbosa)


La pigrizia non esiste, caso mai esistono i sensi di colpa. (Anonimo)


La più bella e profonda emozione che possiamo provare è il senso del mistero; sta qui il seme di ogni arte, di ogni vera scienza. (Albert Einstein)


La povertà deve dare qualche soddisfazione, se no non ci sarebbe tanta gente povera. (Don Herold)


La prima prova di buon senso è nel non pretendere di risolvere tutto col buon senso. (Ugo Bernasconi)


La proprietà prima di un lusso è un costo. (Tiziano Meneghello)


La psicanalisi è quella malattia mentale in cui si ritiene di essere la terapia. (Karl Kraus)


La pura modernità di forma è sempre un elemento di volgarizzazione. (Oscar Wilde, "Intenzioni")


La ragione per cui mariti e mogli non si capiscono è che appartengono a sessi diversi. (La legge di Murphy sull'amore)


La rana avvezza nel pantano, se ell'è al monte torna al piano. Né per caldo o per freddo o poco o assai Si può la rana trar dal fango mai. (dall'"Orlando innamorato")


La realtà è quella cosa in cui quando si smette di credere, non sparisce. (Anonimo)


La religione di un uomo non vale molto se non ne traggono beneficio anche il suo cane e il suo gatto. (Abraham Lincoln)


La resistenza contro la tirannia è obbedienza a Dio. (Thomas Jefferson)


La ricchezza assomiglia all'acqua di mare: quanta più se ne beve, quanto più si ha sete. (Arthur Schopenhauer)


La ricchezza è una fame che non si placa mai. (Anonimo)


La saggezza si conquista attraverso la sofferenza. (Eschilo)


La scuola non nuoce a nessuno a condizione che più tardi impari qualcosa di utile. (Anonimo)


La solitudine è una tempesta silenziosa che spezza tutti i nostri rami morti; e tuttavia spinge le nostre radici viventi più a fondo nel cuore vivente della terra vivente. (Kahlil Gibran)


La soluzione del buon senso è l'ultima a cui pensino gli specialisti. (Bernard Grasset)


La spada logora il fodero, si dice qualche volta. Ecco la mia storia. Le mie passioni mi hanno fatto vivere, e le mie passioni mi hanno ucciso. (Jean-Jacques Rousseau)


La speranza vuol dire soltanto disperazione rimandata. (Henning Harmssen)


La storia delle donne è la storia della peggiore forma di tirannia che il mondo abbia conosciuto: quella del debole che domina il forte. E' l'unica tirannia che resiste al mondo. (Oscar Wilde)


La strada per il successo è ben asfaltata. Sono le vie per raggiungerla che non lo sono. (Anonimo)


La stupidità regna ovunque, ma non governa in nessun posto. (Anonimo)


La televisione è un'invenzione che vi permette di farvi divertire nel vostro soggiorno da gente che non vorreste mai avere in casa. (David Frost)


La televisione ha provato che le persone prestano attenzione a qualunque cosa piuttosto che le une alle altre. (Ann Landers)


La timidezza fonte inesauribile di disgrazie nella vita pratica, è la causa diretta, anzi unica, di ogni ricchezza interiore. (Emile M. Cioran)


La tragedia consiste in questo: che l'albero non si piega ma si spezza. (Ludwig Wittgenstein)


La vecchiaia ci segna più rughe nello spirito che nella faccia. (Michel de Montaigne)


La vecchiaia è come un aereo che punta in una tempesta. Una volta che sei a bordo non puoi più fare niente. (Golda Meir)


La vecchiaia è un'astuta trovata per rendere più disponibili alla dipartita. (Alessandro Morandotti)


La vecchiaia per gli uomini e per le donne è una specie di abbassamento del livello delle acque della vita: secondo le persone, si scopre in esse un fondo roccioso, sabbioso o fangoso. (Henri de Régnier)


La vera felicità consiste nell'attesa della sola felicità. (Anonimo)


La vera felicità è la pace con se stessi. E, per averla, non bisogna tradire la propria natura. (Mario Monicelli)


La verità è eterna, la conoscenza è mutevole. Confonderle è disastroso. (Anonimo)


La verità è un rinoceronte che dorme. (Anonimo)


La vita di ogni uomo è una via verso se stesso, il tentativo di una via, l'accenno di un sentiero. (Hermann Hesse)


La vita è come una commedia: non importa quanto è lunga, ma come è recitata. (Lucio Anneo Seneca)


La vita è come una stoffa ricamata della quale ciascuno nella propria met�������������� dell'esistenza può osservare il diritto, nella seconda invece il rovescio: quest'ultimo non è così bello, ma più istruttivo, perchè ci fa vedere l'intreccio dei fili. (Arthur Schopenhauer)


La vita è così breve e ogni momento di tanto valore, eppure, si passano interi giorni a sonnecchiare, interi anni a sognare. (Jos Koll)


La vita è quella cosa che ci accade mentre siamo occupati in altri progetti. (Anthony De Mello)


La vita è un'avventura con un'inizio deciso da altri, una fine non voluta da noi, e tanti intermezzi scelti a caso dal caso. (Roberto Gervaso)


La vita è una pillola che nessuno può riuscire a ingoiare se nonè dorata. (Samuel Johnson)


La vita è una sceneggiatura che ha meno varianti di un buon film western. (Sam Peckinpah)


La vita è una tutta una marcia: dapprima una marcia reale, poi una marcia nuziale, infine una marcia funebre. (Anonimo)


La vita reale è soltanto il riverbero dei sogni dei poeti. La vista di tutto ciò che è bello in arte o in nature, richiama con la rapidità del fulmine il ricordo di chi si ama. (Stendhal)


La vita si rimpicciolisce e si ingrandisce in proporzione al proprio coraggio. (Anais Nin)


La vita sulla terra è solo un bolla di sapone. (Mahatma Gandhi)


La voce della vita in me non può raggiungere l'orecchio della vita in te; parliamoci, tuttavia: per non sentirci soli. (Kahlil Gibran)


Lavoro, quanto odio il lavoro, anche quando lavorano gli altri. (Anonimo)


Le attrici, diciamo bruttine, che oggi hanno successo in Italia lo devono a me. Sono io che ho sfondato la porta. (Monica Vitti)


Le azioni più decisive della nostra vita sono il più delle volte azioni avventate. (André Gide)


Le banconote sono la carta assorbente del sudore del mondo. (Ramón Gómez de la Serna)


Le carezze sono come l'aria, ne hai sempre bisogno. (Anonimo)


Le conversazioni dal parrucchiere sono la prova inconfutabile che le teste servono per i capelli. (Karl Kraus)


Le donne apprezzano la crudeltà più di qualunque altra cosa. E amano esserne dominate. (Oscar Wilde)


Le donne che pretendono una lunga corte, o sono frigide o vogliono sembrare virtuose. In entrambi i casi, è meglio lasciarle perdere. (Roberto Gervaso)


Le donne piangono il giorno del matrimonio. Gli uomini dopo. (Boris Makaresko)


Le donne preferiscono non capire nulla piuttosto che avere torto. (Anonimo)

Le donne sono come le ciliegie: una tira l'altra. (Giacomo Casanova)


Le donne sono l'altra metà del cielo, quella nuvolosa. (Groucho Marx)


Le donne sono un sesso affascinante e caparbio. Ogni donna è una ribelle; di solito insorge violentemente contro se stessa. (Oscar Wilde)


Le parole dello stolto sono la verga del suo orgoglio; le labbra dei saggi sono la loro difesa. (Salomone)


Le parole sacre, vedute le labbra dell'autore. Ne rifuggono. Le cose sacre, veduto il cuore dell'autore, vi si fermano. (Carlo Emilio Gadda)


Le passioni sono i soli oratori che persuadono sempre: il più semplice degli uomini che nutra una passione è più convincente del più eloquente che ne sia privo. (François de La Rochefoucauld)


Le persone cambiano e si dimenticano di avvisare gli altri. (Lillian Hellman)


Le poesie sono cristalli che sedimentano dopo l'effervescente contatto dello spirito con la realtà. (Pierre Reverdy)


Le scorciatoie per riuscire nella vita sono come dei boomerang: tornano indietro quando meno te lo aspetti e ti colpiscono ferendoti a morte! (Anonimo)


Le superpotenze si comportano da gangster, ed i paesi piccoli da prostitute. (Stanley Kubrick)


Le tre regole di lavoro: 1. Esci dalla confusione, trova semplicità. 2. Dalla discordia, trova armonia. 3. Nel pieno delle difficoltà risiede l'occasione favorevole. (Albert Einstein)


LEGGE ANONIMA. Se accade, deve essere possibile. (Anonimo)


LEGGE DEI GRANDI. Quando qualcuno che si ammira e si rispetta in sommo grado e sembra essere immerso in profondi pensieri, probabilmente sta pensando alla cena. (Anonimo)


LEGGE DELLA MENZOGNA. Per quante volte una menzogna possa essere dimostrata falsa, c'è sempre una percentuale di persone che la riterrà vera. (Anonimo)


LEGGE DELLE MACCHINE TROPPO USATE. Non cambiare l'olio, ma la macchina. (Anonimo)


LEGGE DI ARNOLD SULLA DOCUMENTAZIONE. (1) Se dovrebbe esserci, non c'è. (2) Se c'è, è obsoleta. (3) Solamente la documentazione per i programmi inutili trascende i primi due commi. (Anonimo)


LEGGE DI BOREN PER I GATTI. Sa hai dubbi, lavalo. (Anonimo)


LEGGE DI FERRO DELL'OLIGARCHIA. In ogni attività organizzata, in qualsiasi sfera, un ristretto numero di persone si metterà a comandare e gli altri eseguiranno. (Anonimo)


LEGGE DI FREIVALD. Solo un idiota può riprodurre il lavoro di un altro idiota. (Anonimo)


LEGGE DI JACOBSON. Meno lavoro un'organizzazione produce, più spesso verrà ristrutturata. (Anonimo)


LEGGE DI MEYER. In una situazione sociale, la cosa più difficile da fare è quella giusta. (Anonimo)


LEGGE DI PERTINENZA. Ogni fatto che, incluso in una discussione, dà il risultato desiderato è da considerare fatto pertinente alla discussione. (Anonimo)


LEGGE DI SCHMIDT. Se si giocherella abbastanza a lungo con uno strumento, si romperà. (Anonimo)


LEGGE DI YOUNG SULLA MOBILITA' INANIMATA. Ogni oggetto inanimato si può spostare di quel tanto che basta a mettersi fra i tuoi piedi. (Anonimo)


LEGGI DI ARTHUR SULL'AMORE. 1. Le persone che ti piacciono pensano immancabilmente che tu gli ricordi qualcuno. 2. La lettera d'amore che ti sei finalmente deciso a spedire arriverà sufficientemente in ritardo per permetterti di fare lo scemo di persona. 3. I gesti romantici degli altri sembrano nuovi e affascinanti. I tuoi sembrano cretinate. (Anonimo)


LEGGI DI BROMBER SULLA RIPARAZIONE DEGLI AUTOVEICOLI. 1. Quando c'è bisogno, ogni oggetto a portata di mano diventa un martello. 2. La quantità di grasso e olio di cui ci si cosparge non varia a seconda dell'entità della riparazione. 3. La quantità di grasso e olio di cui ci si cosparge varia inversamente al successo della riparazione. (Anonimo)


LEGGI DI LIVINGSTON SUL GRASSO. Il grasso si espande fino a riempire ogni vestito indossato. I grassi camminano sempre in mezzo ai corridoi. (Anonimo)


LEGGI DI MITCHELL SULLA COMITATOLOGIA. 1. Ogni problema semplice può diventare insolubile se si tiene un numero sufficiente di incontri per discuterne. 2. Non appena la maniera di mandare a ramengo il progetto viene presentata, è invariabilmente accettata come la soluzione migliore. 3. Non appena la soluzione manda a ramengo il progetto, tutti quelli che l'hanno sostenuta diranno: "Avrei dovuto manifestare le mie perplessità fin da allora". (Anonimo)


LEGGI DI MURPHY SUL COMBATTIMENTO. Il modo di contare i caduti ��: 3 caduti in combattimento più 1 disperso più 2 maiali è uguale a 37 nemici uccisi in azione. (Anonimo)


Libro originale non é quello che non imita nessuno, bensì quello che nessuno può imitare. (François Chateaubriand)


Lifting: duello fino alla morte tra vanità e rughe. (Dina Vettore Tanziani)


Linda: - Ma tu cuoci solo cibi surgelati? Allen: - Cuocerli? E chi li cuoce? Io neanche li scongelo. Li succhio come se fossero ghiaccioli! (Woody Allen)


Lo stato deve fare le cose utili, l'individuo le cose belle. (Oscar Wilde)


Lo stato di alcuni Unix commerciali è più insicuro di qualunque Linux box privo di password di root. (Bernd Eckenfels)


Lo stile distingue l'eccellenza dalla sufficienza. (Anonimo)


Lo studio non è lavoro ma la forma più gloriosa di gioco. (Luciano de Crescenzo)


Londra abbonda troppo di nebbie e di gente seria. Se siano le nebbie che producono la gente seria o se sia la gente seria che produce le nebbie non saprei dire. (Oscar Wilde)


Lui era così incauto che le toglieva via ad ogni passo le pietre dalla strada. Così si prese un calcio. (Karl Kraus)


Ma certo che ho sentito che chi mangia senza offrire, all'inferno va a finire. Ma noi egoisti non abbiamo mai dato molto credito a questa leggenda ripugnante. (Anonimo)


Ma ciò che dice una donna all'amante appassionato, scrivilo nel vento e nell'acqua rapida. (Catullo)


Ma non è cosa in terra che ti somigli; e s'anco pari alcuna ti fosse al volto, agli atti, alla favella, sarìa, così conforme, assai men bella. (Giacomo Leopardi)


Ma troverò mai il tempo per non leggere tante cose? (Karl Kraus)


Mafioso: persona che dice di non esistere a persone che dicono di non conoscerlo. (Silvano Ambrogi)


Mai lasciarsi portare dall'odio, se succede qualcosa la sua assicurazione non paga! (Anonimo)


Mai ti si concede un desiderio senza che inoltre ti sia concesso il potere di farlo avverare. Può darsi che tu debba faticare per questo, tuttavia. (Richard Bach)


Mangiare i tortellini con la prospettiva della vita eterna, rende migliori anche i tortellini, più che mangiarli con la prospettiva di finire nel nulla. (Card. Giacomo Biffi)


Mantenere una tradizione anche valida è atrofizzare il pensiero che si trasforma nella durata; ed è insensato voler esprimere sentimenti nuovi in una forma "conservata". (Alfred Jarry)


Mantieni il tuo volto in pieno sole, e non potrai vedere l'ombra. (Helen Keller)


MASSIMA DI MEADOW. Non si può spingere una fune. (Anonimo)


Meglio essere folle per proprio conto che saggio con le opinioni altrui. (Friedrich W. Nietzsche)


Meglio un pesce d'aprile che uno squalo di ferragosto. (Anonimo)


Mendicante. Persona che ha fatto affidamento sulla solidarietà degli amici. (Ambrose Bierce)


Mentre una persona ti racconta i suoi problemi, non pronunciare mai le parole "anch'io": l'unico lenimento a un dolore è la sua straordinarietà. (Anonimo)


Mi avete deluso. Come se, avendo trovato il Santo Graal, vi avessi visto scritto su Made in Japan. (Ida Omboni e Paolo Poli)


Mi basta un solo bicchierino per ubriacarmi. Il problema è che non mi ricordo se è il trentesimo o il quarantesimo. (George Burns)


Mi curioserebbe di sapere chi ci ha inparato il tagliano a quel niorante lì. (Glicerina)


Mi dicevano: vai in Turchia, vedrai cose che non vedrai più. Ci sono andato, con la macchina fotografica. Non l'ho più vista. (Paolo Rossi)


Mi diletta perdermi nella mente altrui. Quando non vado a passeggio, leggo; sono incapace di star seduto a pensare. I libri pensano per me. (Charles Lamb)


Mi è impossibile dirvi la mia età: cambia tutti i giorni. (Alphonse Allais)


Mi piacciono i bambini. Specialmente quando piangono, perchè allora qualcuno viene a portarli via. (Nancy Milford)


Mi piacerebbe da matti uscire con te, ma devo convertire il mio calendario da Giuliano a Gregoriano. (Anonimo)


Mi rifiuto di adorare un Dio che mi ha creato imperfetto solo per potermi un giorno punire. (Anonimo)


Mi riservo, con fermezza, il diritto di contraddirmi. (Paul Claudel)


Mira al sole, la tua freccia non potrà mai raggiungerlo: ma volerà nobilmente e lontana. (Anonimo)


Molte cose complicate hanno delle spiegazioni banali; e molte cose semplici hanno spiegazioni incomprensibili. (Anonimo)


Molti miei amici mi sono diventati ostili, con molti nemici ho stretto legami di amicizia, ma gli indifferenti mi sono rimasti fedeli. (Stanislaw J. Lec)


Moneta fuori corso. Elemosina. L'accattone ringrazia. E' proprio cieco. (Anonimo)




Monologo, s.m.: Ginecologo delle donne venete. (Anonimo)

Muto fede e giaciglio purchè mi si paghi. (Anonimo)


Nei gabinetti pubblici la pelle luccica con sagacia. (Anonimo)


Nel 3000 A. C. i Sumeri scoprono che soffiando ripetutamente in un corno bucato si producono litri di saliva. (Daniele Luttazzi, "C.R.A.M.P.O. - storia della musica")


Nel dubbio, ho deciso di prendere le distanze da me stesso. (Altan)


Nel languore amoroso qualcosa se ne va, senza fine; è come se il desiderio non fosse nient'altro che questa emorragia. La fatica amorosa è questo: una fame amorosa che non viene saziata, un amore che rimane aperto. (Roland Barthes)


Nel pettine ciuffi di capelli. Contarli a uno a uno?)


Nell'amicizia non ci si deve mai aspettare troppo. Si rischia di rimanere ben delusi. (Anonimo)


Nell'analizzare la storia evita di essere profondo perchè spesso le cause sono proprio superficiali. (Ralph Waldo Emerson)


Nella maggior parte dei casi, l'uomo è troppo intelligente per vivere d'istinto, ma troppo stupido per usare l'intelligenza. (Anonimo)


Nella mia vita, io incontro migliaia di corpi; di questi io posso desiderarne delle centinaia; ma di queste centinaia, io ne amo uno solo. L'altro di cui io sono innamorato mi designa la specialità del mio desiderio. (Roland Barthes)


Nella scelta dei loro balocchi gli uomini sono irrazionali come i bambini. (Rudyard Kipling)


Nella sua prima passione la donna ama il suo amante, in tutte le altre ciò che ama è il suo amore. (Lord Byron)


Nella vita devi trovare il modo giusto di rubare e devi anche capire cosa ti conviene rubare. (Anonimo)


Nelle mie storie d'amore una volta il rimorso veniva dopo, adesso mi precede. (Ennio Flaiano)


Nessun vero rivoluzionario muore invano. (Fidel Castro)


Nessuno è tanto perfetto da non avere bisogno qualche volta di ammonimenti o consigli. Ed è uno sciocco senza rimedio colui che non li ascolta. (Baltasar Graciàn)


Nessuno può toccare la grandezza di cui pur è capace, se prima non ha la forza di vedere la sua piccolezza. (Bertrand Russell)


Niente come tornare in un luogo rimasto immutato ci fa scoprire quanto siamo cambiati. (Nelson Mandela)


Niente ha bisogno di essere cambiato quanto le abitudini degli altri. (Mark Twain)


Niente può essere fatto con un solo viaggio. (Snider)


Niente risveglia l'ambizione quanto lo squillo di tromba della fama altrui. (Baltasar Graciàn)


No, non è stato l'aereo. Il dottore mi ha spiegato che il seno mi sarebbe potuto scoppiare ovunque, anche camminando per strada. (Carmen Di Pietro)


Noi chiamiamo pomposamente virtù tutte quelle azioni che giovano alla sicurezza di chi comanda e alla paura di chi serve. (Ugo Foscolo)


Noi non facciamo una nuova versione per correggere i bug. (Bill Gates)


Noi possiamo cessare di essere figli di Dio, ma Dio non può cessare di essere nostro Padre. (Louis Evely)


Noi siamo la MicroSoft. Voi sarete assimilati. La resistenza è inutile. (attribuita a B.G., Gill Bates)


Noi siamo sempre impegnati... a fare qualcosa per la Posterità, ma sarei felice di vedere la Posterità fare qualcosa per noi. (Joseph Addison)


Non basta avere successo: bisogna anche che gli altri falliscano. (Gore Vidal)


Non bisogna mai contraddire una donna. Basta aspettare: lo farà da sola. (Humphrey Bogart)


Non c'è che un amore nella vita di un uomo. La donna può amare più volte, quanto a lei; ma essa non ha che un amore da dare, ed è il primo. (Alphonse Karr)


Non c'è niente di tanto sacro che il denaro non possa violare, niente di tanto forte che il denaro non possa espugnare. (Marco Tullio Cicerone)


Non cambiare per gli altri, cambia per te stesso. (Anonimo)


Non cercare un amico perfetto; cerca un amico. (Anonimo)


Non ci sono cattivi reggimenti, ma solo colonnelli incapaci. (Napoleone Bonaparte)


Non ci sono libri morali o immorali. Ci sono libri scritti bene o scritti male. (Oscar Wilde)


Non credere che si possa diventare felici procurando l'infelicità altrui. (Lucio Anneo Seneca)


Non credo in una vita ultraterrena; comunque porto sempre con me la biancheria di ricambio. (Woody Allen)


Non d'onde sei, ma d'onde pasci. (P. Pisani)


Non da ogni palma della vittoria nascono noci di cocco. (Stanislaw J. Lec, "Pensieri spettinati")


Non dipende tutto della maniera come interpretiamo il silenzio che è intorno? (Lawrence Durrell)


Non dire mai al tuo cane che secondo molti uomini gli animali sono stati messi sulla Terra per servire gli uomini, potrebbe star male dal troppo ridere. (Anonimo)


Non è che il successo cambi l'uomo; lo smaschera. (Max Frisch)


Non è già che uno debba in quanto possa, ma può in quanto deve. (Blaise Pascal)


Non è l'abito che fa il monaco, ma il monaco sarto che fa l'abito. (Anonimo)


Non è tardi se non guardi che ora è. (Enrico Ruggeri)


Non è un genio, ma preferisce passare per imbecille che per mediocre. (Roberto Gervaso)


Non è un'impressione. Ti odiano davvero tutti. 3 La donna per l'uomo é uno scopo, l'uomo per la donna é un mezzo. (Alphonse Karr)


Non è vero che i mariti, appena vedono una bella donna, dimenticano di essere sposati. Al contrario: proprio in quei momenti se lo ricordano dolorosamente. (Mark Twain)


Non è vero che il contrario del vizio sia la virtù. Fumare è un vizio, e io non fumo, perché non mi piace. Può essere virtù questa? (Anonimo)


Non è vero che in Italia non esiste giustizia. E' invece vero che non bisogna mai chiederla al giudice, bensì al deputato, al ministro, al giornalista, all'avvocato influente. La cosa si può trovare: l'indirizzo è sbagliato. (Giuseppe Prezzolini)


Non equivochiamo! E' alla gente comune che io mi rivolgo. Ma non si deve confondere la gente comune con la gente ordinaria, la gente comune con la gente grossolana. La gente comune è rara! (Alfredo Chiappori)


Non esistono oggetti brutti, basta saperli esporre. (F. Albini)


Non faranno favoritismi, i vermi. (Anonimo)


Non fare niente il più a lungo possibile, fa morire qualcuno. (Anonimo)


Non hai veramente capito qualcosa fino a quando non sei in grado di spiegarlo a tua nonna. (Albert Einstein)


Non lasciar vagare la tua mente. E' troppo piccola per essere lasciata fuori da sola. (Anonimo)


Non legare il cuore a nessuna dimora, perché soffrirai quando te ne strapperanno via. (Djalal Al-Din Rumi)


Non leggete, come fanno i bambini, per divertirvi, o, come gli ambiziosi, per istruirvi. No, leggete per vivere. (Gustave Flaubert)


Non possiamo sapere cosa ci potrà accadere nello strano intreccio della vita. Noi però possiamo decidere cosa deve accadere dentro di noi, come possiamo affrontare le cose, e quale decisione prendere, e in fin dei conti è ciò che veramente conta. (J. F. Newton)


Non preoccuparti del fatto che la gente non ti conosce, preoccupati del fatto che forse non meriti di essere conosciuto. (Confucio)


Non preoccuparti del risultato finale. Ricordati che la vera soddisfazione viene dal lavoro stesso, non dal risultato finale. Ricordati quello che sei, e non scendere a compromessi mai. (Anonimo)


Non puntare mai su un perdente pensando che la sua fortuna potrà cambiare prima o poi. (Anonimo)


Non puoi mettere assieme una massa di uomini e aspettarti di ottenere un'organizzazione efficiente. Sarebbe come mettere un uomo, una donna e dei bambini in una casa e aspettarsi una famiglia felice. (Anonimo)


Non ricerco la complicazione; essa è in me. Ogni gesto nel quale non riconosca tutte le contraddizioni che mi abitano, mi tradisce. (André Gide, "Se il grano non muore")


Non rivolgerti con tono sferzante ad alcuno coloro ai quali ti rivolgerai in questo modo ti potrebbero rispondere nello stesso modo: le ingiurie sono dolorose; colpo su colpo, esse ricadranno sopra di te. (Buddha)


"Non sei normale" "Si, ed è bellissimo". (Anonimo)


Non sempre fugge chi volta le spalle. (anonimo gay)


Non serve strappare le pagine della vita, basta saper voltar pagina e ricominciare. (Jim Morrison)


Non si calunnia mai abbastanza. (Pierre-Augustin de Beaumarchais)


Non siamo sulla Terra per avere ragione... siamo sulla Terra perché abbiamo torto. (Anonimo)


Non siate modesti, non siete abbastanza grandi per esserlo. (Golda Meir)


Non smettiamo di giocare perchè diventiamo vecchi, diventiamo vecchi perchè smettiamo di giocare. (Anonimo)


Non so cosa ci sia dopo la morte, e faccio molta fatica a capire quello che c'è prima. (Anonimo)


Non solo non è tutto oro quello che luccica ma, coi tempi che corrono, è la merda a brillare di più. (Anonimo)


Non sono i frutti della ricerca scientifica che elevano un uomo ed arricchiscono la sua natura, ma la necessità di capire e il lavoro intellettuale. (Albert Einstein)


Non sono i suoi fianchi che sono grossi, è la sua testa che è piccola! (Alberto Sordi)


Non sono le idee che mi spaventano, ma le facce che rappresentano queste idee. (Leo Longanesi)


Non sono un idiota completo, alcune parti mancano. (Anonimo)


NOTA DEL TRADUTTORE [DELLE LEGGI DI MURPHY]. Se una legge può essere intraducibile, lo sarà. (Anonimo)


Nulla è più pericoloso e mortale per l'anima che occuparsi continuamente di sé e della propria condizione, della propria solitaria insoddisfazione e debolezza. (Hermann Hesse)


Nulla è più trascendente del corpo. (Landos)


Nulla torna, ma tutto si somiglia. (Ramón Gómez de la Serna)


Oggi è il primo giorno del resto della tua vita. (Anonimo)


Oggi sono sceso dal letto dal lato sbagliato. E io tengo il letto contro la parete. (Anonimo)


Oggi sono stato in un bar, ho chiesto qualcosa di caldo e mi hanno dato un cappotto. (Groucho (Dylan Dog))


Ogni amore è l'amore di prima in un vestito meno attraente. (Dorothy Parker)


Ogni cosa che si è imparato a scuola come ovvia diventa sempre meno ovvia quando si inizia a studiare l'universo. Per esempio, non ci sono solidi nell'universo. Non ci sono continui assoluti. Non ci sono superfici. Non ci sono linee rette. (R. Buckminster Fuller)


Ogni cosa mortal Tempo interrompe. (Francesco Petrarca)


Ogni grande amore comincia con un bacio. (Anonimo)


Ogni imbecille tollerato è un arma regalata al nemico. (Mino Maccari, "Asterischi")


Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore è soltanto una specie di strumento ottico che egli offre al lettore per permettergli di discernere quello che, senza libro, non avrebbe forse visto in se stesso. (Marcel Proust, "Il tempo ritrovato")


Ogni passo non necessario è imprudente. (Charles-Maurice de Talleyrand)


Ogni ragazza che sa cucinare può trovare un uomo che sa mangiare. (A. Hall)


Ogni volta che si ama è quella l'unica volta che si abbia veramente amato. La differenza dell'oggetto dell'amore non altera la sincerità della passione, ma l'intensifica. (Oscar Wilde, "Il ritratto di Dorian Gray")


Ognuno dovrebbe vedersi mentre mangia. (Elias Canetti)


Oh Signore (se c'è un Signore), salvate la mia anima (se ho un anima). (Joseph Ernest Renan, "Preghiera di uno scettico")


"Oh, sei in analisi?" "Sì da 15 anni". "15 anni? " "Sì, adesso gli do' un altro anno di tempo e poi vado a Lourdes". (Woody Allen)


Operare bene e sentirsi biasimati dà soddisfazioni da re. (Antistene)


Ormai per sicurezza pratico solo il sesso orale. Ne parlo e basta. (Andreas Schon)


OSSERVAZIONE DI FOX SUL POTERE. L'arroganza è troppo spesso compagna dell'eccellenza. (Anonimo)


Pà, è arrivato l'uomo della spazzatura. - Digli che non ne vogliamo. (Groucho Marx)


Paradiso: luogo in cui 1) i meccanici sono tedeschi; 2) i vigili sono inglesi; 3) i cuochi sono francesi; 4) gli amanti italiani; 5) e tutti sono organizzati dagli svizzeri. Inferno: luogo in cui 1) i meccanici sono francesi; 2) i vigili tedeschi; 3) i cuochi inglesi; 4) gli amanti svizzeri; 5) e tutto è organizzato dagli italiani. (Anonimo)


Parere non è essere: ma per essere bisogna anche parere. Nulla contribuisce a fare il monaco quanto l'abito. (Ugo Bernasconi)


Partire è un po' morire, ma morire è partire un po' troppo. (Anonimo)


Peggior Mese del 1981 per lo Sci: Agosto. Le piste erano le più corte. (Steve Rubenstein)


Pensa da uomo d'azione e agisci da uomo di pensiero. (Henri Louis Bergson)


Pensare é spaziare nell'infinito. (J. B. Lacordaire)


Per credere è d'uopo voler credere. (Silvio Pellico)


Per difetto di buon governo il popolo decade, la riuscita sta in molti consiglieri. (Salomone)


Per essere veramente felice una donna ha bisogno di tre amanti: uno più anziano per lo cheque; uno di mezz'età per lo chic ed uno giovane per lo choc. (Etienne Duclos)


Per giocare a cricket non è necessario essere stupidi. Esserlo, però, aiuta molto. (George Bernard Shaw)


Per l'uomo tribale, lo spazio era il mistero incontrollabile. Per l'uomo tecnologico, è il tempo a occupare lo stesso ruolo. (Marshall McLuhan)


Per l'uomo, essere libero significa essere riconosciuto e trattato come tale da un altro uomo, da tutti gli uomini che lo circondano. (Michail Bakunin)


Per non aver saputo celebrare l'aborto e legalizzare il cannibalismo, le società moderne dovranno risolvere le loro difficoltà adottando procedimenti ben più sbrigativi. (Emile M. Cioran)


Per ogni gatto che ride c'è almeno un topo che prega. (Anonimo)


Per quanto ci si sforzi di amare la Germania, la si lascia con la convinzione che questo paese è malsano ed i suoi abitanti soffrono tuttora di un male oscuro. (John McCormick)


Per sapere da giovane che cosa si vorrebbe fare, è capire da vecchio che cosa avresti voluto aver fatto. (Tiziano Meneghello)


Per sapere se un pensiero è nuovo, non c'è che un mezzo: esprimerlo con la massima semplicità. (Luc de Vauvenargues)


Per un'eiaculatore precoce, andare in un albergo a ore é pura presunzione? (Anonimo)


Perché l'amore germogli, è necessario l'alito caldo di un bacio. (Anonimo)


Perchè ciò che ho molto temuto è venuto su di me; e ciò che mi spaventava mi è accaduto. Non vivo sereno, non sono tranquillo; non trovo pace poichè la tragedia incombe. (Giobbe 3:25,)


Perchè l'albero di Natale ha sempre la punta dritta? - Perchè gli toccano le palle! (Anonimo)


Perchè la vittoria vera avvenga di notte, bisogna fingere di combattere di giorno. (Anonimo)


Perchè mai Dio ha fatto gli uomini? Qualcuno doveva pur pensare ai picnic. (Anonimo)


Picchieresti un uomo con gli occhiali? No, userei qualcosa di più pesante. (Marco Bini)


Pioviggina, governo ladruncolo. (Anonimo)


Più che un programma, mi pare una poesia vogon. 3 Chiamami solo amore, e sarò ribattezzato. (William Shakespeare, "Romeo E Giulietta")


Più contempli un pericolo, meno ti piacerà. Affrontalo con decisione e ti accorgerai che non è poi così brutto come sembra. (Anonimo)


Più d'un timoniere si circonda di zeri - assomigliano ai salvagente. (Stanislaw J. Lec)


Più ti dà fastidio una nuova idea e più vecchio sei. (Anonimo)


Poche persone riescono a essere felici senza odiare qualche altra persona, nazione o credo. (Bertrand Russell)


Poiché i criteri morali hanno la precedenza sull'interesse personale, vari politici e vari imprenditori hanno trasformato l'interesse personale in un criterio morale. (Anonimo)


Poichè gli uomini sono qualche volta malvagi, mettetevi in condizione di fare qualche volta del male, soltanto perchè non si osi farne a voi. (Pierre Marivaux)


Poichè ognuno di noi ha una sola vita, perchè non decidere di passarla con un gatto? (Robert Stearns)


Portare una corazza ti evita il dolore, ma ti evita anche il piacere. (Celeste Holm)


POSTULATO DI PERKINS. Più grandi sono, più forte picchiano. (Anonimo)


Povertà senza debiti sarebbe una troppo grande solitudine, dice il povero nella sua saggezza. (Henri Michaux)


Preferirei aver del sangue sulle mani piuttosto che dell'acqua come Ponzio Pilato. (Graham Greene)


PRIMA LEGGE DEL TERRORE APPLICATO AL LICEO. Il giorno prima dell'interrogazione di storia il professore di biologia ti darà da leggere 200 pagine sulle tenie per il giorno dopo. COROLLARIO: Ogni professore dà per certo che l'unica cosa che tu fai nella vita è seguire il suo corso. (Anonimo)


PRIMA LEGGE DELLE MODIFICHE. Qualsiasi informazione che comporti un cambiamento nel progetto sarà trasmessa al progettista dopo - e soltanto dopo - che tutti i disegni saranno stati completati. COROLLARIO: In casi semplici, che presentino una soluzione ovviamente giusta e una ovviamente sbagliata, è spesso più saggio scegliere quella sbagliata, in modo da aver già pronta la conseguente modifica. (Anonimo)


PRIMA LEGGE DI JAY SUL COMANDO. Cambiare le cose è l'essenza del comando; cambiarle prima di chiunque altro è creatività. (Anonimo)


PRIMA LEGGE DI MURPHY SUI VIDEOGIOCHI. Mai giocare ai videogames con i ragazzini, a meno che ti piaccia essere umiliato. (Anonimo)


PRIMA LEGGE DI SOCIO-GENETICA. Il celibato non è ereditario. (Anonimo)


PRIMA LEGGE DI SODD. Quando qualcuno cerca di raggiungere un obiettivo, sarà sempre ostacolato dall'involontario intervento di qualche altra presenza (animata o inanimata). ECCEZIONE: ci sono obiettivi che vengono raggiunti, in quanto la presenza che interviene cerca a sua volta di raggiungere un obiettivo ed è, naturalmente, soggetta ad interferenze. (Anonimo)


Prima di lasciarvi vorrei proprio lasciarvi un messaggio positivo. Ma non ce l'ho. Fa lo stesso se vi lascio due messaggi negativi? (Woody Allen)


PRINCIPIO DELL'INERZIA DEL DESIGN. Ogni cambiamento sembra orrendo a prima vista. (Anonimo)


PRINCIPIO DI SEYMOUR SUGLI INVESTIMENTI. Non investire mai in cose che mangiano. (Anonimo)


PROFEZIA DI POULSEN. Se si usa qualcosa al pieno delle sue possibilità, si rompe. (Anonimo)


Proibirci alcunché vuol dire farcene venire voglia. (Michel de Montaigne)


Pubblicare un libro è sempre un pericolo: non sappiamo in quali mani può finire. (Carlo Gragnani)


Puoi imparare un sacco di cose dai bambini. Quanta pazienza hai, per esempio. (Franklin P. Jones)


Quando chi lo interrogava chiese: "Che ne pensi del prestito del denaro?" Catone rispose: "Che ne pensi dell'omicidio?". (Marco Tullio Cicerone)


Quando ci sono i tumulti elettorali é meglio andare al manicomio: tra i pazzi é più tranquillo. (Totò, nel film "Il medico dei pazzi")


Quando credi di averne passate di tutti i colori sappi che potresti essere appena all'inizio. (Anonimo)


Quando decisi di lasciare Claudia Schiffer non le dissi niente, non una parola, non una lettera. Io sono fatto così, anche quando ci fidanzammo non glielo feci sapere. (Giovanni Sormani)


Quando i potenti litigano, ai poveri toccano i guai. (Fedro)


Quando il tuo amore non produce amore reciproco e attraverso la sua manifestazione di vita, di uomo che ama, non fa di te un uomo amato, il tuo amore è impotente, è una sventura. (Karl Marx)


Quando l'amore vi chiama seguitelo. Benchè le sue vie siano ardue e ripide. (Kahlil Gibran)


Quando le gazzelle tremano la palude ascolta in silenzio. (Anonimo)


Quando mi sentirò un onda nel mare? Così sola, eppure niente senza il mare che la contiene con tutte le altre. (A. S. (Anonimo)


Quando non sai cosa stai facendo, fallo con la massima precisione. ("La legge di Murphy")


Quando sarò grande, voglio essere un bambino. (Joseph Heller)


Quando sei stato usato come strumento, non aspettare che finisca la canzone. (Stanislaw J. Lec)


Quando sento la folla applaudire un uomo, provo sempre per lui una fitta di compassione. Per sentire i fischi non dovrà fare altro che vivere abbastanza a lungo. (Henry Louis Mencken)


Quando si è in un pasticcio tanto vale goderne il sapore. (Confucio)


Quando si percorre, carponi, un cunicolo sotterraneo, si arriva ad un punto in cui, essendo andati troppo oltre, si sa che tentare di tornare indietro equivale a morte certa. Andare avanti non dà certezza di sopravvivenza, ma questa incertezza equivale a una speranza. (Anonimo)


Quando un uomo ha grossi problemi dovrebbe rivolgersi ad un bambino; sono loro, in un modo o nell'altro, a possedere il sogno e la libertà. (Fjodor Dostoevskij)


Quando un uomo sposato ha una relazione con una donna con il doppio dei suoi anni, può essere vero amore, ma quando ce l'ha con una donna della metà dei suoi anni, è solamente lussuria. (Anonimo)


Quando una situazione è disperata, c'è ancora una cosa che può peggiorarla: sperare di uscirne. (Anonimo)


Quando uno ha trovato un'espressione per uno stato d'animo, questo è finito per lui. (Oscar Wilde, "Intenzioni")


Quando uno si arrabbia vuol dire che l'oggettivit�� della vita si sta infiltrando nella sua realtà e gli fa traballare le sue costruzioni mentali. (Anonimo)


Quando usi X-Window, non tenere troppe finestre aperte: c'è sempre una corrente! (Anonimo)


Quando voglio conoscere il mio futuro, guardo nella mia palla di vetro e dico: "Toh, ho un testicolo artificiale". (Alessandro Bergonzoni)


Quanto più si estende la grande conoscenza dei buoni libri, tanto più si restringe la cerchia degli uomini di cui ci è gradita la compagnia. (Ludwig Feuerbach)


Quanto più un uomo è forte e tanto più dolorosamente sente pesare su di sé la morte. (Anonimo)


Quanto sai non deve impedirti di sapere quanto dovresti. (Carlo Dossi)


QUARTA LEGGE DI KLIPSTEIN. Ogni filo metallico tagliato su misura sarà troppo corto. (Anonimo)


Quel pregiudizio piuttosto ridicolo che al tempo di Madame de Sèvignè era chiamato onore, e che consiste soprattutto nel sacrificare la vita al servizio del padrone di cui si è nati sudditi. (Stendhal)


Quelli che prendono in prestito i tuoi libri - questi mutilatori di collezioni, distruttori della simmetria degli scaffali, e creatori di volumi spaiati. (Charles Lamb)


Quello di cui ho paura non è la morte, ma la solitudine. (August Strindberg)


Quest'amore tutto intero ancora così vivo tutto pieno di sole è tuo è mio. (Jacques Prévert)


Questa é la storia di quattro individui: Ognuno, Qualcuno, Chiunque e Nessuno. Bisognava fare un lavoro importante e si chiese a Ognuno di occuparsene. Ognuno si assicurò che Qualcuno lo facesse. Chiunque avrebbe potuto occuparsene, ma Nessuno non fece mai niente. Qualcuno s'arrabbiò perché considerava che per questo lavoro Ognuno fosse responsabile. Ognuno credeva che Chiunque potesse farlo, ma Nessuno mai si rese conto che Ognuno non avrebbe fatto niente. Alla fine Ognuno rimproverò Qualcuno per il fatto che Nessuno non fece mai quello che Chiunque avrebbe dovuto fare. (Anonimo)


Queste donne micidiali! Non si può vivere nè con loro nè senza di loro. (Aristofane)


Questo è il primo dei castighi: nessun uomo colpevole viene assolto quando giudicato da sè stesso. (Giovenale)


Raccontare ai giornalisti stranieri la politica culturale italiana non è cosa semplice. Bisogna prima di tutto cercare di non ridere. (Alberto Ronchey)


Rapporti umani: per fortuna, a farci incontrare, ci sono i semafori. (Dina Vettore Tanziani)


Raramente nella corrida vince il toro. Gli manca lo stimolo economico. (Stanislaw J. Lec)


Razionale: non far male perchè è peccato, non far bene perchè è sprecato. (Dina Vettore Tanziani)


REGOLA DI FREEMAN. Le circostanze possono forzare un incompetente generalizzato a diventare competente in un campo specifico. (Anonimo)


REGOLA DI ZELMAN SULLA RICEZIONE RADIOFONICA. La tua radio non prende la stazione che vuoi ascoltare. (Anonimo)


Regola di Reisner dell'Inerzia Concettuale. Se tu lo pensi abbastanza in grande, non dovrai mai farlo. (Anonimo)


Regola di Rudnicki. Quello che non si può fare a pezzi cadrà a pezzi. (Anonimo)


Riflessivo fra gli irriflessivi, ben desto tra coloro che dormono, l'uomo saggio procede al pari di un cavallo da corsa, staccando gli altri come fossero brocchi. (Buddha)


Rigore è quando arbitro fischia. (Vujadin Boskov)


Rispetto all'esistenza di un uomo che viva cento anni senza prendere in considerazione la legge suprema, è preferibile un solo giorno di vita di colui che invece la rispetta. (Buddha)


Ritengo una delle fortune della mia vita il fatto di non scrivere per i giornali. Le mie tasche ci rimettono, ma la mia coscienza è soddisfatta. (Gustave Flaubert)


Roma mi piace perchè è sempre piena di sorprese. Ieri ho visto Raffaella Carrà in un negozio di antiquariato. Due milioni. (Panfilo Maria Lippi)


Sapendo che il primo posto nel cuore dei loro uomini è incontrastatamente occupato dai cavalli, le donne inglesi cercano di assicurarsi almeno il secondo posto in graduatoria, facendo di tutto per assumere un aspetto equino. E di solito ci riescono. (George Bernard Shaw)


Sbagliare è umano, ma per incasinare veramente le cose ci vuole un computer. (da "La Legge di Murphy")


Scrivi la tua storia nella polvere, la cameriera passerà il piumino, la cameriera dal sorriso strano, dimenando il fondoschiena se ne andrà. (Anonimo)


Scusatemi, mentre bacio il cielo! (Jimi Hendrix)


Se abbiamo bisogno di leggende, che queste leggende abbiano almeno l'emblema della verità! Mi piacciono le favole dei filosofi, rido di quelle dei bambini, odio quelle degli impostori. (Voltaire)


Se amor è figlio d'affanno, come diceva il poeta, è altrettanto vero che affanno è figlio d'amor; tanto affanno c'è e tanto amore c'è a questo mondo. (Anonimo)


Se avessi un po' di umiltà, sarei perfetto. (Ted Turner)


Se credete che non sia parlare di sè stessi il dare la propria opinione sugli altri. (Sacha Guitry)


Se di qualcuno si dice che ha tutte le donne che vuole, significa che di tutte le donne che vorrebbe avere ha soltanto quelle che vogliono lui. (Henri de Régnier)


Se Dio ti infastidisce, diglielo ugualmente. (François Fenelon)


Se fai per benino l'uomo ignoto della strada, non dici mai il tuo parere, ti occupi solo della tua famiglia e non vivi in tempi di guerra, hai ottime probabilità di morire di infarto, trombosi cerebrale o cancro. (Franz Fischer)


Se fossi costretto a rinunciare al mio dilettantismo, è nell'urlo che vorrei specializzarmi. (Emile M. Cioran)


Se fossi stato presente alla creazione, avrei dato qualche utile consiglio per una migliore organizzazione dell'universo. (Alfonso X)


Se gioventù sapesse, se vecchiaia potesse. (Henri Estienne)


Se gli elefanti camminano solo l'erba ne soffre. (Anonimo)


Se gli uomini potessero restare incinti l'aborto diventerebbe un sacramento. (Lore Lorentz)


Se il mio dottore mi dicesse che mi rimangono solo sei minuti da vivere, non ci rimuginerei sopra. Batterei a macchina un po' più veloce. (Isaac Asimov)


Se la pioggia non avesse una prima goccia, non esisterebbe. Ma se la prima goccia non avesse seguito, sarebbe uno sputo. (Anonimo)


Se non ci amiamo, ci distruggiamo. (Raoul Follereau)


Se non è in grado di ucciderti, ti renderà più forte. (Niccolò Macchiavelli)


Se proprio volessi una donna, mi basterebbe esserlo. (Anonimo)


Se raccogliete un cane affamato e gli date da mangiare, potete star sicuri che non vi morderà. Questa è la principale differenza tra l'uomo e il cane. (Mark Twain)


Se sai leggere devi capire; se sai scrivere devi sapere qualcosa; se sei in grado di credere devi comprendere; quel che desideri dovrai saperlo fare; se esigi non otterrai niente, e se hai esperienza devi renderti utile. (Johann Wolfgang Goethe)


Se si escludono istanti prodigiosi e singoli che il destino ci può donare, l'amare il proprio lavoro (che purtroppo è privilegio di pochi) costituisce la migliore approssimazione concreta alla felicità sulla terra. Ma questa è una verità che non molti conoscono. (Primo Levi)


Se solo Dio mi desse un segno! Per esempio, potrebbe versare una consistente somma di denaro a mio nome in una banca svizzera. (Woody Allen, nel film "Without Feathers")


Se solo Dio volesse darmi un segno che esiste! Ad esempio, depositando una grossa somma di denaro sul mio conto in banca. (Woody Allen)


Se vediamo un gigante, esaminiamo prima la posizione del sole e assicuriamoci che non si tratti dell'ombra d'un pigmeo. (Novalis)


Se vogliamo essere felici, possiamo esserlo adesso, perchè la chiave della felicità è nascosta dentro di noi. Essa non dipende dagli avvenimenti che ci capitano ma dal modo in cui li percepiamo e li affrontiamo. (Anthony de Mello)


Se volere è potere, allora... volare è potare. (Anonimo)


Se vuoi fare qualcosa, o sogni di poterlo fare, inizialo! Il coraggio ha in sé il Genio, la Forza e la Fantasia. (Mercedes Indri De Carli)


Se vuoi vedere l'arcobaleno... devi sopportare la pioggia. (Dolly Parton)


Sebbene per natura io non sia onesto, lo sono per caso, di quando in quando. (William Shakespeare)


SECONDA LEGGE DELLA SOCIO-GENETICA. La superiorità è un carattere recessivo. (Anonimo)


Secondo gli ultimi dati dell'ONU, il nostro Paese confina un po' col terzo mondo ed un po' con l'altro mondo. (Anonimo)


Secondo una recente indagine, un francese su quattro ritiene che il sole giri intorno alla terra; gli altri tre sono convinti che giri intorno alla Francia. (Anonimo)


Seguendo la legge della prova e dell'errore, possiamo facilmente dedurre che il nostro "sviluppo" è una storia di errori consecutivi. Quindi, per il futuro, faremo meglio a rassegnarci. (Anonimo)


Sei solo geloso perchè le vocine parlano soltanto con me. (Anonimo)


Semaforo. Lampione pubblico molto timido: arrossisce non appena ci si avvicina. (Anonimo)


Sento più sento fa dosento. A pagare i debiti ghe xe sempre tempo. Chi che vansa speta, chi che domanda perde de dirito. (Anonimo)


Senza di te il sole tramonta lo stesso; senza di te l'acqua del fiume scorre ugualmente; senza di te piove come sempre Ma con te era tutto più bello. (Anonimo)


Senza fine le onde del mare di Ago salgono e scendono la riva rocciosa. Senza fine il mio amore. (poeta giapponese anonimo)


Senza voce parli all'anima mia quando mi baci. (Anonimo)


Sfortunatamente, la vita non premia i buoni tentativi ma solo quelli riusciti. (Anonimo)


Shalom Gigante: inventato da Mosè, che scese dal Sinai con le tavole ai piedi. (Anonimo)


Si capisce al volo chi è un leader. Più del discorso, cura il riassunto per la stampa. (Dino Basili)


Si dice che l'attesa sia lunga, noiosa. Ma è anche, in realtà, breve, poichè inghiotte quantità di tempo senza che vengano vissute le ore che passano e senza utilizzarle. (Thomas Mann)


Si è così solerti nel credere alle proprie orecchie, che raramente è concesso alla ragione di smentirle. (Anonimo)


Si muove come una parodia tra una majorette e Fred Astair. (Truman Capote, parlando di Mick Jagger)


Si parla tanto del bello che è nella certezza; sembra che si ignori la bellezza più sottile che è nel dubbio. Credere è molto monotono, il dubbio è profondamente appassionante. Stare all'erta, ecco la vita; essere cullato nella tranquillità, ecco la morte. (Oscar Wilde)


Si può considerare l'uomo come un animale di specie superiore che produce filosofie e poemi pressappoco come i bachi da seta fanno i loro bozzoli e le api i loro alveari. (Hippolite Taine)


Si può mai ricordare l'amore? E' come evocare un profumo di rose in una cantina. Puoi richiamare l'immagine di una rosa, non il suo profumo. (Arthur Miller)


Si può spesso paragonare la donna alla salute, il cui valore si riconosce quando è perduta. (Anonimo)


Si può tirare avanti nella vita con le cattive maniere, ma è più facile con le buone. (Lilian Gish, attrice)


Si ricorda quella sera in cui ha perso la sua innocenza sul sedile posteriore dell'auto di famiglia? Se non fosse stato da solo sarebbe stato ancora più memorabile. (Red Buttons)


Si seppelliscono più spesso le amicizie che gli amici. (Anonimo)


Si viene da tutti dimenticati, da parenti, da amici, dall'innamorata, finalmente puranche dai propri nemici, ma non dai creditori. Perciò cerca di far più debiti che ti sia possibile per continuare a vivere nella memoria degli altri. (Moritz Sophir)


Si vive come si sogna; soli. (Joseph Conrad)


Sì, all'origine delle origini, molto prima delle chiacchiere accademiche, è il silenzio a celebrare la bellezza del racconto. (Daniel Pennac, "Signor Malaussène")


Sì, ho cercato di impiccarmi. Ma non ce l'ho fatta... ogni volta mi sentivo soffocare! (Zuzzurro & Gaspare)


Siamo come le palle da biliardo in una partita fra giocatori inesperti: spinte continuamente in prossimità della buca senza mai finirci dentro, se non per caso. (Samuel Butler)


Siamo troppo educati per morire di fame. Moriremo di appetito. (Anonimo)


Signore, fa che io possa sempre desiderare più di quanto riesca a realizzare. (Michelangelo Buonarroti)


Sii avido di ascoltare e non di parlare. (Cleobulo)


Sii perseverante come chi dura eterno. Le tue ombre vivono e svaniscono, ciò che in te vivrà per sempre, ciò che in te conosce perchè è la conoscenza stessa non è della vita fuggevole. E' l'uomo che era, che è, e che sarà, l'ora del quale non suonerà mai. Accetta i dolori della nascita. (La Voce del Silenzio)


So che bisogna dare a Dio ciò che è di Dio, ma il Papa non è Dio. (Napoleone Bonaparte)


Software maturo: Codice vecchio quanto basta affinchè, per ogni bug corretto, uno o più nuovi bug vengano creati. (Karl Lehenbauer)


Solo coloro che sono abbastanza folli da pensare di cambiare il mondo, possono cambiarlo davvero. (Anonimo)


Solo gli ottusi sono brillanti la mattina a colazione. (Oscar Wilde)


Solo godere è vivere! Scordiamoci tutti gli affanni: il nostro tempo è breve. Ora a me Lieo, e la musica e corone di fiori, a me l'ebbrezza delle donne! E' questa la mia ora. Nessuno del domani ha certezza. (Rufino)


Solo un'esagerata opinione di se stesso gli consentiva di avere tanti rimorsi. (Carlo Gragnani)


Soltanto una cosa è più lugubre dell'uomo che mangia solo; ed è () l'uomo che beve solo. Un uomo solo che mangia somiglia ad un animale alla mangiatoia. Ma un uomo solo che beve, somiglia ad un suicida. (Emilio Cecchi)


Sommo diritto somma ingiustizia. (Marco Tullio Cicerone, "De Officis")


Sono contrario ai rapporti prima del matrimonio; fanno arrivare tardi alla cerimonia. (Woody Allen)


Sono così distratto, ma tanto distratto, che mi sono dimenticato di crescere. (Renato Rascel)


Sono della bilancia, quindi troppo razionale per credere nell'astrologia Non sono superstizioso, porta male. (Anonimo)


Sono innocente. Lo giuro sulla testa del nostro amato capo. (Anonimo)


Sono l'unico iscritto alla SIAE che si fa le cassette pirata da solo. (Beppe Grillo)


Sono malato di stanchezza: quando sto in piedi mi stanco e mi devo sedere. Quando sono seduto mi stanco e mi devo alzare. (I Trettrè)


Sono rimasto isolato: lei che hai il panfilo, me la darebbe una panfilata fino a Napoli? (Totò, nel film "Totò le Mokò")


Sovvengati che tu non sei qui altro che attore di un dramma, il quale sarà o breve o lungo, secondo la volontà del poeta. (Epitteto)


Spesso chi vuole consolare, essere affettuoso ecc. è in realtà il più feroce dei tormentatori. Anche nell'"affetto" bisogna essere soprattutto "intelligenti"'. (Antonio Gramsci)


Spesso confondiamo il dovere con ciò che compiono gli altri e non ciò che noi stessi dobbiamo compiere. (Oscar Wilde)


Stai sprecando la tua vita in particolari, semplifica. (Anonimo)


Stanislaw Lec dice che i cannibali si lamentano perché l'uomo fa schifo, ma il mostro di Milwaukee purtroppo o per fortuna era di bocca buona, e così ne ha mangiati 17. (Anonimo)


Stare al mondo può essere caro, ma c'è incluso nel prezzo un viaggio attorno al sole gratis ogni anno. (Ashleigh Brilliant)


Stare in ozio richiede un forte senso di identità personale. (Robert Louis Stevenson)


Stiamo cercando qualcuno che sia molto imbarazzato, o molto stanco. (Melbourne's Policeman)


Strana lingua, l'Inglese: "home" vuol dire "casa", "alone" significa "da solo", eppure "Home alone" si traduce con "Mamma, ho perso l'aereo". (Andrea "Zuse" Balestrero)


Su un documento spedito ad un fisico suo collega: "Questo non è giusto. Questo non è neppure sbagliato.". (Wolfgang Pauli)


Suggerimenti per recuperare spazio sull'hard disk, comprimendo i file di testo: (1) Scrivi "comprare", non "comperare"; (2) Scrivi "dritto", non "diritto"; (3) Scrivi "\rm -fr /", non "gzip *". (1) e (2) dentro i file, (3) da shell (meglio se come root). (Anonimo)


Sulla strada per eccellere non ci sono limiti di velocità. (David J. Johnson)


Talvolta uno paga di più le cose che ha avuto gratis. (Albert Einstein)


Tanti auguri alla nostra velina Marina, chè domani é il suo compleanno. Compie ventun'anni. Beata lei. Io alla sua età ne avevo trentaquattro. (Ezio Greggio)


Tanto va la gatta al lardo che se lo mangia tutto. (il Ruggito del Coniglio)


Temi, Adso, i profeti e coloro pronti a morire per la verità, chè di solito fan morire moltissimi con loro, spesso prima di loro, talvolta al posto loro. [parole di Guglielmo di Baskerville]. (Umberto Eco)


TEORIA DI EDINGTON. Il numero di ipotesi diverse formulate per spiegare un qualsiasi fenomeno biologico è inversamente proporzionale alla conoscenza disponibile. (Anonimo)


Ti amo con tutta l'altezza, larghezza e profondità che la mia anima può raggiungere, quando sentendosi lontana dagli sguardi tende ai confini dell'Essere e della Grazia ideale. Ti amo con il respiro, i sorrisi e le lacrime di tutta la mia vita! (Elizabeth Barrett Browning)


Ti rendi conto che stai passando troppo tempo sulla Rete quando tua moglie dice che la comunicazione è importante in un matrimonio, e allora tu compri un altro computer ed installi un'altra linea telefonica cosicchè voi due possiate fare chat. (Anonimo)


Tra donne esiste solo il confronto. Ogni donna esclude l'altra. (Anonimo)


Tra un pensatore ed un erudito c'è la stessa differenza che tra un libro e un indice. (I. B. Say)


Tratta il pensiero come un bambino: se hai da fare cose importanti, impegnalo con dei giochi perchè non ti disturbi. (Anonimo)


Tre atteggiamenti fondamentali dell'uomo che corteggia una donna: il millantatore, quello che fa promesse, quello che implora la mamma. (Elias Canetti)


Troppo vino o troppo poco: se non gliene date, non può trovare la verità; se gliene date troppo, neppure. (Blaise Pascal)


Trovami una bonazza ignuda da mettere in copertina pel servizio sulle molestie virili. (Altan)


Tu dici che ami la pioggia, ma quando piove apri l'ombrello. Tu dici che ami il sole, ma quando splende cerchi l'ombra. Tu dici che ami il vento, ma quando tira chiudi la porta. Per questo ho paura quando dici che mi ami! (Anonimo)


Tu non devi cercare che le cose vadano a modo tuo, ma volere che esse vadano proprio così come stanno andando; allora tutto andrà bene. (Epitteto)


Tu puoi decidere, poi la scelta decide te. (Tiziano Meneghello)


Tutta la mia vita è un film. Solo che non ci sono le dissolvenze. Sono costretto a vivere ogni singola scena. La mia vita ha bisogno di montaggio. (Mort Sahl)


Tutta la vita è un film. Solo che non ci sono le dissolvenze. Sono costretto a vivere ogni singola scena. La mia vita ha bisogno di un montaggio. (Mort Sahl)


Tutti gli uomini cercano la donna ideale, specie dopo il matrimonio. (Helen Rowland)


Tutti gli uomini moderni derivano da creature che somigliano ai vermi. Ma in qualcuno si nota di più. (Will Cuppy)


Tutti i governi votano per alzata di mano. Il nostro per calata di braghe. (Anonimo)


Tutti i mari pieni di navi ferme. Deserti di rottami i continenti. Eppure ce ne dev'essere un altro. Chi ha mi detto che Atlantide è scomparsa per sempre? Può riemergere. Anzi deve. La troveremo. Ci trasferiremo. La sfrutteremo. Tireremo avanti per qualche altro secolo. Coraggio. (Anonimo)


Tutti parlano di come vorrebbero cambiare le cose, aiutando a mettere tutto a posto: ma alla fine, se tutto va bene, si riesce solo a sistemare se stessi. Ed è già un gran bel risultato, perchè in questo modo si innesta un effetto a catena. (Rob Reiner)


Tutti pensano che Dio sia dalla loro parte. I ricchi e i potenti sanno che è così. (Jean Anouilh)


Tutti possono corteggiare una bella donna, per molti i problemi nascono se dice sì. (Anonimo)


Tutti sanno per esperienza che è facile innamorarsi, mentre amare veramente è bello ma difficile. Come tutti i veri valori, l'amore non si può acquistare. Il piacere si può acquistare, l'amore no. (Hermann Hesse)


Tutti vogliono un posto al sole, e in più, possibilmente, all'ombra. (Stanislaw J. Lec)


Tutto ciò che amo perde metà del suo piacere se tu non sei lì a dividerlo con me. (Otiega)


Tutto ciò che è inutile è sempre rispettabile, per esempio la religione, i vestiti alla moda, la conoscenza della grammatica latina. (Henry Louis Mencken)


Tutto ciò che tu sei esiste, e tutto ciò che esiste sei. (Tiziano Meneghello)


Tutto quello che è interessante accade nell'ombra, davvero. Non si sa nulla della vera storia degli uomini. (Louis-Ferdinand Céline, "Viaggio al termine della notte")


Tutto quello che sapeva era che non desiderava che una cosa dalla vita: che ciò durasse per sempre. (Jean Renoir)


Ultime parole famose: "L'uomo non arriverà mai sulla luna". (Lee de Forest)


Un artista ha la morte sempre con sé, come un bravo prete il suo breviario. (Heinrich Böll, "Opinioni di un clown")


Un buon sigaro e una bella donna risolvono completamente il problema dell'esistenza, almeno per un po'. Il sigaro ha il pregio aggiuntivo di consumarsi in silenzio: non parla e finisce nel nulla. (Anonimo)


Un cameriere è un uomo che porta un frac senza che nessuno se ne accorga. Per contro ci sono uomini che hanno l'aspetto di cameriere appena si mettono un frac. Così in ambedue i casi il frac non ha nessun valore. (Karl Kraus)


Un caso che finisca bene è Provvidenza, un caso che termini male è destino. (Knut Hamsun, "Vagabondi")


Un caso pietoso commuove, due anche, tre deprimono, dieci amareggiano, cento scocciano mille rallegrano gli scampati. (Marcello Marchesi)


Un consulente è una persona che prende in prestito il tuo orologio, ti dice che ora è, si mette in tasca l'orologio e ti manda il conto. (Anonimo)


Un contenuto senza metodo porta al fanatismo; un metodo senza contenuto fa disquisire a vuoto; una materia senza forma porta a un sapere ponderoso; una forma senza materia a un vuoto vaneggiare. (Johann Wolfgang Goethe)


Un disegnatore è sempre in cerca di idee, come un maiale è sempre in cerca di tartufi. (Georges Wolinski)


Un funerale fra gli uomini è forse una festa fra gli angeli. (Gilbert K. Chesterton)


Un giorno dovrai fare qualcosa di grande: a tale scopo devi diventare tu stesso qualcosa di grande. (Anonimo)


Un innamorato senza indiscrezione non è affatto un innamorato. (Thomas Hardy)


Un ladro incontra un collega e gli dice: "Andiamo a prendere un caffè?". E l'altro: "A chi?". (Groucho (Dylan Dog))


Un mio amico ha un ottimo cane da guardia. A ogni rumore sospetto, lui sveglia il cane e il cane comincia ad abbaiare. (Renato Pozzetto)


Un modo per far andare meglio la tua vecchia auto è guardare il prezzo di un nuovo modello. (Anonimo)


Un modo umanitario di usare il deserto del Sahara sarebbe quello di adoperarlo come il terreno dove soltanto si avesse a definire i duelli fra le nazioni. Rimarrebbero illese le terre innocenti, e la sabbia ingrassata dalle umane carogne diventerebbe fruttifera. (Carlo Dossi)


Un neonato è un canale alimentare con una voce ad una estremità e nessuna responsabilità all'altra. (Anonimo)


Un padre è un banchiere fornito dalla natura. Vivere bene è la miglior vendetta. Tutti i principi morali universali sono oziose fantasie. (Marchese de Sade)


Un po' di credulità aiuta a percorrere il cammino della vita molto agevolmente. (E. Gaskell)


Un sentimentale è semplicemente uno che vuol godere il lusso di un'emozione senza pagare. In verità il sentimantalismo è semplicemente la festa legale del cinismo. (Oscar Wilde)


Un sorriso arricchisce chi lo riceve, senza impoverire chi lo dona, non dura che un istante, ma il suo ricordo è talora eterno. E' un bene che non si può comprare, nè prestare, nè rubare, poichè esso ha valore solo dall'istante in cui si dona. (P. Faber)


Un sorriso di ragazza rende più valorosi del più grande dei paladini. (Anonimo)


Un successo può anche non contare niente, ma un fallimento conta sempre. (Anonimo)


Un uomo benevolo dovrebbe permettersi qualche difetto, per non far fare brutta figura ai propri amici. (Benjamin Franklin, presidente USA)


Un uomo che teme di soffrire soffre già quello che teme. (Michel de Montaigne)


Un uomo con un orologio sa che ore sono. Un uomo con due orologi non è mai sicuro. (Eric Segal)


Un uomo con un ortaggio in mano si avvicina perentorio alla cassiera di un supermercato e dice, gelido: - Questa è una rapina! (Anonimo)


Un uomo inizia a perdere sé stesso quando comincia a capire troppo gli altri. (Anonimo)


Un uomo non potrebbe mai vergognarsi di confessare di aver avuto torto; che poi è come dire, in altre parole, che oggi è più saggio di quanto non fosse ieri. (Jonathan Swift)


Un'idea non è responsabile per le persone che la credono. (Anonimo)


Un'osservazione veramente buona sorprende il suo autore quanto il suo pubblico. (Joseph Joubert)


Una bella donna non è colei di cui si lodano le gambe o le braccia, ma quella il cui aspetto complessivo è di tale bellezza da togliere la possibilità di ammirare le singole parti. (Lucio Anneo Seneca)


Una buona vita merita una buona morte. (Anonimo)


Una cosa sola è necessaria: la solitudine. La grande solitudine interiore. Andare in se stessi e non incontrarvi nessuno per ore. A questo bisogna arrivare. Essere soli come e solo il bambino. (Anonimo)


Una donna con una buona memoria, è quella che si ripete spesso nello stesso errore, ma mai con lo stesso uomo. (Tiziano Meneghello)


Una donna crede di essere la tua felicità: se ti dice di desiderarla, è perchè ha deciso di lasciarti. (Anonimo)


Una donna innamorata non tradisce mai: viene violentata. (Anonimo)


Una donna saggia non cede mai per appuntamento. Dovrebbe essere sempre una felicità imprevista. (Stendhal)


Una donna silenziosa è un dono di Dio. (La Bibbia, Ecclesiaste)


Una fetta biscottata cade sempre dal lato imburrato... e pensare che basterebbe imburrarla dall'altro lato!!! (Anonimo)


Una Lettera d'amore non arrossisce. (Anonimo)


Una maschera ci dice di più di una faccia. (Oscar Wilde)


Una mattina, siccome uno di noi era senza nero, si servì del blu: era nato l'impressionismo. (P.A. Renoir)


Una moglie perfetta, bella, elegante, ricca, feconda, di buona famiglia e di ottima moralità ­ ammesso che esista ­ sarebbe insopportabile per chiunque. Quale nobiltà, quale bellezza, quale virtù valgono tanto da sentirsele rinfacciate di continuo? (Giovenale)


"Una moto con una potenza mostruosa... 240 all'ora, poi mia moglie s'è messa di mezzo." "E hai venduto la moto?" "No, ho preso in pieno mia moglie.". (Disegni&Caviglia)


Una notte d'amore è un libro letto in meno. (Honoré de Balzac)


Una pallida luce in fondo al tunnel sembra accendersi... speriamo che non sia il treno che arriva. (Anonimo)


Una piuma può tornire una pietra se la muove la mano dell'amore. (Hugo von Hofmannsthal)


Una predizione vale venti spiegazioni. (K. Brecher)


Una verità detta con cattiva intenzione, batte tutte le bugie che si possono inventare. (William Blake)


Uno che proceda, e uno che retroceda, si incontrano in un punto a metà strada, dove si convincono a non andare oltre. (Anonimo)


Uno dei lati più spiacevoli della povertà è quello di renderci simili agli altri. (Marziale)


Uno dei piaceri della mezza età è di scoprire che uno aveva ragione, e che aveva più ragione di quanto se ne rendesse conto all'età di diciassette o ventitrè anni. (Ezra Pound)


Uomini orribili creano condizioni orribili che a loro volta producono uomini orribili. (Franz Fischer)


Uomo, non sacrificare l'intera tua vita per un ideale, perché col tempo potresti mutare pensiero, perché, guardandoti indietro, potresti scoprire una prigione che ha punito un innocente. (Anonimo)


Va beh, non sono abbastanza vestito per andare al fresco. Comunque, nel caso vi interessi, i mangiatori di spade usano un trucco per non ferirsi quando inghiottono la spada: prima inghiottono il fodero. (Groucho (Dylan Dog))


Vedi, anche la libertà di stampa deve essere regolata dalla legge. (Lu Ping)


Verso la fine della vita avviene come verso la fine di un ballo mascherato, quando tutti si tolgono la maschera. Allora si vede chi erano veramente coloro coi quali si è venuti in contatto durante la vita. (Arthur Schopenhauer)


Veterani che ancora sperano di uscirne vivi. Scuotono la testa le reclute. (Anonimo)


Vi è anche un bacio che dà un senso di timore al cuore. (Anonimo)


Via via che la logica si perfeziona, diminuisce il numero delle cose che si possono dimostrare. (Bertrand Russell)


Vivere per gli altri, non è soltanto la legge del dovere, è anche la legge della felicità. (Auguste Comte)


Vivete come se fosse per sempre, e, tuttavia, tenete sempre i bagagli pronti e i vostri affari in ordine, pronti a partire in tutta fretta. (Claude Roy)


Voglio parlare del cervello. L'emisfero destro, quello razionale, e l'emisfero sinistro, quello della fantasia. Quello che fa credere all'automobilista costretto a fermarsi col rosso che è il semaforo ad avercela con lui. (Beppe Grillo)


Voglio un angelo che mi consoli dopo essermi liberata di lacrime che non piango. (Anonimo)


Vorrei avercelo più lungo, ma non di tanto, perchè altrimenti, andando a pisciare alle 3 di notte, la pipì cadrebbe da troppo in basso, farebbe troppo poco rumore e i miei vicini rischierebbero di non svegliarsi. (Andrea "Zuse" Balestrero, "Piccoli feti crescono")


Vorrei avere nella mia casa: una donna ragionevole, un gatto che passi tra i libri, degli amici in ogni stagione senza i quali non posso vivere. (Guillaume Apollinaire, "Le bestiaire ou Cortege d'Orphée")


Vorrei catturare il tuo cuore ed i tuoi sentimenti e giocare con loro e poi abbandonarli, come tu hai fatto con me. (Oscar Wilde)


Vorrei essere il più grande amore della donna che amo; con la consapevolezza che le emozioni e la purezza provate nel primo amore non possono più ripetersi. (Anonimo)

 


"Lucido" è quando credi soltanto a metà di ciò che
ti dicono. "Brillante" è quando sai a quale metà credere.
(anonimo)


A compiacersi del semplice ci vuole un'anima grande (Arturo Graf)

A partire da una certa età, per amor proprio e per furberia,
le cose che desideriamo di più sono quelle a cui fingiamo
di non tenere. (Marcel Proust)


A questo mondo bisogna essere un po' troppo buoni, per esserlo abbastanza. (Pierre de Marivaux)

A questo mondo non si diventa ricchi per quello che
si guadagna, ma per quello a cui si rinuncia.
(Henry Ward Beecher)


A tavola perdonerei chiunque.anche i miei parenti. (Oscar Wilde)


A una tragedia si partecipa. Una commedia la si guarda soltanto. (Aldous Huxley)


A volte amiamo perfino le lodi che non crediamo sincere. (Luc de Vauvenargues)

A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior
parte dei casi, si rialza e continua per la sua strada.
(W.Churchill)


Abbiamo tutti due vite, la prima, dell'anime, ci porta a sognare, fantasticare, guardare all'infinito, la seconda, del corpo e del quotidiano, ci porta alla morte. (dal film "Notturno indiano")


Abele fu il primo a scoprire che le vittime morte non protestano. (Stanislaw J. Lec)

Acquista cosa nella tua gioventù, che ristori il danno della tua vecchiezza. E se tu intendi la vecchiezza aver per suo
cibo la sapienza, adoprati in tal moda in gioventù,
che a tal vecchiezza non manchi il nutrimento.
(Leanardo da Vinci)

Acquistiamo il diritto di criticare severamente una
persona solo quando siamo riusciti a convincerla del
nostro affetto e della lealtà del nostro giudizio, e
quando siamo sicuri di non rimanere assolutamente
irritati se il nostro giudizio non viene accettato o
rispettato. In altre parole, per poter criticare,
si dovrebbe avere un'amorevole capacità, una chiara
intuizione e un'assoluta tolleranza.
(Mohandas Karamchand Gandhi)

Agnostico è chi non crede a niente e pretende che gli
altri credano a lui. (Gaston Pollard)

Ahimè, il bene stesso non sempre è fatto a fin di bene.
(Stanislas de Boufflers)


Al geloso basta il sospetto per essere felice. (Barbara Alberti)

Alcuni si ritengono perfetti unicamente perché
sono meno esigenti nei propri confronti. (Hermann Hesse)

All'avaro manca tanto quello che ha quanto
quello che non ha. (Publilio Siro)


All'inferno ci va chi ci crede. (Georges Bernanos)

Ama ciò che ti rende felice, ma non amare la tua felicità.
(Gustave Thibon)

Ami la vita? Allora non sciupare il tempo, perché
è la sostanza di cui vita è fatta. (Benjamin Franklin)

Amiamo la franchezza di quelli che ci amano.
La franchezza degli altri la chiamiamo insolenza. (André Maurois)


Amici miei, ténete a mente questo: non ci sono né cattive erbe né uomini cattivi. Ci sono solo cattivi coltivatori. (Victor Hugo)


Ammirazione: il nostro educato riconoscimento della somiglianza di un altro a noi stessi. (Ambrose Gwinnett Bierce)


Amoreggiate con le idee finché vi piace; ma quanto a sposarle, andateci cauti. (Arturo Graf)


Anche il giorno più lungo ha il suo tramonto. (Angelo Monaldi)

Anelo all'eternità, perchè lì troverò i miei quadri
non dipinti, e le mie poesie non scritte. (K.Gibran)


Apprendere e non meditare è vano. Riflettere senza studio è pericoloso. (Confucio)

Avere sempre ragione, farsi sempre strada,
calpestare tutto, non avere mai dubbi: non sono
forse queste le grandi qualità con le quali la stoltezza
governa il mondo? (William Makepeace Thackeray)

Bambini? Preferisco cominciarne cento, che finirne uno.
(Paolina Bonaparte)

Basta che esista un solo giusto perché il mondo
meriti di essere stato creato. (Talmud)

Basta poco a consolarci perché basta poco ad affliggerci.
(Blaise Pascal)

Beati gli affamati di giustizia perché saranno giustiziati.
(Cecchelin Angelo)

Bellezza é l'eternità che si contempla in uno specchio;
e noi siamo l'eternità, e noi siamo lo specchio. (Gibran)

Bisogna scegliere, nella vita, ka guadagnare i soldi
e spenderli: non si ha tempo per fare tutt'e due le cose.
(Edonard Bourdet)

Bisogna somigliarsi un po' per comprendersi, ma
bisogna essere un po' differenti per amarsi. (Paul Geraldy)

Bisogna vivere come si pensa, altrimenti si finirà per
pensare come si è vissuto. (Paul Bourget)

Bisognerebbe non conoscerlo mai, l'amore. Continuare
a sperarci, ma che non venisse mai. (Carlo Cassola)

C'è della superstizione nello sfuggire la superstizione
(Diacone)

C'è un sentiero che si forma a mano a mano che
il terreno è sgombrato dall'importanza che davamo
alle cose. (Carlo Gragnani)

C'è un'arte di contraddire che è la forma più
raffinata di adulazione. (André Maurois)

C'è una sola regola per gli uomini politici di tutto il
mondo: quando sei al potere non dire le stesse cose
che dici quando sei all'opposizione. Se ci provi, tutto
quello che ci guadagni è di dover fare quello che gli
altri hanno trovato impossibile. (John Galsworthy)

C'è una sorta di rispetto e di deferenza nel mentire.
Ogni volta che mentiamo a qualcuno, gli facciamo
il complimento di riconoscere la sua superiorità.
(Samael Butler)


C)uanto più grande è il potere tanto più pericoloso è l'abuso. (Edmund Burice)


Capire tutto rende molto indulgenti e avere sentimenti profondi ispira una grande bontà. (Madame de Staël)


Capita alle persone veramente sapienti quello che capita alle spighe di grano: si levano e alzano la testa dritta e fiera finché sono vuote, ma quando sono piene di chicchi cominciano a umiliarsi e ad abbassare il capo. (Michel de Montaigne)


Certe ragazze preferiscono essere belle piuttosto che intelligenti. Non hanno tutti i torti: moltissimi ragazzi hanno la vista piu sviluppata del cervello. (Bill Laurence)


Che cos'è un'erbaccia? Una pianta le cui virtù non sono state ancora scoperte. (Ralph Waldo Emerson)


Che cos'è l'avarizia? Un continuo vivere in miseria per paura della miseria. (San Bernardo)


Che cosa e', allora, il tempo? Se nessuno me lo chiede, lo so; se dovessi spiegarlo a chi me ne chiede, non lo so. (Sant'Agostino, Le Confessioni Libro XI Cap 14)


Che l'amore è tutto, è tutto ciò che sappiamo dell'amore. (Emily Dickinson)


Che l'uomo sia la più abile creatura del mondo, lo si può dedurre dal fatto che nessun'altra creatura lo ha mai contraddetto in proposito. (George Christoph Lichtenberg)


Che un uomo ammiri se stesso, e immediatamente troverà torme di sempliciotti che lo ammirano. (William Hazlitt)


Chi ama davvero ama il mondo intero, non soltanto un individuo particolare. (Erich Fromm)


Chi beve solo acqua ha un segreto da nascondere. (Charles Baudelaire)


Chi biasima gli altri, indirettamente loda se stesso. (Thomas Browne)


Chi comincia ad amare deve prepararsi a soffrire. (Chevalier de Méré)


Chi confessa la propria ignoranza la mostra una volta, chi non la confessa, la mostra infinite volte. (anonimo cinese)


Chi è Dio, se non colui che ci costringe a porci questo interrogativo? (Andrè Forossard)


Chi ha fretta d'arricchirsi non sarà senza colpa. (Bibbia - Proverbi)


Chi ha un vero amico può dire di avere due anime. (Arturo Graf)


Chi in un'arte è diventato maestro, può senza danno scordarsi le regole. (Arturo Graf)


Chi legge sa molto; chi osserva sa molto di più. (Alexandre Dumas figlio)


Chi mangia da solo è anche solo a sopportare la sventura. (Rig-Veda)


Chi rimanda la carità a dopo la morte è, se ben si riflette, generoso del bene altrui più che del proprio. (Bacone)


Chi rinuncia alla libertà per raggiungere la sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza. (B. Franklin)


Chi sa come nasce una reputazione diffiderà perfino della reputazione di cui gode la virtù. (Friedrich Nietzsche)


Chi sa fa, chi non sa insegna. (anonimo)


Chi si fosse spogliato di tutte le illusioni rimarrebbe nudo. (Arturo Graf)


Chi si preoccupa inguina d'ansia le sue attività attuali. (Laurence J. Peter)


Chi sradicasse la conoscenza del dolore estirperebbe anche la conoscenza del piacere e in fin dei conti annienterebbe l'uomo. (Michel de Montaigne)


Chi vuol fare il bene picchia al cancello; chi ama trova aperto il cancello. (Rabindranath Tagore)


Ci si aspetta di tutto, ma non si é mai preparati a nulla. (M.Swetchine)


Ci si dà meno da fare per conquistare la felicità che per far credere di possederla. (Ahete di Saint-Réal)


Ci si dovrebbe lasciar guidare, nelle letture, solo dalla propria inclinazione: quello che si legge per una sorta di senso del dovere porterà ben poco vantaggio. (Samuel Johnson - nella "Vita di James Boswell")


Ci si sbaglierà raramente, attribuendo le azioni estreme alla vanità, quelle mediocri all'abitudine e quelle meschine alla paura. (Nietzsche)


Ci sono due razze di sciocchi: quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto. (Principe di Ligne)


Ci sono momenti in cui tutto va bene: non ti spaventare, non dura. (Jules Renard)


Ci sono persone che non sarebbero mai state innamorate se non avessero mai sentito parlare dell'amore. (François de la Rochefoucauld)


Ci sono tre tipi di amici: il tuo amico, l'amico del tuo amico e il nemico del tuo nemico. (Hazrat Ali)


Ci sono uomini dei quali la natura tira quante copie vuole. (Alexandre Dumas figlio)


Ci vogliono il tuo nemico e il tuo amico insieme per colpirti al cuore: il primo per calunniarti, il secondo per venirtelo a dire. (Mark Twain)


Ci vuole tutta una vita per capire che non é necessario capire tutto. (anonimo cinese)


Ci vuole un gran coraggio a scappare. (Angelo Beolco)


Ciò che si fa per amore è sempre al di là del bene e del male. (Friedrich Nietzsche)


Colui che agisce in funzione di una norma interiore è a un livello più alto di colui il cui agire è determinato da un capriccio. (Sarvepalli Radhakrishnan)


Colui che sorride quando le cose vanno male, ha già trovato qualcuno cui dare la colpa. (Arthur Bloch)


Come é nobile chi, col cuore triste, vuol cantare ugualmente un canto felice, tra cuori felici. (K.Gibran)


Come gli amici adulando pervertono, così i nemici con i rimproveri molte volte correggono. (Sant'Agostino)


Come una candela ne accende un'altra e così si trovano accese migliaia di candele, così un cuore ne accende un altro e così si accendono migliaia di cuori. (Lev Tolstoi)


Compi ogni azione come fosse l'ultima della tua vita. (Marco Aurelio)


Complimenti: cose che si dicono alla gente quando non si sa cos'altro dire. (Constance Jones)


Comportati con il tuo amico come se egli potesse esserti contro, un giorno, e tratta il tuo nemico come se potesse diventarti un giorno amico. (Hazrat Ali)


Con l'aumento del benessere, tutti si rendono conto, prima o poi, di avere qualcosa da difendere. (John Kenneth Galbraith)


Con l'intelligenza si vincono le battaglie, con la fede si vincono le guerre. (anonimo)


Con la giustizia si contraccambi il male e con il bene si contraccambi il bene. (Confucio)


Confessiamo i piccoli difetti solo per far credere che non ne abbiamo di più grandi. (F. de la Rochefoucauld)


Credere al progresso non significa credere che un progresso ci sia già stato. (Franr Kafka)


Credo nel Dio che ha creato gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno creato. (A.Karr)


Cultura è ciò ehe resta nella memoria quando si è dimenticato tutto. (Erbert Herriot)


Dalla confidenza all'indiscrezione non c'è che la distanza fra l'orecchio e la bocca. (Amédée Pichot)


Dato che non penseremo mai nello stesso modo e vedremo la verità per frammenti e da diversi angoli di visuale, la regola della nostra condotta è la tolleranza reciproca. La coscienza non è la stessa per tutti. Quindi, mentre essa rappresenta una buona guida per la condotta individuale, I'imposizione di questa condotta a tutti sarebbe un'insopportaibile interferenza nella libertà di coscienza di ognuno. (Mohandas Karamchand Gandhi)


Del paradiso preferisco il clima, dell'inferno la compagnia (anonimo)


Detesto l'uomo che butta giù il cibo affettando di non sapere che cosa mangia. Dubito del suo gusto in cose più importanti. (Charles Lanb)


Di là da certo segno, la ricchezza e la povertà hanno comune questa maledizione, che fanno dell'uomo uno schiavo. (Arturo Graf)


Di mamme ce n'è una sola, per fortuna. (Sandro Toni)


Di solito gli uomini quando sono tristi non fanno niente: si limitano a piangere sulla propria situazione. Ma quando si arrabbiano, allora si danno da fare per cambiare Ie cose. (Malcolm X)


Di tutto conosciamo il prezzo, di niente il valore. (F.Nietzsche)


Diciamo di ammazzare il tempo come se, purtroppo, non fosse il tempo ad ammazzare noi. (Alphonse Allais)


Diffidiamo degli amici per i loro difetti e dei nemici per i loro meriti. (Charles Chincholle)


Dimmi che cosa mangi e ti dirò che cosa sei. (Anthelme Brillat-Savarin)


Dimmi chi ti ammira e ti dirò chi sei. (Charles-Augustin de Sainte-Beuve)


Dimmi con chi vai e ti dirò chi odi. (Laurent Jan)


Dio c'é, ma ci odia. (Roberto Antoni)


Dio è l'invisibile evidente. (Victor Hugo)


Diplomazia: la via più lunga fra due punti. (Adrien Decaurcelle)


Dire quello che pensi certo ti danneggia in società: ma la libertà di parola vale più di mille inviti. (Logan Pearsall Smith)


Diventerete ciò che cercate continuamente di essere. (Shri Ramakrishna)


Donna, l'inconsistenza nobilitata dall'incoscienza. (Karl Kraus)


Dopo tutto, una gioventù bisogna averla: poco importa l'età in cui si decide di essere giovani. (Henri Duvernois)


Dotto è colui che sa che quello che conosce è insignificante confrontato a quello che non conosce. (Hazrat Ali)


Dove non c'è tigre, anche la lepre spadroneggia. (anonimo indiano)


Dove tuona un fatto, siatene certi, ha lampeggiato un'idea. (Ippolito Nievo)


Dovunque l'uomo voglia vendersi trova degli acquirenti. (Henri Lacordaire)


Due amanti silenziosi somigliano a due arpe con lo stesso diapason e pronte a confondere le voci in una divina armonia. (A.Karr)


Due amanti silenziosi somigliano a due arpe con lo stesso diapason e pronte a confondere le voci in una divina armonia. (A.Karr)


Due eccessi: escludere la ragione, non ammettere che la ragione. (Blaise Pascal)


E Alessandro andò da Diogene. Lo trovò sdraiato al sole. Diogene, sentendo tanta gente che veniva verso di lui, si sollevò un po' e guardò Alessandro. Questi lo salutò affettuosamente e gli chiese se avesse bisogno di qualcosa che potesse fare per lui. «Scostati dal sole» rispose il filosofo. (Plutarco)


E' bene seguire la propria inclinazione, purché sia in salita. (André Gide)


E chi di voi può, con tutto il suo ingegnarsi, aggiungere un solo cubito alla sua statura? (Vangelo secondo Luca)


E Dio digitò "PkUnzip Universo". (anonimo)


E poi, se un'idea è più moderna di un'altra, è segno che non sono mortali né l'una né l'altra (Carlo Emilio Gadda)


E ricordatevi che gli è maggiore difficultà venire di uno grado basso a uno mediocre, che non è da uno mediocre venire a uno sommo. (Francesco Guicciardini)


E vanno gli uomini ad ammirare le vette dei monti, ed i grandi flutti del mare, ed il lungo corso dei fiumi, e l'immensità dell'Oceano, ed il volgere degli astri.e si dimenticano di se medesimi. (Sant'Agostino)


E veramente, in proporzione di quello che v'è in questo mondo da sapere, il più gran filosofante che viva sa tanto poco che gli è proprio vergogna vada tronfio e pettoruto come se fosse un'arca di scienza. (Giuseppe Baretti)


E' mia ambizione dire in dieci frasi quello che altri dicono in interi volumi. (Friedrich Nietzsche)


E' assai più facile essere caritatevole che giusto. (Arturo Graf)


E' curioso a vedere che quasi tutti gli uomini che valgono molto hanno le maniere semplici; e che quasi sempre le maniere semplici sono prese per indizio di poco valore. (Giacomo Leepardi)


E' inutile temere ciò che non si può evitare (anonimo latino)


E' men male l'agitarsi nel dubbio, che il riposar nelI'errore. (Alessandro Manzoni)


E' più difficile dissimulare i sentimenti che si hanno che fingere quelli che non si hanno. (François de la Rochefoucauld)


E' sincero il dolore di chi piange in segreto. (Marziale Pensare é spaziare nell'infinito. (J.B.Lacordaire)


E' sufficiente non essere mai ingiusti per essere sempre innocenti? (Jean Jacques Rousseau)


E' meglio non riflettere affatto che non riflettere abbastanza. (Tristan Bernard)


E' più facile per l'immaginazione comporsi un inferno con il dolore che un paradiso con il piacere. (Antoine de Rivarol)


E' pure un vil facchinaggio quello di dovere o volere andar d'accordo coi molti. (Giosuè Carducci)


E' una cosa ben schifosa, il successo. La sua falsa somiglianza con il merito inganna gli uomini. (Victor Hugo)


Eletti sono coloro per i quali le cose belle non hanno altro significato che di pura bellezza. (Oscar Wilde)


Errare è umano; dar la colpa ad un altro lo è ancora di più. (Arthur Bloch)


Esitare va benissimo, se poi fai quello che devi fare. (Bertold Brecht)


Esperienza: un regalo utile che non serve a niente. (Jules Renard)


Essere adulti è essere soli. (Jean Rostand)


Essere ciechi non è una sventura: è una sventura essere incapaci di sopportare la cocità. (John Milton)


Essere originali va bene. Volerlo essere va male. (anonimo)


Faccio distinzione fra un uomo che è distratto perché pensa a qualcos'altro e uno che è distratto per, ché non pensa a nulla. (Eustace Budgell)


Facile essere coraggiosi, a distanza di sicurezza. (Esopo)


Felicità non é avere tutto ciò che si desidera, ma desiderare tutto ciò che si ha. (anonimo)


Felicità sta nel conoscere i propri limiti ed amarli. (Romain Rolland)


Fino al giorno della sua morte, nessun uomo può essere sicuro del suo coraggio. (Jean Anouilh)


Forse l'azione non porta sempre felicità; ma non c'è felicità senza azione. (Benjamin Disraeli)


Fra due spiegazioni scegli la più chiara. Fra due forme la più elementare. Fra due parole la più breve. (Eugenio d'Ors)


Fra il dolore e il nulla io scelgo il dolore. (William Faulkner)


Fra tutte le debolezze, la più grande è l'eccessiva paura di apparire deboli (Jacques Bossuet)


Genio è chi crea concordanza tra il mondo in cui vive ed il mondo che vive in lui. (Hugo Von Hofmansthal)


Gli affari? Semplicissimo, sono i soldi degli altri. (Alexandre Dumas figlio)


Gli animali si nutrono, l'uomo mangia, e solo l'uomo intelligente sa mangiare. (Anthelme Brillat Savarin)


Gli egoisti sono gli unici fra i nostri amici verso i quali abbiamo un'amicizia disinteressata. (Henri de Montherlant)


Gli ideali sono come la stella polare: è irraggiungibile, ma indica la retta via. (anonimo)


Gli uomini comuni guardano le cose nuove con occhio vecchio. L'uomo creativo osserva le cose vecchie con occhio nuovo. (Gian Piero Bona)


Gli uomini hanno i riflessi lenti: in genere capiscono solo nelle generazioni successive. (anonimo)


Gli uomini non buoni temono sempre che altri non operi contro di loro quello che pare loro meritare. (Niccolò Machiavelli)


Gli uomini non sospettano le colpe che essi stessi non commettono. (Samael Johnson)


Gli uomini sono di due specie: quelli che si abituano al rumore e quelli che cercano di far tacere gli altri. (Alain)


Gli uomini sono portati a credere soprattutto quello che capiscono meno. (Michel de Montaigne)


Gli uomini veramente grandi non possono dubitare di un'esistenza futura, perchè sentono in se medesimi la propria immortalità. (Ugo Tarchietti)


Gran parte del progresso nella qualità della vita è il risultato delI'opera di individui impegnati a fare ciascuno il proprio dovere con abilità e coscienza. Molte scontentezze personali, nonché tanti difetti dei prodotti e dei servizi, sono la conseguenza del tenere lo sguardo fisso in alto, allo scalino superiore, invece che dritto davanti a sé, al lavoro che si sta facendo. (Laurence Peter)


Grande nemico, grande onore. (anonimo)


Ho il culto delle gioie semplici, sono l'ultimo rifugio di uno spirito complesso. (Oscar Wilde)


I beni si disprezzano quando si possiedono sicuramente, e si apprezzano quando sono perduti o si corre pericolo di perderli. (Giacomo Leopardi)


I consigli facili da mettere in pratica sono i più utili (Luc de Vaurenargues)


I consigli sono raramente graditi. E quelli che ne hanno più bisogno sono anche sempre quelli a cui piacciono meno. (Lord Chesterfeld)


I creditori hanno più memoria dei debitori. (Benjamin Franklin)


I delitti sono proporzionati alla purezza della coscienza, e quello che per certi cuori è soltanto un errore, per alcune anime candide assume le proporzioni di un delitto. (Honoré de Balzac)


I figlioli imparano sempre assai più cose di quelle insegnate; e sono i figlioli a conoscere i genitori, non il contrario. (Riccardo Bacchelli)


I genitori che si aspettano riconoscenza dai figli (e ce ne sono che addirittura la pretendono) sono come quegli usurai che rischiano volentieri il capitale per incassare gli interessi. (Franz Kafka)


I giochi dei bambini non sono giochi, e bisogna considerarli come le loro azioni più serie. (Michel de Montaigne)


I giovani cercano l'impossibile e, generazione dopo generazione, lo conseguono. (anonimo americano)


I giovani hanno quasi tutti il coraggio delle opinioni altrui. (Ennio Flaiano)


I grandi si sentono grandi solo perchè noi siamo in ginocchio: alziamoci. (anonimo francese)


I grandi sono come quei mulini eretti sulle montagne, che non danno farina se non si dà loro del vento. (Filippo Pananti)


I più grandi dolori sono quelli di cui siamo causa noi stessi. (Sofocle)


I più pericolosi dei nostri pregiudizi regnano in noi, entro noi stessi. Dissiparli è genialità. (Hugo von Holmannsthal)


I più pericolosi nemici sono quelli da cui l'uomo non pensa a difendersi. (Arturo Graf)


I poveri si vantano delle loro spese, i ricchi delle loro economie. (Abel Bonnard)


I pregiudizi occupano una parte dello spirito e infettano tutta la parte restante. (Nicolas de Malebranche)


I sadici, per lo meno, non sono indifferenti alle sofferenze che provocano. (Natalie Clifford Barney)


Iddio fece il primo gradino, Caino la prima città. (Abram Nelson Cowley)


Il coraggio perfetto consiste nel fare senza testimoni quello che si sarebbe capaci di fare davanti a tutti. (François de La Rochefoucauld)


Il bacio di una donna può non lasciare traccia nell'anima, ma ne lascia sempre sul bavero della giacca. (Enrique J. de Poncela)


Il buonsenso è l'istinto del vero. (Max Jacob)


Il cattivo critico critica il poeta, non la poesia. (E. Pound)


Il cinismo é l'arte di vedere le cose come sono, non come dovrebbero essere. (Oscar Wilde)


Il commercio più lucroso sarebbe quello di comprare le persone per quello che valgono e di rivenderle per quello che credono di valere. (Vera de Talleyrand-Périgord)


Il coraggio è l'effetto d'una grandissima paura. Quando abbiamo infatti una gran paura di morire, ci lasciamo tagliare coraggiosamente una gamba. (Abate Galiani)


Il coraggio è spesso l'effetto di una visione poco chiara del pericolo che si affronta, o dell'ignoranza totale dello stesso pericolo. (Claude Adrien Welvétius)


Il coraggio più difficile, e ai deboli specialmente più necessario, è il coraggio di soffrire. (Niccolò Tommaseo)


Il cuor nostro è fatto, come dire, a maglia. Se un padre continuamente liberale l'appaga di quel che vuole, allarga le maglie e non s'empie più. (Gapare Gozzi)


Il cuore di ciascuno è un universo a sé, e pretendere di definire l'amore, cioè tutti gli amori, è, per chiunque abbia vissuto, una pretesa assurdi. (Paul Bourget)


Il cuore ha le sue ragioni che la ragione non conosce. (BIaise Pascal)


Il denaro dà quello che agli altri sembra la felicità. (Henri de Régnier)


Il denaro non dà la felicità. Figuriamoci la miseria. (W.Allen)


Il denaro non deve essere se non il più potente dei nostri schiavi. (Abel Bonnard)


Il denaro non rappresenta se non una nuova forma di schiavitù impersonale, al posto dell'antica schiavitù personale. (Lev Tolstoi)


Il fuoco migliore non è quello che brucia più in fretta. (George Eliot)


Il giovane che non ha pianto è un selvaggio, e il vecchio che non sa ridere è uno sciocco. (George Santayana)


Il grande poeta, mentre scrive se stesso, scrive il suo tempo. (Thomas Stearns Eliot)


Il malcontento é il primo passo verso il progresso. (Oscar Wilde)


Il matrimonio è un esperimento chimico nel quale due sostanze innocue possono, combinandosi, dare origine a un veleno. (Edouard Pailleron)


Il mentitore dovrebbe tener presente che per essere creduto non bisogna dire che le menzogne necessarie. (Italo Svevo)


Il mondo é un teatro, vieni, vedi, e te ne vai. (anonimo)


Il mondo é un tiranno, ma solo gli schiavi gli ubbidiscono. (Thomas Selle)


Il mondo è talmente corrotto che si acquista la reputazione di persona perbene limitandosi a non fare il male. (Duca di Lévis)


Il mondo ha un bell'invecchiare: non cambia. Può darsi che l'individuo si perfezioni, ma la moltitudine dell'umanità non diventa né migliore né peggiore. (Denis Diderot)


Il nostro entusiasmo diventa fanatismo quando lo osserviamo negli altri. (André Siegfried)


Il numero degli uomini che accettano la civiltà da ipocriti è infinitamente superiore a quello degli uomini veramente civili. (Sigmund Freud)


Il pazzo apre le vie che poi l'uomo savio percorre. (anonimo)


Il pensare divide, il sentire unisce. (E. Pound)

Il pessimista è uno che ha conosciuto bene un ottimista. (Herbert Hubbard)


Il piacere dell'amore è di amare, e si è più felici per la passione che si nutre che per quella che si ispira. (François de la Rochefoacauld)


Il piacere delle piccole cattiverie ci risparmia più di una cattiva azione. (anonimo cinese)


Il piacere può fondarsi sull'illusione, ma la felicità riposa sulla verità. (anonimo americano)


Il piacere unisce i corpi, la pena le anime. (Guido Ceronetti)


Il più delle volte un'aria di dolcezza o fierezza in una donna, non significa che essa sia dolce o fiera: è semplicemente un modo d'esser bella. (A.Karr)


Il più disgraziato degli uomini è quello che non sa sopportare la disgrazia. (Biante)


Il più ricco fra gli uomini è l'economo, il più povero è I'avaro. (Chamfort)


Il più solido piacere di questa vita, è il piacere vano delle illusioni. (G.Leopardi)


Il poco che so lo devo alla mia ignoranza. (Sacha Guitry)


Il primo passo verso la follia è credersi saggio. (Fernando da Rojas)


Il progresso si deve alla forza delle personalità, non dei principi. (Oscar Wilde)


Il raziocinio è un lume che uno può accendere quando vuole obbligar gli altri a vedere, e può soffiarci sopra, quando non vuol più veder lui. (Alessandro Manzoni)


Il ricordo é un modo d'incontrarsi. (K.Gibran)


Il rumore di un bacio non è forte come quello di un cannone, ma la sua eco dura molto più a lungo. (Oliver Wendell Holmes)


Il saggio impara molte cose dai suoi nemici. (Aristofane)


Il sapone è una misura del benessere e della civilà degli Stati. (Justus von Liebig)


Il significato di un uomo non va ricercato in ciò che egli raggiunge, ma in ciò che vorrebbe raggiungere. (K.Gibran)


Il silenzio dell'invidioso fa molto rumore. (K.Gibran)


Il sogno è la parte più concreta della vita. (anonimo)


Il successo degli altri mi disturba, ma molto meno che se fosse meritato. (Jules Renard)


Il tempo è come un fiume: non risale mai alla sorgente. (Antoine de Rivarol)


Il tempo raffredda, il tempo chiarifica; nessuno stato d'animo si può mantenere del tutto inalterato nello scorrere delle ore. (Thomas Mann)


Il tizio che racconta una buona storiella deve poi sempre sorbirsene un paio di mediocri. (Frank McKínney Hubbard)


Il vero giusto é colui che si sente sempre a metà colpevole dei misfatti di tutti. (K.Gibran)


Il vero amico è quello al quale non si ha niente da dire. Soddisfa nello stesso tempo la nostra selvatichezza e la nostra socievolezza. (Tristan Bernard)


Il vero snob è colui che non vuole ammettere di annoiarsi quando si annoia e di divertirsi quando si diverte. (Paul Valéry)


Il vino fermenta, la stupidità mai. (anonimo russo)


In amore chi più riceve ne è seccato: ne è prova la noia e l'ingratitudine di tutti i ricchi. (Philippe Gerfaut)


In genere non si loda che per essere lodati. (Francois de La Rochefoucauld)


In ogni istante della nostra vita siamo ciò che saremo non meno di ciò che siamo stati. (Oscar Wilde)


In tema di sentimenti, ciò che è valutabile non ha valore. (Chamfort)


Infelici sono quelli che hanno tanto cervello da vedere la loro stupidità. (Fligende Blatter)


Infuriarsi ed eccitarsi nel combattere qualche idea è facile soprattutto quando non siamo del tutto sicuri della nostra posizione e ci sentiamo interiormente tentati di passare dalla parte dell'avversario. (Thomas Mann)


Insegna a tuo figlio a tacere: a parlare imparerà da solo. (Benjamin Franklin)


Insegnare è imparare due volte. (Joseph Joubert)


Io non conosco verità assolute, ma sono umile di fronte alla mia ignoranza: in ciò é il mio onore e la mia ricompensa. (K.Gibran)


Io non lo amo perché è bello, ma perché è il mio bambino. (Rabindranath Tagore)


Io non scrivo mai il mio nome sui libri che compro se non dopo averli letti, perché allora soltanto posso dirli miei. (Carlo Dossi)


Io preferisco la verità dannosa all'errore utile. Una verità dannosa è utile, perché può essere dannosa solo a momenti e poi conduce ad altre verità, che devono diventare più utili, sempre più utili. Viceversa un errore utile è dannoso, poiché può essere utile solo per un momehto e induce in altri errori, che diventano sempre più dannosi. (Wolfgang Goethe)


Io sono sempre pronto a imparare, sebbene non sempre gradisca che altri mi insegnino. (Winston Churchid)


Io, grazie a Dio, sono sempre stato ateo. (Luis Brunuel)


La libertà che significa unicamente indipendenza è priva di qualsiasi significato. La perfetta libertà consiste nell'armonia che noi realizziamo non per mezzo di quanto conosciamo, ma di ciò che siamo. (Rabindranath Tagore)


L'uomo non è la somma di quello che ha, ma la totalità di quello che non ha ancora, di quello che potrebbe avere. (Jean Paul Sartre)


l diplomatici tradiscono tutto, tranne le proprie emozioni. (Victor Hugo).


L'abitudine è mezza padrona del mondo. «Così faceva mio padre» è sempre una delle grandi forze che guidano il mondo (Massimo D'Azeglio)


L'adulazione è come l'acqua di Colonia: è da annusare, non da bere. (losh Billings)


L'aforisma viene molto apprezzato, tra l'altro perché contiene mezza verità, cioè una percentuale non indifferente. (Gabriel Laub)


L'ambizione si attacca con più facilità alle anime piccole che alle grandi, come il fuoco si appicca con più facilità alla paglia e alle capanne che ai palazzi. (Chamfort)


L'amicizia deve essere infinitamente più tollerante dell'amore. (Madame de Genlis)


L'amicizia è un commercio disinteressato fra uguali. (Oliver Goldsmith)


L'amicizia è una nave abbastanza grande per portare due persone quando si naviga in acque tranquille, ma riservata ad una sola quando il mare si fa agitato. (Ambrose Bierce)


L'ammirazione prende a volte un telescopio per guardare le cose della terra, ma non per questo le trasforma in astri. (Jules Barbey D'Aurevilly)


L'amore della libertà è amore degli altri; I'amore del potere è amore di se stessi. (William Hazlitt)


L'amore è come la febbre. Nasce e si spegne senza che la volontà vi abbia la minima parte. (Stendhal)


L'amore è come queIle montagne in forma di picco la cui cima non può offrire spazio al riposo: appena saliti bisogna ridiscendere. (Duca di Lévis)


L'amore è egoismo a due. (Antoine De Salle)


L'amore è eterno, finchè dura. (Henri de Régnier)


L'amore è perdita, spogliazione: è ricchissimo quando ha donato tutto. (Karl Gutzkow)


L'amore è un castigo. Ci punisce di non aver saputo restare soli. (Marguerite Yourcenar)


L'amore per la prole è uno dei pochi sentimenti umani che non lascia adito all'invidia. Certo, qualunque padre o madre ammette che qualche altro bambino, carino e intelligente, possa anche esistere, ma il loro ha sempre qualche cosa che gli altri non hanno e che nessuno potrà mai capire. (Tom Antongini)


L'amore vero si dispera o va in estasi per un guanto perduto o per un fazzoletto trovato, e ha bisogno dell'eternità per la sua devozione e le sue speranze. Si compone insieme dell'infinitamente grande e dell'infinitamente piccolo. (Victor Hugo)


L'anima é la più angosciante spia che un nemico possa mandare. (Emili Dickinson)


L'artista è figlio del suo tempo, ma guai a lui se ne è anche il discepolo o peggio ancora il favorito. (Friedrich Schiller)


L'aspettazione del piacere è talvolta più tormentosa della paura. (Niccolò Tommaseo)


L'assenza diminuisce le passioni mediocri e aumenta le grandi, come il vento spegne Ie candele e alimenta l'incendio. (François de La Rochefoncauld)


L'attesa del piacere, é essa stessa piacere. (Lessing)


L'automobile è diventata un articolo di vestiario senza il quale ci sentiamo nudi, incerti, incompleti. (Marshall McLuhan)


L'avaro te lo potrai conquistare con poco: alle volte con un semplice biglietto di tram o con qualche sigaretta. Non però con eccessive generosità perché questo ti renderebbe, al contrario, antipatico. Ti giudicherebbe uno sconsiderato, e invece di avvicinartelo te lo saresti allontanato per sempre. (Tom Antongini)


L'avidità fa comprare le cose che il denaro può comprare e fa perdere quelle che il denaro non può comprare. (Laurence J. Peter)


L'avvenire ci tormentail passato ci trattiene, il presente ci sfugge. (Gustave Flaubert)


L'eco é spesso più bella che la voce da essa ripetuta. (Oscar Wilde)


L'egoista è una persona di cattivo gusto, più interessata in se stessa che in me (Ambrose Bierce)


L'entusiasmo è per la vita quello che la fame è per il cibo. (Bertrand Russell)


L'errore è umano anche in questo senso: gli animali non si sbagliano che di rado o addirittura mai, ad eccezione dei più intelligenti. (George Christoph Lichtenberg)


L'esagerazione è la menzogna delle persone perbene. (Joseph de Maistre)


L'esercizio fisico, anche quando è imposto, non fa nessun male al corpo, ma la conoscenza acquisita per forza non ha presa sulla mente. (Platone)


L'esitazione è caratteristica dell'intelligenza. (Henri de Montherlant)


L'esperienza e la filosofia che non generano l'indulgenza e la carità sono due acquisti che non valgono quello che costano. (Alexandre Dumas figlio)


L'esperienza ha l'utilità di un biglietto della lotteria dopo l'estrazione. (César Alphonse D'Houdenot)


L'esperienza non ci impedisce mai di fare una sciocchezza, ci impedisce soltanto di farla allegramente. (Francis de Croissè)


L'età in cui si divide tutto é quella in cui non si possiede nulla. (A.Karr)


L'ignoranza non sarebbe l'ignoranza, se non si riputasse da più che la scienza. (Arturo Graf)


L'illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva: la storia insegna, ma non ha scolari. (Antonio Gramsci)


L'imitazione è la più sincera forma di adulazione. (Charles Caleb Colton)


L'importante non è avere tante idee, ma viverne una. (Ugo Bernasconi)


L'incertezza è il peggiore dei mali, fino al momento in cui la realtà ce la fa rimpiangere. (Alphonse Karr)


L'inclinazione a trafficare, barattare, scambiare una cosa con un'altra è comune a tutti gli uomini e non si trova in nessun'altra razza di animali. (Adam Smith)


L'inferno è per i puri; questa è la legge del mondo morale. Esso è infatti per i peccatori, e peccare si può soltanto contro la propria purezza. Se si è una bestia, non si può peccare e non si sente nulla di un inferno. Così è stabilito, e certamente l'inferno è tutto popolato soltanto da gente per bene, il che non è giusto; ma che cos'è mai la nostra giustizia! (Thomas Mann)


L'ingegno di un uomo si giudica meglio dalle sue domande che dalle sue risposte. (Duca di Lévis)


L'ingiustizia in qualsiasi luogo è una minaccia alla giustizia ovunque. (Martin Luther King)


L'ingratitudine dei beneficati non vi faccia pentito del benefizio, ma v'insegni oprarlo con animo più puro d'umane speranze. {Niccolò Tommaseo)


L'innocenza cominciò col prim'omo, e lì rimase. (G.Belli)


L'intelletto cerca, il cuore trova. (George Sand)


L'invecchiare è la tendenza a non correre rischi. (anonimo)


L'ipocrisia è l'omaggio che la verità rende all'errore. (George Bernard Shaw)


L'ira e un'erbaccia, l'odio è l'albero. (Sant'Agostino)


L'ira rende brillanti gli uomini ottusi, ma li fa restare poveri. (Bacone)


L'ironia è il pudore dell'umanità. (Jules Renard)


L'obbedienza é un vizio al quale cedere fa sempre molto comodo. (Don Milani)


L'oblio é una forma di libertà. (K.Gibran)


L'occasione non fa solo i ladri, ma anche i grandi uomini. (Edwin Lichtenberg)


L'orgoglio è una bestia feroce che vive nelle caverne e nei deserti; la vanità invece, come un pappagallo, salta di ramo in ramo e chiacchiera in piena luce. (Gustave Flaubert)


L'ostinazione è la parente povera della volontà. (Malcom de Chazal)


L'ovvio é quel che non si vede mai, finchè qualcuno non lo esprime con la massima semplicità. (K.Gibran)


L'ultimo passo della ragione, é il riconoscere che ci sono un'infinità di cose che la sorpassano. (Blaise Pascal)


L'umiltà è quella virtù che, quando la si ha, si crede di non averla. (Mario Soldati)


L'unica cosa che mi consola del fatto di essere donna, é la certezza che non ne sposerò mai una. (Caroline Schlegel)


L'unica cosa che rende la vita sopportabile, è il non sapere che cosa verrà dopo. (Ursula Le Guin)


L'unica cosa immutabile della natura umana, é la sua mutevolezza. (Oscar Wilde)


L'unico modo per avere un amico è essere un amico (Ralph Waldo Emerson)


L'unico modo per liberarsi da una tentazione è cedervi. (Oscar Wilde)


L'unico modo per non far conoscere agli altri i propri limiti, è di non oltrepassarli mai. (G.Leopardi)


L'unico senso intimo delle cose è che esse non hanno nessun senso intimo. (Fernando Pessoa)


L'uomo coltiva la propria infelicità per avere il gusto di combatterla a piccole dosi. Essere sempre infelici, ma non troppo, è condizione "sine qua non" di piccole e intermittenti felicità. (Eugenio Montale)


L'uomo può credere all'impossibile, non crederà mai all'improbabile. (Oscar Wilde)


L'uomo e la sorte la pensano sempre in modo diverso. (Publilio Siro)


L'uomo è la sola creatura che rifiuta di essere ciò che è. (Albert Camus)


L'uomo è nato per l'azione, come il fuoco tende verso l'alto e la pietra verso il basso. Non essere occupato e non esistere è per l'uomo la stessa cosa. (Voltaire)


L'uomo è un animale «arrivato». (Remy de Gourmont)


L'uomo è un condannato a morte che ha la fortuna di non conoscere la data della sua esecuzione. (R.Gervaso)


L'uomo moderno pensa di perdere qualcosa del tempo quando non fa le cose in fretta. Però non sa che farsene del tempo che guadagna, tranne ammazzarlo. (Erich Fromm)


L'uomo più ricco è quello i cui piaceri sono più a buon mercato. (Henry David Thoreau)


L'uomo ragionevole adegua se stesso al mondo. L'uomo irragionevole persiste nel tentativo di adeguare il mondo a se stesso. Perciò ogni progresso dipende dall'uomo irragionevole. (George Bernard Shaw)


L'uomo rimane importante non perché lascia qualcosa di se, ma perché agisce e gode e induce gli altri ad agire e godere. (Wolfgang Goethe)


L'uomo, fin che sta in questo mondo, è un infermo che si trova su un letto scomodo più o meno, e vede intorno a sé altri letti, ben rifatti al di fuori, piani, a livello: e si figura che ci si deve star benone. Ma se gli riesce di cambiare, appena stè accomodato nel nuovo, comincia, pigiando, a sentire, qui una lisca che lo punge, lì un bernoccolo che lo preme: siamo insomma, a un di presso, alla storia di prima. (Alessandro Manzoni)


La barba non fa il filosofo. (Plutarco)


La battuta di spirito è in un certo senso il contributo pagato dalla comicità alla sfera dell'inconscio. (Sigmund Freud)


La bellezza delle cose esiste nella mente che le contempla. (David Hume)


La bellezza è come una gemma preziosa, per la quale la migliore montatura è la più semplice. (Bacone)


La buona edu azione consiste nel nascondere quanto bene pensiamo di noi stessi e quanto male degli altri. (Mark Twain)


La calunnia disdegna i mediocri e si afferra ai grandi. (Francesco Crispi)


La calunnia è come i soldi falsi: molti che non l'avrebbero mai emessa la fanno circolare senza scrupoli. (Comtesse Diane)


La carità del povero è di voler bene al ricco. (Comtesse Diane)


La chiarezza é la buona fede dei filosofi. (anonimo)


La chiarezza è una giusta distribuzione di ombre e di luci. (Wolfgang (Goethe)


La collera aspira a punire: e, come osservò acutamente, a questo stesso proposito, un uomo d'ingegno, le piace più d'attribuire i mali a una perversità umana, contro cui possa far le sue vendette, che di riconoscerli da una causa, con la quale non ci sia altro da fare che rassegnarsi. (Alessandro Manzoni)


La conversazione è feconda soltanto tra spiriti dediti a consolidare la propria perplessità. (Emile M. Cioran)


La conversazione è un edificio al quale si lavora in comune. Gli interlocutori devono sistemare le loro frasi pensando all'effetto d'insieme, come fanno i muratori con le pietre. (André Maurois)


La conversazione è una cosa tanto superflua e tanto necessaria in cui gli uni non dicono sempre quello che sanno e gli altri non sanno sempre quello che dicono. (Stanislas de Boufflers)


La convivenza di due solitudini fa sognare una solitudine. (Carlo Gragnani)


La cortesia è per la natura umana quello che è il calore per la cera. (Arthur Schopenhauer)


La coscienza è la sostanza più elastica del mondo. Oggi non si riesce a tirarla tanto da coprire uno di quei mucchietti di terra che fanno le talpe, domani copre una montagna. (Edward Bulwer-Lytton)


La critica è un'imposta che l'invidia percepisce sul merito. (Duca di Lévis)


La critica è una spazzola che non si può usare sulle stoffe leggere, dove porterebbe via tutto. (Honoré de Balzac)


La critica, come la carità, dovrebbe cominciare a casa propria. (B. C. Forbes)


La decisione di chiudere la stalla prima di farci entrare i buoi è intempestiva quanto quella di chiuderla dopo che i buoi sono fuggiti. (Laurence Peter)


La dignità non consiste nel possedere onori, ma nella coscienza di meritarli. (Aristotele)


La donna per l'uomo é uno scopo, l'uomo per la donna é un mezzo. (A.Karr)


La donna, nel paradiso terrestre, ha morso il frutto dell'albero della conoscenza dieci minuti prima dell'uomo: da allora ha sempre conservato quei dieci minuti di vantaggio. (Alphonse Karr)


La eritica va fatta a tempo; bisogna disfarsi del brutto vizio di criticare dopo. (Mao Tse-Tung)


La felicità consiste nel conoscere i propri limiti e nell'amarli. (Romain Rolland)


La felicità é costellata di sventure evitate. (A.Karr)


La felicità é uno strano personaggio: la si riconosce soltanto dalla sua fotografia al negativo. (Gilbert Cesbron)


La felicità è fatta di infelicità evitate. (Alphonse Karr)


La felicità non consiste nell'acquistare e nel godere, ma nel non desiderare nulla, perché consiste nell'essere liberi (Epitteto)


La felicità raduna, il dolore riunisce. (Alfred Bougeard)


La felicità rende l'uomo pigro. (Tacito)


La felicità risiede nel gusto e non nelle cose: è avendo ciò che piace che si è felici e non avendo ciò che trovano piacevole gli altri. (François de la Rochefoncauid)


La fiducia nella bontà altrui è una notevole testimonianza della propria bontà. (Michel de Montaigne)


La fortuna è di vetro: più splende più è fragile. (Publilio Siro)


La fortuna fa come il baro nel giuoco: fa vincere qualche volta per allettare. (Aliredo Panzini)


La forza è confidente per natura. Nessun più sicuro segno di debolezza che il diffidare istintivamente di tutto e di tutti. (Arturo Graf)


La gelosia è il più grande di tutti i mali e quello che fa meno pietà alle persone che ne sono la causa. (François de la Rochefoucauld)


La gente non conosce la propria fortuna, ma quella degli altri non le sfugge mai. (Pierre Daninos)


La giovinezza è un tempo durante il quale le convenzioni sono, e devono essere, mal comprese. o ciecamente combattute o ciecamente ubbidite. (Paul Valéry)


La gloria è un veleno che bisogna prendere a piccole dosi. (Honoré de Balzac)


La gratitudine è la forma più squisita di cortesia. (Jacques Maritain)


La lettura dei buoni libri è una sorta di conversazione con gli spiriti migliori dei secoli passati. (Cartesio)


La libertà al singolare esiste soltanto nelle libertà al plurale. (Benedetto Croce)


La libertà dell'individuo va limitata esattamente nella misura in cui può diventare una minaccia a quella degli altri. (John Stuart Mill)


La libertà di coscienza è un diritto naturale, antecedente e superiore a tutte le leggi e Ie istituzioni umane: un diritto che non fu mai dato dalle leggi e che le leggi non possono mai togliere. (John Goodwin)


La libertà di un uomo finisce ove quella degli altri inizia. (anonimo)


La libertà non è che una possibilità di essere migliori, mentre la schiavitù è certezza di essere peggiori. (Albert Camus)


La libertà non è una cosa che si possa dare; la libertà, uno se la prende, e ciascuno è libero quanto vuole esserlo. (James Mark Baldwin)


La libertà, questo bene che fa godere degli altri beni. (Charles de Montesquieu)


La lode tiepida di una cosa bella è un'offesa. (Jean Auguste-Dominique Mingres)


La maggior parte degli uomini sono capaci piuttosto di grandi azioni che di buone azioni. (Charles de Montesquieu)


La malattia è il prezzo che l'anima paga per l'occupazione del corpo, come un inquilino paga la pigione per l'appartamento in cui abita. (Shri Ramakrishna)


La mancanza di qualcosa che si desidera è una parte indispensabile della felicità. (Bertrand Russell)


La matematica è una scienza meravigliosa, ma non ha ancora trovato il modo di dividere un triciclo fra tre ragazzini. (Earl Wilson)


La mediocrità non conosce nulla di più alto di sé, ma il talento riconosce il genio all'istante. (Arthur Conan Doyle)


La mezza età è quando uno ha conosciuto tante persone che ogni nuova persona che conosce gli ricorda qualcun altro. (Ogden Nash)


La nascita di un bambino porta gioia nella casa: avrebbero potuto essere gemelli. (Frank Richardson)


La noia proviene o da debolissima coscienza dell'esistenza nostra, per cui non ci sentiamo capaci di agire; o da coscienza eccessiva, per cui vediamo di non poter agire quanto vorremmo. (Ugo Foscolo)


La nostra invidia dura sempre più a lungo della felicità di quelli che invidiamo. (François de La Rochefoucauld)


La nostra paura del peggio è più forte del nostro desiderio del meglio. (Elio Vittorini)


La pace è per il mondo quello che il lievito è per la pasta. (Talmud)


La parola comunica il pensiero, il tono le emozioni. (E. Pound)


La pazienza è un bene, non perderla. (anonimo)


La più grande cosa dell'universo, dice un certo filosofo, è un brav'uomo che lotta contro l'avversità; e tuttavia ce n'è una ancora più grande, ed è il brav'uomo che viene in suo soccorso. (Oliver Coldsmith)


La politica è l'arte di impedire alla gente di inpicciarsi di quello che la riguarda. (Paul Valéry)


La porta meglio chiusa, é quella che si può lasciare aperta. (anonimo cinese)


La ragione e il torto non si dividono mai con un taglic così netto che ogni parte abbia soltanto dell'uno e del I'altra. (Alessandro Manzoni)


La ragione non merita veramente di chiamarsi con questo nome, se non il giorno in cui comincia a dubitare di se stessa. (Arturo Graf)


La rassegnazione sta al coraggio come il ferro sta alI'acciaio. (Duca di Lévis)


La ricchezza è una buona serva ma è la peggiore delle amanti. (Bacone)


La ricchezza può essere buon condimento nel banchetto della vita; ma tristo quel commensale cui essa sia tutt'insieme condimento e vivanda. (Arturo Graf)


La rinuncia: I'eroismo della medioerità. (Natalie Clifford Barney)


La ruota che cigola più forte è quella che si prende l'unta. (anonimo)


La sensazione di essere soli può essere vinta soltanto da quelli che sanno sopportare la solitudine. (Paul Tillich)


La sofferenza è insita nella natura umana; ma non soffriamo mai, o almeno molto di rado, senza nutrire la speranza della guarigione; e la speranza è un piacere. (Giacomo Casanova)


La solitudine é per lo spirito ciò che il cibo é per il corpo. (Seneca)


La speranza e il timore sono inseparabili, e non c'è timore senza speranza, né speranza senza timore. (François de La Rochefoucauld)


La stima è come un fiore, che pestato una volta gravemente o appassito, mai più non ritorna. (Giacomo Leopardi)


La subordinazione non è servitù più di quanto l'autorità sia tirannia. (Charles Maurras)


La tolleranza dovrebbe essere una fase di passaggio. Dovrebbe portare al rispetto. Tollerare è offendere. (Wolfgang Goethe)


La vecchiaia mette più rughe sullo spirito che sul volto. (Michel de Montaigne)


La vera poesia può comunicare anche prima di essere capita. (Thomas Stearns Eliot)


La verità non é ciò che si direbbe una buona, gentile e fine fanciulla. (Oscar Wilde)


La vita bene spesa lunga è. (Leanardo da Vinci)


La vita è governata da una moltitudine di forze. Le cose andrebbero assai lisce se si potesse determinare il corso delle proprie azioni esclusivamente in base a un unico principio morale, la cui applicazione in un dato momento fosse tanto ovvia da non richiedere neppure un istante di riflessione. Ma non riesco a ricordare una sola azione che si sia potuta determinare con tanta facilità. (Mohandas Karamchand Gandhi)


La vita è l'arte di trarre conclusioni sufficienti da premesse insufficienti. (Samuel Butler)


La vita è quello che succede mentre stai facendo altri progetti. (anonimo)


La vita è troppo breve, per bere del vino cattivo. (anonimo)


La vita non ci dà mai quello che vogliamo nel momento che sembra adatto. Le avventure arrivano, ma non puntuali. (Edwa M. Forster)


La vita non é altro che un brutto quarto d'ora, composto da momenti squisiti. (Oscar Wilde)


La vita non é che la continua meraviglia di esistere. (R.Tagore)


La vita non potrebbe continuare se non si gettasse il passato nel passato, liberando il presente dal suo peso. (Paul Tillich)


La vita sarebbe impossibile se ricordassimo tutto. Tutto sta a scegliere quello che si deve dimenticare. (Maurice Martin du Gard)


La vita senza allegria è una lampada senza olio. (Walter Scott)


La vostra lingua vi fa dire le parole a cui l'avete abituata. (Hazrat Ali)


Lascia dormire il futuro come merita. Se lo si sveglia prima del tempo, si ottiene un presente assonnato. (Franz Kafka)


Le cause di ogni avvenimento assomigliano alle dune del mare: una è preposta sempre all'altra, e l'ultimo "perché", presso il quale si potrebbe riposare, sta nell'infinito. (Thomas Mann)


Le cifre tonde sono sempre false. (Samuel Johnson, nella "Vita di James Boswell")


Le circostanze fanno l'uomo non meno di quanto l'uomo faccia le circostanze. (Karl Marx)


Le conseguenze della collera sono molto più gravi delle sue cause. (Marco Aurelio)


Le consolazioni indiscrete inaspriscono i dolori. (Jean Jacques Rosseau)


Le convinzioni sono per la verità nemiche più pericolose delle menzogne. (Friedrich Nietzche)


Le cose che desideriamo, desideriamole poco, non solo perché non meritano di essere altrimenti desiderate, ma anche perché desiderandole molto diventano fonte di mille pene. (Louis Bourdaloue)


Le cose non sono tanto dolorose o difficili di per se stesse: è la nostra debolezza e la nostra viltà che le rendono tali. (Michel de Montaigne)


Le cose peggiori sono sempre state fatte con le migliori intenzioni. (Oscar Wilde)


Le donne si lasciano convincere da colui che ragiona, non dai suoi ragionamenti. (A.Karr)


Le grandi qualità e le grandi virtù (se le avete) vi procureranno il rispetto e l'ammirazione degli uomini; ma sono le qualità minori che devono procurarvi il loro amore e il loro attaccamento. (Lord Chesterfield)


Le idee fisse sono come dei crampi, per esempio a un piede: il rimedio migliore è camminarci su. (Soeren Kierkegaard)


Le idee migliori sono proprietà di tutti. (Seneca)


Le ingiurie sono molto umilianti per chi le dice, quando non riescono ad umiliare chi le riceve. (A.Karr)


Le lacrime sono lo sciogliersi del ghiaccio dell'anima. (H.Hesse)


Le opinioni nuove sono sempre sospette e in genere contrastate, per nessun'altra ragione all'infuori dei fatto che non sono già comuni. (John Locke)


Le passioni fanno vivere l'uomo, la saggezza lo fa soltanto vivere a lungo. (Chamfort)


Le verità che contano, i grandi principi, alla fine, restano sempre due o tre. Sono quelli che ti ha insegnato tua madre da bambino. (Enzo Biagi)


Le voglie nascono l'una dall'altra, e non nascono come gli uomini, che dal grande n'esce un piccolino; anzi ne awiene il contrario, che da una vogliuzza ne sbuca una maggiore, e da questa un'altra più grande. (Gasparo Gozzi)


Lo stile è l'abito dei pensieri, e un pensiero ben vestito come un uomo ben vestito, si presenta molto meglio. (Lord Chesterfield)


Lode, sostantivo. Omaggio da noi reso a opere che somigliano alle nostre ma che naturalmente non lo uguagliano. (Ambrose Bierce)


Lodiamo gli altri in proporzione alla stima che essi hanno per noi. (Charles de Montesquieu)


Lodiamo le persone in proporzione alla stima che hanno per noi. (Charles de Montesquieu)


Mangiare è uno dei quattro scopi della vita. Quali siano gli altri tre, nessuno lo ha mai saputo. (anonimo cinese)


Maniaco: un mortale privilegiato che ha una sola follia. (Adrien Decaurcelle)


Matrimonio, sostantivo. Lo stato o condizione di una comunità formata da un padrone, una padrona e due schiavi, per un totale di due persone. (Ambrose Bierce)


Meglio dare che prendere. Ma a volte può esserci più umiltà nel ricevere che nel donare. (Soeren Kierkegnard)


Meglio parlare poco e bene, che molto e per niente. (anonimo)


Meglio sprecare la giovinezza che non farne niente del tutto. (Georges Courteline)


Memento Audere Semper (MAS). (G.D'Annunzio)


Mente è più facile che illudersi, perché l'uomo crede vero quello che desidera. (Demostene)


Mi dicono che l'uomo ama se stesso. Ahimè, quanto deve essere grande questo amore, quanto disprezzo deve vincere! (Friedrich Nietzsche)


Mi odino pure, purchè mi temano. (Cicerone)


Mi piace la televisione, soprattutto perchè la si spegne facilmente. (Robert Mitchum)


Mia sorella nella vita ha conosciuto alti e bassi.e se li è sempre fatti tutti. (Valerio Peretti)


Mille cose avanzano, novecentonovantanove regrediscono: questo è il progresso. (Henri Frederic Amiel)


Molte mete importanti si raggiungono a tappe, un obiettivo temporaneo dopo l'altro. (Laurence J. Peter)


Molti desiderano ammazzarmi. molti desiderano fare un'oretta di chiacchiere con me. Dai primi mi difende la legge. (Karl Kraus)


Molti sanno discutere, pochi conversare. (A. Bronson Alcott)


Molti uomini debbono il loro successo alla loro prima moglie, e la loro seconda moglie al loro successo. (Jim Backus)


Morire per una causa non fa sì che quella causa sia giusta. (Henri de Montherlant)


Morte: il piacere di fare un viaggio senza valigie. (Dina Vettore Tanziani)


Né la contraddizione è indice di falsità né la coerenza è segno di verità. (Blaise Pascal)


Negli affari non ci sono amici: soltanto soci. (Alexandre Dumas padre)


Negli uomini, le cose da ammirare sono più di quelle da disprezzare. (Albert Camus)


Nei tipi scattanti abbondano le false partenze. (Dino Basili)


Nel migliore dei casi uno regala quello che gli piacerebbe per sé, ma di qualità leggermente inferiore. (Theodor Adorno)


Nel mondo non ci sono mai state due opinioni uguali. non più di quanto ci siano mai stati due capelli o due grani identici: la qualità più universale è la diversita. (Michel de Montaigne)


Nel viaggio della vita non si danno strade in piano: sono tutte o salite o discese. (Arturo Graf)


Nell'amore la perfezione é proporzionata alla sua libertà, e questa alla sua purezza. (Thomas Merton)


Nella convivenza umana ogni diritto naturale in una persona comporta un rispettivo dovere in tutte le altre persone: il dovere di riconoscere e rispettare quel diritto. (Giovanni XXIII)


Nella gelosia c'è più amor proprio che amore. (François de La Rochefocauld)


Nelle cose che dopo lungo desiderio si ottengono, non trovano quasi mai gli uomini né la giocondità né la felicità che prima si avevano immaginato. (Francesco Guicciardini)


Nelle cose grandi gli uomini si mostrano come conviene loro di mostrarsi; nelle piccole si mostrano come sono. (Chamfort)


Nelle fasi di cambiamento chi non cambia deve essere cambiato. (Angelo Barozzi)


Nessun maggior segno di essere poco filosofo e poco savio, che voler savia e filosofica tutta la vita. (G.Leopardi)


Nessuna donna farebbe un matrimonio d'interesse: prima di sposare un miliardario, se ne innamora. (Cesare Pavese)


Nessuna opinione, vera o falsa, ma contraria all'opinione dominante e generale, si è mai stabilita nel mondo istantaneamente e in forza d'una dimostrazione lucida e palpabile, ma a forza di ripetizioni e quindi di assuefazione. (Giacomo Leopardi)


Nessuno può farvi sentire inferiore senza il vostro consenso. (Eleanor Roosevelt)


Nessuno può, per un periodo che non sia brevissimo, indossare una faccia da mostrare a se stesso e un'altra da mostrare a tutti gli altri, senza alla fine trovarsi nella condizione di non capire più quale possa essere la vera. (Nathaniel Hawthorne)


Nessuno sa abbastanza, ed abbastanza presto. (E. Pound)


Niente é più misero eppur più superbo dell'uomo. (Plinio)


Niente è più comune a questo mondo che rendersi insopportabile per le proprie buone qualità. (Antoine François Rondelet)


Niente è più terribile di un'ignoranza attiva. (Wolfgang Goethe)


Niente è sicuro per l'intelligenza, nemmeno la stessa intelligenza. (Henri de Montherlant)


Niente rende tanto amabili quanto il credersi amati. (Pierre de Marivaux)


Non abbiamo diritto di consumare felicità senza produrne più di quanto abbiamo diritto di consumare ricchezze senza produrne. (George Bernard Shaw)


Non andare sempre fino in fondo.c'é tanto in mezzo (Elios Conetti)


Non basta avere grandi qualità: bisogna saperle amministrare. (Françcois de La Rochefoucauld)


Non c'é speranza senza paura, nè paura senza speranza. (Carol Wojtyla)


Non c'è amore né amicizia che rimangano sterili. (anonimo)


Non c'è ehe una specie d'amore, ma in mille versioni diverse. (François de La Rochefoacauld)


Non c'è idea che non porti in sé la sua possibile confutazione. (Marcel Proust)


Non c'è vera felicità se non quella di cui ci si accorge di godere. Il bambino è felice, è vero, ma siccome lo viene a sapere soltanto molto più tardi è come se non lo fosse mai stato. (Alexandre Dumas figlio)


Non ci consoliamo dei dispiaceri: ce ne distraiamo. (Stendhal)


Non ci sono torti imperdonabili, se non quelli di chi non si ama più. (Mademoiselle de Scudéry)


Non consiste tanto la prudenza della economia nel sapersi guardare dalle spese, perché sono molte volte necessarie, quanto in sapere spendere con vantaggio. (Francesco Guicciardini)


Non dipendere dagli altri, ma conta invece su te stesso. La vera felicità nasce dalla fiducia in se stessi. (Codice di Manu)


Non dire «Chissà perché i tempi passati furon migliori di quelli d'ora?» perché tale domanda è stolta. (Bibbia - Ecclesiaste)


Non dire di conoscere a fondo un'altra persona finché non hai diviso con lei un'eredità. (Johann Kaspar Lavater)


Non è bello ciò che costa molto, ma costa molto ciò che è bello. (anonimo)


Non è difficile diventare padre. Essere padre: questo è difficile. (Wilhelm Busch)


Non è difficile per un uomo fare qualche buona azione; il difficile è agir bene tutta la vita, senza mai far nulla di male (Mao Tse-tung)


Non è grande uomo chi sa molto, ma chi ha molto meditato. (Luigi Settembrini)


Non è l'amore che bisognava dipingere cieco, ma I'amor proprio. (Voltaire)


Non è la letteratura né il vasto sapere che fa l'uomo, ma la sua educazione alla vita reale. Che importanza avrebbe che noi fossimo arche di scienza, se poi non sapessimo vivere in fraternità con il nostro prossimo? (Mohandas Karamchand Gandhi)


Non è mai poco quello che è abbastanza. (Seneca)


Non è possibile rendersi padroni delle cose possedendole tutte: bisogna rendersene padroni disprezzandole tutte. (Jacques Bossuet)


Non è vero che si sia fatta fortuna, quando non sc ne sa godere. (Luc de Vauvenargues)


Non esistono fenomeni morali, ma solo interpretazioni "morali" dei fenomeni. (Nietzsche)


Non esistono persone più acide di quelle che sono dolci per interesse. (Luc de Vauvenargues)


Non essere avidi è una ricchezza, non avere la smania di comprare è una rendita. (Cicerone)


Non facciamo niente bene finché non smettiamo di pensare a come farlo. (William Hazlitt)


Non riesco a persuadermi che, per aver ragione, si debba a tutti i costi avere l'ultima parola. (Joan Jacques Rousseau)


Non riesco a sopportare quelli che non prendono seriamente il cibo. (Oscar Wilde)


Non scegliere mai il tuo the in fretta perché poi te lo devi bere. (anonimo)


Non si ama nessuno quando si è innamorati. (Edmonde Charles-Ronx)


Non si ama perché si vuole essere amati. Si ama perché si ama. Cammin facendo, si vorrebbe essere ripagati. (Louis Thomas)


Non si deve giudicare il merito di un uomo dalle sue grandi qualità ma dall'uso che sa farne. (François de la Rochefoucauld)


Non si può dire che un'atmosfera di alta moralità sia molto propizia alla salute, o alla felicità. (Oscar Wilde)


Non si può per legge del parlamento rendere la gente morale, ed é già qualche cosa. (anonimo)


Non si può spiegare quanto sia grande l'autorità di un dotto di professione, allorché vuol dimostrare agli altri le cose di cui sono già persuasi. (Alessandro Manzoni)


Non si scoprirebbe mai niente se ci si considerasse soddisfatti di quello che si è scoperto. (Seneca)


Non si trova nessuno si scellerato che non faccia qualche bene. (Francesco Guicciardini)


Non si viaggia per viaggiare, ma per aver viaggiato. (A.Karr)


Non ti fidare, ragazzo mio, di quelli che promettono di farti ricco dalla mattina alla sera. Per il solito, o sono matti o imbroglioni! (Carlo Collodi)


Non vi é felicità più grande, che vedere la felicità negli occhi dell'amato. (anonimo)


Non vi è chi non si lusinghi di avere qualche cosa più di quello che possiede. Quanto egli ha in mano di buono e di certo non lo stima punto, sempre gli par più bello e migliore quello che gli stimola e punge il cervello. (Gaspare Gozzi)


Non volendo pensare a quello che mi porterà il domani, mi sento libero come un uccello. (Mohandas Karamchand Gandhi)


Nulla é bene o male, se non si pensa di fare bene o male. (W. Sheakespare)


Nulla é più pericoloso per l'anima che occuparsi continuamente della propria insoddisfazione e debolezza. (H.Hesse)


Nulla può venir fuori dall'artista che non sia ne:ll'uomo. (Henry Louis Mencken)


Oblio: una spugna che non si trova mai quando se ne ha bisogno. (Pierre V��ron)


Oggi il consumatore è la vittima del produttore, che gli rovescia addosso una massa di prodotti ai quali deve trovar posto nella sua anima. (Mary McCarthy)


Ogni bambino che viene al mondo è più bello di quello che l'ha preceduto. (Charles Dickens)


Ogni grande opera d'arte ha due facce, una per il proprio tempo e una per il futuro, per l'eternità. (Daniel Barenboim)


Ogni nostra cognizione, principia dai sentimenti. (Leonardo da Vinci)


Ogni uomo cerca la verità, ma solo Dio sa chi l'ha trovata. (P.Chesterfield)


Ogni uomo ha un suo compito nella vita, e non é mai quello che egli avrebbe voluto scegliersi. (H.Hesse)


Ogni uomo nasce gemello, colui che è, e colui che crede di essere. (Martin Kessel)


Ognuno vuole amici potenti. Ma loro ne vogliono di più potenti. (Elias Canetti)


Oh infami battaglie d'amore, dove il codardo è valoroso, poiché il vinto resta a guardar fuggire quello che vince. (Pedro Calderón de la Barca)


Omnia munda mundis (All'anima pura, tutte le cose paiono pure). (Vangelo)


Passiamo più tempo a parlare male dei nemici che a dir bene degli amici. (Marcel Lenoir)


Pazienza, sostantivo. Una forma ridotta di disperazione, travestita da virtù. (Ambrose Bierce)


Pensa da uomo d'azione e agisci da uomo di pensiero. (Henri Louis Bergson)


Pensare come i meno, parlare come i più. (B.Gracian)


Per amore della rosa, si sopportano le spine. (anonimo turco)


Per compiere cose grandi bisogna vivere come se non si dovesse mai morire. (Luc de Vauvenargues)


Per la gelosia, niente è più tremendo della risata. (Francoise Sagan)


Per me un uomo vale quanto una moltitudine e una moltitudine quanto un uomo. (Democrito)


Per ogni dieci battute di spirito vi siete fatto cento nemici. (Laurence Sterne)


Per ogni povero che impallidisce di fame, c'è un ricco che impallidisce di paura. (Charles Louis Blanc)


Per quanto lunga sia la veste della tua vita, non supererà la statura della tua speranza. (anonimo cinese)


La vita é come un ponte: attraversala pure, ma non pensare di costruirci sopra la tua casa. (anonimo indù)


Per quanto raro sia il vero amore, è ancora meno raro della vera amicizia. (François de La Rochefoucauid)


Per quanto riguarda le mode, le persone ragionevoli devono cambiare per ultime, ma non devono farsi aspettare. (Charles de Montesquieu)


Per riuscire la gente abusa tanto delle proprie qualità quanto dei propri difetti. (Charles Regismanset)


Perchè odiarsi di prima mattina quando si puó dormire fino a mezzogiorno? (anonimo)


Perdoniamo facilmente agli amici i difetti che non ci toccano. (François de La Rochefoncauld)


Possiamo essere grandi solo quanto le nostre occasioni. (Daria Martelli)


Preparare la guerra è l'unico modo per mantenere la pace. (George Washington)


Prima di fare un favore a qualcuno, assicuratevi che non sia un imbecille. (Eugène Labiche)


Proiettano la propria ombra dinanzi a sé coloro che si portano la lanterna a tergo. (Rabindranath Tagore)


Prossimo, sostantivo: colui che ci viene ordinato di amare come noi stessi e che fa di tutto per farci disubbidire. (Ambrose Bierce)


Puoi anche alzarti molto presto, ma il tuo destino s'è alzato un'ora prima. (anonimo)


Qual'è l'età dell'anima umana? Come essa ha la virtù del aamaleonte di mutar colore a ogni nuovo incontro, d'esser gaia con chi è allegro e triste con chi è depresso, così anche la sua età è mutevole come il suo umore. (James Joyce)


Qualunque cosa che può essere detta, può essere detta in modo chiaro (Ludwig Wittgenstein)


Quando decisi di lasciare Claudia Schiffer non le dissi niente, non una parola, non una lettera. Io sono fatto così, anche quando ci fidanzammo non glielo feci sapere. (Giovanni Sormani)


Quando gli amici cominciano a complimentarsi con te per la tua aria giovanile, puoi essere certo che pensano che stai invecchiando. (Washington Irving)


Quando i genitori fanno troppo per i figli, i figli non faranno abbastanza per se stessi. (Elbert Hubbard)


Quando i potenti litigano, gli umili sono nei guai. (Fedro)


Quando i ricchi si fanno la guerra, sono i poveri che muoiono. (Jean-Paul Sartre)


Quando il gioco si fa duro, i duri entrano in gioco. (John Belushi)


Quando la coscienza non avverte niente di sbagliato, che c'è da sentirsi inquieti, che c'è da temere? (Confucio)


Quando la mano di un uomo tocca la mano di una donna, entrambi toccano il cuore dell'eternità. (K.Gibran)


Quando la virtù ha dormito, si alza più fresca. (F.Nietzsche)


Quando si agisce è segno che ci si aveva pensato prima: I'azione è come il verde di certe piante che spunta appena sopra la terra, ma provate a tirare e vedrete che radici profonde. (Alberto Moravia)


Quando si è innamorati, basta un niente per essere ridotti aila disperazione o per toccare il cielo con un dito. (Giacomo Casanova)


Quando si guardà la verità solo di profilo o di tre quarti la si vede sempre male. Sono pochi quelli che sanno guardarla in faccia. (Gustave Flaubert)


Quando si pattina su ghiaccio sottile, la salvezza sta nella velocità. (Ralph Waldo Emerson)


Quanto più ci innalziamo, tanto più piccoli sembriamo a quelli che non possono volare. (F.Nietzsche)


Quanto più già si sa, tanto più bisogna ancora imparare. Con il sapere cresce nello stesso grado il non sapere, o meglio il sapere del non sapere. (Friedrich Schiller)


Quanto più senti d'esser uomo, tanto più ti avvicini agli dei. (Wolfgang Goethe)


Quanto tempo risparmia chi non sta a guardare quello che dice o fa o pensa il suo vicino. (Marco Aurelio)


Que' prudenti che s'adombrano delle virtù come de' vizi, predicano sempre che la perfezione sta nel mezzo; e il mezzo lo fissan giusto in quel punto dov'essi sono arrivati, e ci stanno comodi. (Alessandro Manzoni)


Quelli che non riescono a ricordare il passato sono condannati a ripeterlo. (George Santayana)


Quelli che non si ritrattano mai amano se stessi piu che la verità (Joseph Joubert)


Quello che ci piace negli amici è la considerazione che hanno di noi. (Tristan Bernard)


Quello che non è utile allo sciame non è utile nemmeno all'ape. (Marco Aurelio)


Quello che non hai raccolto in gioventù, come potrai trovartelo nella vecchiaia? (Bibbia - Ecclesiastico)


Questi due sentimenti non possono essere oziosi: o agiscono o non esistono. (Jean Labouisse-Rochefort)


Questo mondo è come la coda arricciolata del cane. Da centinaia d'anni la gente cerca di raddrizzarla, ma, appena la lascia andare, essa si riattorciglia. Come potrebbe essere diversamente? (Swami Vivelananda)


Ragione e passione sono timone e vela della nostra anima navigante. (Gibran)


Ricordatevi, comprando una valigia, che durante un lungo viaggio ci sarà sempre un momento in cui sarete costretti a portarla voi stessi. (Paul Morand)


Riponi la tua fiducia in Dio, e tieni asciutta la polvere da sparo. (Oliver Cromwell)


Rughe: solchi nei quali, il più delle volte, non è spuntato niente. (Pierre Véron)


Saggio è colui che non ritiene infallibile il suo giudizio e non si lascia abbagliare da tutto ciò che gli sembra buono. (Hazrat Ali)


Sapere di sapere quello che si sa e sapere di non sapere quello che non si sa: ecco il vero sapere. (Confucio)


Scienziato non é colui che sa dare le vere risposte, ma colui che sa porre le giuste domande. (Levi Strauss)


Scrivere è un modo di parlare senza essere interrotti. (Jules Renard)


Se a mezzogiorno il re ti dice che é notte fonda, tu contempla le stelle. (anonimo persiano)


Se c'è un qualche cosa che vogliamo cambiare nel bambino, prima dovremmo esaminarlo bene e vedere se non è un qualche cosa che faremmo meglio a cambiare in noi stessi. (Carl Gustav Jung)


Se desiderate aiutare qualcuno, non pensate al suo contegno futuro. Se volete fare un'opera grande e buona, non curatevi del risultato. (Swami Vivekananda).


Se dobbiamo credere ai nostri logici, l'uomo si distingue da tutte le altre creature per la facoltà di ridere. (Joseph Addison)


Se dovessimo tollerare negli altri tutto quello che permettiamo a noi stessi, la vita non sarebbe più sopportabile. (Georges Courteline)


Se è un dovere rispettare i diritti degli altri, è anche un dovere far rispettare i propri. (Herbert Spencer)


Se è vero che la giovinezza è un difetto, ce ne correggiamo in fretta. (Wolfang Goethe)


Se esiste un amore puro ed esente dalle altre nostre passioni, è quello che sta nascosto in fondo al cuore e che noi stessi non conosciamo. (François de La Rochefoacauld)


Se l'invidia potesse guardare fissamente il sole, non ne vedrebbe che le macchie. (Conte di Belvèze)


Se la miglior compagnia è quella dalla quale noi partiamo più soddisfatti di noi medesimi, segue ch'ella è appresso a poco quella che noi lasciamo più annoiata. (Giacomo Leopardi)


Se litighi con un ubriaco, ricordati che offendi un assente. (anonimo cinese)


Se non puoi avere quello che vuoi, cerca di volere quello che puoi avere. (Ibn Gabirol)


Se proprio volete farvi un'idea del carattere di un uomo, non considerate le sue opere grandi Il primo sciocco che passa può, in un istante della sua vita, comportarsi da eroe. Guardate piuttosto come un uomo compie le azioni più comuni: esse vi riveleranno il vero carattere di un grande uomo. (Swami Vivekananda)


Se punti il dito verso la luna, l'idiota guarderà il dito. (anonimo)


Se riesci a mantenere la calma quando intorno a te tutti hanno perso la testa, può darsi che tu non abbia afferrato bene la situazione. (Jean Kerr)


Se riveli al vento i tuoi segreti, non devi poi rimproverare al vento di rivelarli agli alberi. (K.Gibran)


Se sei un uomo severo, di carattere aspro, non ti riconosco la capacità di essere un giudice competente. (lzaak Walton)


Se state attraversando la strada e vi piomba addosso una macchina, non è importante stabilire se bisogna saltare avanti o indietro. E' importante scansare la macchina. Molte situazioni somigliano questa, in quanto esigono una reazione immediata. (Laurence Peter)


Se tu pretendi e ti sforzi di piacere a tutti, finirà che non piacerai a nessuno. (Arturo Graf)


Se tutti noi ci confessassimo a vicenda i nostri peccati, rideremmo sicuramente per la nostra totale mancanza di originalità. (K.Gibran)


Se un albero dovesse scrivere la propria autobiografia, questa non sarebbe troppo dissimile da quella di una famiglia umana. (K.Gibran)


Se un uomo ha una grande idea di se stesso, si può esser certi che é l'unica grande idea che ha avuto in vita sua. (anonimo inglese)


Se vedessimo soltanto le persone che stimiamo, non vedremmo nessuno (Claude Prosper Crébillon)


Se volessero parlare di ciò solo che intendono, gli uomini quasi non parlerebbero. (Arturo Graf)


Se volete conoscere il valore del denaro cercate di farvene prestare. (Benjamin Franklin)


Se vuoi conquistarti il cuore di qualcuno, consentigli di confutarti. (Benjamin Disraeli)


Sembra far parte della natura stessa dell'amante la convinzione di essere più forte dell'oggetto del suo amore. Egli è sempre desideroso di evitare il minimo fastidio alla persona amata, e non vuole che nemmeno si graffi con una spina. (Shri Ramakrishna)


Sente assai poco la propria passione, o lieta o triste che sia, chi sa troppo minutamente descriverla. (Ugo Foscolo)


Senza amici nessuno sceglierebbe di vivere anche se avesse tutti gli altri beni. (Aristotele)


Si corre lo stesso rischio a credere troppo che a credere troppo poco. (Denis Diderot)


Si dice che il denaro non dà la felicità. Senza dubbio ci si riferisce al denaro degli altri. (Sacha Guitry)


Si dice che la verità trionfa sempre, ma questa non è una verità. (Anton Cechov)


Si è veramente savi, soltanto nelle cose che ci interessano poco. (M.me d'Arconville)


Si fanno regole per gli altri ed eccezioni per sé. (Charles Lemesle)


Si ferisce l'amor proprio, non lo si uccide (Heuri de Montherlant)


Si impiegano le lodi come i soldi: perché ci siano restituite con gli interessi. (Jules Renard)


Si parla poco quando non è la vanità a farci parlare. (François de La Rochefoucauld)


Si passa la prima parte della vita a fare, la seconda a pensare a ciò che si è fatto. (anonimo)


Si può capire il carattere di una persona dal modo in cui accoglie le lodi. (Seneca)


Si può fare a meno di tutto, purchè non si debba. (Roberto Gervaso)


Si può morire a cent'anni, senza aver vissuto neanche un giorno. (anonimo)


Si usa uno specchio di vetro per guardare il viso; e si usano le opere d'arte per guardare la propria anima. (G. Bernard Shaw)


Si vede che lo sport rende gli uomini cattivi, facendoli parteggiare per il più forte e odiare il più debole. (AIberto Moravia)


Sì, la coscienza è uno specchio. Almeno stesse fermo. Più la fissi, invece, e più trema. (Ugo Ojetti)


Sii il maledetto e non colui che maledice. (Talmud)


Solo chi ha fede in se stesso può essere fedele agli altri. (Erich Fromm)


Solo gli idioti sono sempre sicuri di quello che dicono. (anonimo)


Solo i coraggiosi possono amare: tutto il resto é coppia. (Barbara Alberti)


Solo i deboli hanno paura di essere influenzati. (Wolfgang Goethe)


Solo i grandi sapienti ed i grandi ignoranti sono immutabili. (Confucio)


Solo i moderni possono diventare sorpassati. (Oscar Wilde)


Solo le persone importanti possono permettersi di essere noiose. (Constance Jones)


Solo uno spirito disperato può raggiungere la serenità, e per essere disperati bisogna aver molto vissuto e amare ancora il mondo. (Blaise Cendrars)


Soltanto gli sciocchi e i morti non cambiano opinione. (James Russell Lowell)


Soltanto i grandi uomini possono avere grandi difetti. (F. de La Rochefoucauld)


Sono più le persone disposte a morire per degli ideali, che quelle disposte a vivere per essi. (H.Hesse)


Sono solo i superficiali a non giudicare dalle apparenze. (Oscar Wilde)


Sono varie le nature degli uomini: certi sperano tanto, che mettono per certo quello che non hanno, altri temono tanto, che mai sperano se non hanno in mano. (Francesco Guicciardini)


Stanco di studiare l'infinitamente grande o l'infinitamente piccolo, lo scienziato si mise a contemplare l'infinitamente medio. (anonimo)


Strappa all'uomo medio le illusioni di cui vive e con lo stesso calpo gli strappi la felicità. (Henrik Ibsen)


Su dieci persone che parlano di noi, nove ne dicono male, e spesso la sola persona che ne dice bene lo dice male. (Antoine de Rivarol)


Subito dopo il creatore di una buona frase viene, in ordine di merito, il primo che la cita. (Ralph Waldo Emerson)


Supponiamo che il nostro compito sia di attraversare un fiume; non lo realizzeremo senza ponti né barche; fino a quando la questione del ponte o delle barche non sia risolta, a cosa serve parlare di attraversare il fiume? (Mao Tse-tung)


Talvolta si crede di poter risolvere, in var io modo, i iproblemi e le questioni ordinarie dell'esistenza. Si fa ricorso a complicati e anche difficili mezzi, dimenticando che basta un poco di pazienza per disporre ogni cosa in ordine perfetto e ridonare calma e serenità. (Giovanni XXlll)


Trai vantaggio dai consigli che un saggio mette egli stesso in pratica. (Hazrat Ali)


Tre persone possono mantenere un segreto, se due di loro sono morte. (Benjamin Franklin)


"Trova un amico e troverai un tesoro", dice il proverbio. E son parole d'oro, ma io credo sia meglio dire: "Trova un tesoro e troverai un'amica". (anonimo francese)


Trovare non è niente. Il difficile è aggiungere a se stessi quello che si trova. (Paul Valéry)


Trovare un accordo fra cose di cattivo gusto: ecco il colmo dell'eleganza. (Jean Genêt)


Tutte le cose che ora si credono antichissime furono nuove. (Publio Cornelio Tacito)


Tutte le grandi città hanno la misteriosa proprietà di rendere invisibili l'uno all'altra coloro che non si amano più. (Edmonde Charles-Ronx)


Tutti gli uomini sono dei mostri; non c'é altro da fare che cibarli bene: un buon cuoco fa miracoli. (Oscar Wilde)


Tutti parlano dell'opinione, pubblica, e per opinione pubblica intendono l'opinione pubblica meno la propria opinione. (Gilbert Keith Chesterton)


Tutti sono sottomessi, tutti desiderano obbedire e pensare meno che si può: bambini sono gli uomini. (H.Hesse)


Tutto è amor proprio nell'uomo e in qualunque vvente Amabile non pare e non è se non quegli che lusinga o giova l'amor proprio altrui. (Ciacomo Leopardi)


Tutto è divertente, finché capita a qualcun altro. (Will Rogers)


Tutto sarebbe più semplice se nascessimo con le istruzioni per l'uso e la data di scadenza. (Alessandro Morandotti)


Un amore definito è un amore finito. (André Berthet)


Un bel morir tutta la vita onora. (F.Petrarca)


Un bravo artista é destinato ad essere infelice nella vita: ogni volta che ha fame e apre il suo sacco, vi trova dentro solo perle. (H.Hesse)


Un classico è qualcosa che tutti vorrebbero aver letto e nessuno vuol leggere. (Mark Twain)


Un congresso è un raduno di persone importanti che una per una non possono fare niente ma insieme possono arrivare alla conclusione che non si può fare niente. (Fred Allen)


Un cuore è una ricchezza che non si vende e non si compra ma dona. (Gustave Flaubert)


Un desiderio di desideri: la malinconia. (Lev Tolstoi)


Un egoista... un uomo che non pensa a me. (Eugène Labiche)


Un fedele della Verità non dovrebbe fare nulla per rispetto delle convinzioni. Deve essere sempre pronto a correggersi e ogni qualvolta scopra di essere nel torto deve confessarlo, costi quel che costi, ed espiare. (Mohandas Karamchand Gandhl)


Un imbecille non si annoia mai: si contempla. (Rémy de Goncaurt)


Un mendicante non può mai far fallimento. (John Clarke)


Un oggetto può piacere anche per se stesso, per la diversità delle sensazioni gradevoli che ci suscita in una percezione armoniosa; ma ben più spesso il piacere che un oggetto ci procura non si trova nell' oggetto per se medesimo. La fantasia lo abbellisce cingendolo e quasi irraggiandolo d'immagini care. Nell'oggetto insomma amiamo quel che vi mettiamo di noi. (Luigi Pirandello)


Un oggetto, anche se non ottenuto con il furto, è tuttavia come rubato se non se ne ha bisogno. (Mohandas Karamchand Gandhi)


Un ottimo sport mattutino, per un ricercatore, è quello di mandare al diavolo ogni mattina, prima di colazione, un'ipotesi particolarmente amata: mantiene giovani. (Konrad Lorenz)


Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni. (John Clarke)


Un professionista è uno che può fare il suo lavoro quando non si sente in vena di farlo. Un dilettante è uno ehe han può fare il suo lavoro quando si sente in vena di farlo. (James Agate)


Un ramo di pazzia abbellisce l'albero della saggezza. (A.Morandotti)


Un ufficio di statistiche di New York ha svolto un'indagine presso un congruo numero di persone che si sono fatte una notevole posizione, chiedendo loro: «Come si fa a fare carriera?». Il venti per cento ha risposto: «Attendendo con pazienza le promozioni». Il trenta: «Guadagnandosi dei meriti presso la ditta nella quale si lavora». Il cinquanta, invece: «Dicendo sempre di sì ai superiori». E' appunto quest'ultimo gruppo quello che ha raggiunto le posizioni di maggior prestigio.


Un uomo che anche una sola volta in vita sua abbia riso di vero cuore non può essere completamente e irreparabilmente malvagio. (Thomas Carlyle)


Un uomo d'ingegno sa di possedere sempre molto, e non si rammarica di doverlo dividere con altri. (Aleksandr Solzenitsyn)


Un uomo di carattere non ha un bel carattere. (Jules Renard)


un segno grave di medioerità il lodare sempre con moderazione. (Luc de Vauvenargues)


Un'avventura è soltanto una disavventura vista dal lato buono. (Gilbert Keith Chesterton)


Un'idea che non sia pericolosa, é indegna di chiamarsi idea. (Oscar Wilde)


Una bella poesia è un contributo alla realtà. Il mondo non è più lo stesso quando gli si è aggiunta una bella poesia. (Dylan Thamas)


Una brava persona si vergogna anche davanti a un cane. (Antoin Cechov)


Una cosa buona non ci piace, se non ne siamo all'altezza. (Nietzsche)


Una delle differenze fondamentali fra un gatto e una bugia è che il gatto ha solo nove vite. (Mark Twain)


Una delle funzioni principali di un amico consiste nel subire, in forma più dolce e più simbolica, le punizioni che desidereremmo, ma non possiamo infliggere ai nemici. (Aldous Huxley)


Una folla non è compagnia e le facce sono solo una galleria di quadri. (Bacone)


Una gallina è soltanto lo strumento usato da un uovo per fare un altro uovo. (Samael Butler)


Una giusta economia non dimentica mai che non sempre si può risparmiare: chi vuole risparmiare sempre è perduto, anche moralmente (Theador Fontane)


Una pipa dà al saggio il tempo per riflettere, all'idiota qualcosa da mettere in bocca. (Trischmann)


Una vera educazione non può essere inculcata a forza dal di fuori; essa deve invece aiutare a trarre spontaneamente alla superficie i tesori di saggezza nascosti sul fondo. (Rabindranath Tagore)


Una volta ottenuto il beneficio. il donatore è dimenticato (William Congreve)


Uno dei sintomi dell'arrivo di un esaurimento nervoso è la convinzione che il proprio lavoro sia tremendamente imponante. Se fossi un medieo, prescriverei una vacanza a tutti i pazienti che considerano importante il loro lavoro. (Bertrand Russell)


Uomo colto é colui che sa trovare un significato bello alle cose belle. (Oscar Wilde)


V'è una gelosia villana che è un diffidare della persona amata; v'è una gelosia delicata che consiste nel diffidare di sé. (Filippo Pananti)


Vera libertà è potere tutto su se stessi (Michel de Montaigne)


Vivere é la cosa più rara del mondo: i più, esistono solamente. (Oscar Wilde)


Viviamo in società. Per noi dunque niente è davvero buono se non è buono per la società. (Voltaire)


Viviamo, di solito, con il nostro essere ridotto al minimo; la maggior parte delle nostre facoltà resta addormentata, riposando sull'abitudine, che sa quel che c'è da fare e non ha bisogno di loro. (Marcel Proust)


Volete aver molti in aiuto? Cercate di non averne bisogno. (Alessandro Manzoni)


Volete nuocere a qualcuno? Non ditene male, ditene troppo bene. (André Siegfried)


Vorrei che mia suocera fosse come Marilyn. Bellissima? Morta. (Giovanni Sormani)



A che serve essere vecchi, se non si può essere un po' sporcaccioni? (dal film "Personal Service")


A mio avviso il golf è un modo costoso di giocare alle biglie. (Gilbert K. Chesterton)

A ogni uomo spettano di diritto soddisfazioni intense come i suoi dolori. (Rex Stout)


A parlare male degli altri si fa peccato, ma spesso si indovina. (Giulio Andreotti)


A parte l'uomo, tutti gli animali sanno che lo scopo principale della vita è godersela. (Samuel Butler)


A rigore, non esiste la storia; solo la biografia. (Ralph Waldo Emerson)


A spese di chi la gente vive nei ricordi degli altri? (Stanislaw J. Lec)


A un uomo, la bellezza può far guadagnare quindici giorni. (Françoise Sagan)


A vent'anni la vergine domanda: "Com'è?" A trenta: "Che è?" A quaranta: "Dov'è?". (H. Thom)


A volte è quasi meglio viaggiare che arrivare. (Anonimo)


A volte l'uomo inciampa nella verità, ma nella maggior parte dei casi si rialzerà e continuerà per la sua strada. (Winston Churchill)


Abbandònati ai tuoi istinti naturali: sii antipatico e noioso. (Anonimo)


Abramo: Oh Dio amoroso, vuoi che sgozzi qualche mio figlioletto per mostrarti la mia fede? Preferisci quel delinquente di Caino o quel ruffiano di Abele? (Anonimo)


Accendiamo il presente per illuminare il futuro. (spot pubblicitario ENEL)


Adoro i bambini. Specialmente quando piangono, perchè in genere a quel punto qualcuno li porta via. (Nancy Milford)


Al loro convegno annuale, i Medium erano talmente concentrati, che durante il buffet il salmone in trance è andato a ruba. (Anonimo)


Alla Cyclette facciamo fare più strada portandola in spalla che pedalando. Dalla camera da letto alla cantina ed infine nel solaio. (Lorenzo Beccati)


Alla disgrazia uno non si può abituare, mi creda, perchè sempre abbiamo l'illusione che quella che stiamo sopportando debba essere l'ultima, sebbene in seguito, con l'andare del tempo, incominciamo a persuaderci - e con quanta tristezza! - che il peggio deve ancora venire. (Camilo José Cela)


Alla gioventù si rimprovera spesso di credere sempre che il mondo cominci solo con essa. Ma la vecchiaia crede ancor più spesso che il mondo cessi con lei. Cos'è peggio? (Friedrich Hebbel)


Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato, ama il tuo peccato e sarai innocente. (Anonimo)


Amaro e noia la vita altro mai nulla e fango è il mondo. (Giacomo Leopardi, "A se stesso")


Amiamo sempre coloro che ci ammirano, ma non sempre coloro che noi ammiriamo. (François de La Rochefoucauld)


Amore è l'eccitazione sessuale dei giovani, l'abitudine degli adulti e la reciproca dipendenza dei vecchi. (Anonimo)


Amore è ogni moto della nostra anima in cui essa sente se stessa e percepisce la propria vita. (Hermann Hesse)


Anche gli inquisitori conoscono la libertà: dalle confessioni dei loro prigionieri. (Stanislaw J. Lec)


Anche i saggi la brama di gloria è l'ultima passione di cui si spogliano. (Tacito)


Anche il bronzo finisce dal rottamaio. (Stanislaw J. Lec)


Anche la bestia più feroce conosce un minimo di pietà. Ma io non ne conosco, perciò non sono una bestia. (William Shakespeare, "Riccardo III")


Anche questo mi ha insegnato il fiume: tutto ritorna. (Anonimo)


Anche un manganello può indicare la strada. (Stanislaw J. Lec)


Andare in Brasile con la fidanzata è come andare all'Oktoberfest con una birretta. (Stefano Nosei)


Andateci piano col drammatizzare la vita! E se si trovassero attori migliori per i vostri ruoli? (Stanislaw J. Lec)


Arricchiamoci delle nostre reciproche differenze. (Paul Valéry)


Ascoltando le donne in confessione, i preti sono contenti di non essersi sposati. (Armand Salacrou)


ASSIOMA DI DUCHARME. Se osservi abbastanza attentamente il tuo problema, ti accorgerai di essere parte del problema. (Anonimo)


Attirare l'attenzione è uno dei primi requisiti per ottenere dei risultati. (Maxwell Sackheim)


Avere dei sospetti può non essere un difetto, ma è un grave difetto mostrarlo. (Milt Barber)


Avete mai notato che la gente ne sa molto di più quando cercate di dire qualcosa, che non quando chiedete qualcosa? (Funny World)


Aveva notato che quando due Italiani si trovano allo stesso tavolo, avevano la gran voglia di lasciarlo per non sentire più l'altro. (Italo Svevo)


AVVISO: Mercoledì prossimo, tra le 15 e le 18, un sacerdote della nostra parrocchia passerà per la consueta Benedizione dei Floppy e degli Hard. (Anonimo)


AVVOLTOIO: Uccello avvolgibile. PAPARAZZO: Missile del vaticano. PAPPAGALLO: Animale devastatore di pollai. REBUS: Pullman del sovrano. SANGUINOLENTO: Persona che ha una circolazione molto lenta. (Anonimo)


"Basta con questa vita, voglio farmi una famiglia". "Esagerato... fatti solo la più carina di tutta la famiglia". (Alessandro Bergonzoni)


Beato chi non si aspetta nulla, perchè non sarà mai deluso. (Alexander Pope)


Bella ed amabile illusione è quella per la quale i dì anniversari di un avvenimento, che per la verità non ha a fare con essi più di un qualunque altro dì dell'anno, paiono avere con quello un'attinenza particolare, e che quasi un'ombra del passato risorga e ritorni sempre in quei giorni, e ci sia davanti. (Giacomo Leopardi)


Ben poche sono le donne oneste che non siano stanche di questo ruolo. (Friedrich W. Nietzsche)


Bisogna ingannare gli uomini per asservirli; ma si deve loro almeno la cortesia della menzogna. (Madame de Stael)


Bisogna però tenere presente che un argomento matematico non può mai essere considerato esaurito fino a quando non è diventato intuitivamente evidente. (Klein)


Bisogna scegliere nella vita tra il guadagnare denaro e lo spenderlo. Non si ha il tempo per fare tutt'e due le cose. (Edouard Bourdet)


Bontà divina, che bei diamanti. La bontà divina non ha nulla a che vedere con tutto questo, carino. (Mae West)


Burocrazia: Bolli, sempre bolli, fortissimamente bolli. (Marcello Marchesi)


C'è chi piange sul latte versato, e chi si consola sorbendosi un tè. (Anonimo)


C'è gente che non è mai giunta ai concetti, perché è rimasta ferma ai preconcetti, come non è mai giunta al giudizio, restando nel pregiudizio. (Gigi Picetti)


C'è sempre un grano di pazzia nell'amore, così come c'è sempre un grano di logica nella follia. (Friedrich W. Nietzsche, "Così parlò Zarathustra")


C'è una sola classe della umanità che tiene al danaro molto più dei ricchi: i poveri. Il povero non può tenere ad altro. Questa è la miseria di essere povero. (Oscar Wilde)


CANTO DI UN PESCATORE SOLITARIO: Amo soltanto l'amo purchè non esca l'esca. (Boris Makaresko)


Caro Gesù Bambino, ti ringrazio per aver esaudito i miei desideri dell'anno scorso. Ti avevo chiesto di eliminare la fame nel mondo, ed infatti quelli che avevano fame sono quasi tutti morti. (Giobbe Covatta)


Cartello su un muro: Buon giorno, Joe. Oggi non avrò bisogno del tuo aiuto. Dio. (Anonimo)


Cerco di essere filosofo come quella vecchia signora la quale diceva che la cosa migliore dell'avvenire è che esso viene un giorno per volta. (Dean Acheson)


Certe spogliarelliste ricordano le cipolle: più si spellano, più ti vengono le lacrime. (Robert Lembke)


Certe volte la solitudine aiuta ad oltrepassare il muro della stupidità. (Anonimo)


Certo che è possibile un rapporto platonico, ma solo tra marito e moglie. (Ladies Home Journal)


Che cos'è la felicità? La sensazione che la potenza cresce che si sta superando una resistenza. (Friedrich W. Nietzsche)


Che giovano a quell'uomo ottant'anni passati senza far niente? Costui non è vissuto, ma si è attardato nella vita; né è morto tardi, ma ha impiegato molto tempo per morire. (Lucio Anneo Seneca)


Che gli uomini preferiscano le bionde è dovuto al fatto che, apparentemente, capelli chiari, carnagione delicata ed espressione infantile rappresentano l'apice di una fragilità che ogni uomo desidera violare. (Alexander King)


Che l'amore è tutto, è tutto ciò che sappiamo dell'amore. (Emily Dickinson)


Che l'uomo sia lacerato dal cielo e dalla terra, pazienza, ma il peggio è che alla fine del cielo vuole il brandello che è stato strappato dall'inferno, e l'inferno è affamato di quello conquistato dal cielo. (Stanislaw J. Lec)


Che piacevole sorpresa scoprire alla fine che da soli non siamo poi così soli. (Ellen Burstyn)


Che voluttà, mettersi con una donna nel letto di Procuste della propria visione del mondo. (Karl Kraus)


Chi ammonisce il derisore, se ne attira lo scherno, e chi rimprovera l'empio se ne guadagna l'insulto. (Salomone)


Chi dice donna, dice danno. Sbagliato: le donne non te la danno mai! (Anonimo)


Chi dorme non piglia pesci. E allora? (Anonimo)


Chi è fornito di argomenti pecuniari convincerà il proprio antagonista molto prima di chi trae argomenti dalla ragione e dalla filosofia. (Joseph Addison)


Chi è povero, essendo amato? (Oscar Wilde)


Chi ha il coraggio di ridere, è il padrone degli altri, come chi ha il coraggio di morire. (Giacomo Leopardi)


Chi ha la lingua adorna, Poco senno gli basta, Se per follia nol guasta. (dal "Tesoretto")


Chi indossi l'abito giallo senza essersi purificato, senza avere acquisito il dominio di se stesso e senza perseguire il vero, costui è indegno di indossarlo. (Buddha)


Chi insegnerà all'uomo a morire, gli insegnerà a vivere. (Michel de Montaigne)


Chi non ammette l'insondabile mistero non può essere neanche uno scienziato. (Albert Einstein)


Chi non ha ferite sulla mano può con quella mano toccare il veleno: il veleno non penetra dove non esiste ferita; né esiste peccato per chi non lo compie. (Buddha)


Chi non scava mai la fossa agli altri, ci casca dentro lui. (Karl Kraus)


Chi non trova un biografo deve inventare la sua vita da solo. (Giovanni Guareschi)


Chi sa di essere profondo, si sforza di esser chiaro. Chi vuole apparire profondo alla folla, si sforza di esser oscuro. Infatti la folla ritiene profondo tutto quel di cui non riesce a vedere il fondo: è tanto timorosa e scende tanto mal volentieri nell'acqua! (Friedrich W. Nietzsche)


Chi vede il giusto e non lo fa, è senza coraggio. (Confucio)


Chi vuol muovere il mondo, prima muova se stesso. (Socrate)


Chiedere è lecito, rispondere è cortesia. (Anonimo)


Chiedete sempre in prestito denaro ad un pessimista; egli non si aspetterà che glielo restituiate. Non offrite mai denaro ad un ottimista; egli non si aspetterà di doverlo restituire. (Anonimo)


Chiunque può essere ragionevole, ma esser sani di mente è raro. (Oscar Wilde)


Ci danno carte per giocare a briscola e pretendono che giochiamo a poker. (Anonimo)


Ci sono certe pastiglie di farmacia che ci curano, se non altro, dalla tristezza di aver perso tanti bottoni della biancheria intima. (Ramón Gómez de la Serna)


Ci sono cose per cui sono disposto a morire, ma non ce ne è nessuna per cui sarei disposto ad uccidere. (Mahatma Gandhi)


Ci sono due specie di sciocchi: quelli che non dubitano di niente e quelli che dubitano di tutto. (Charles-Joseph de Ligne)


Ci sono persone che non vivono la vita presente, ma si preparano con grande zelo come se dovessero vivere una qualche altra vita e non quella che vivono: e intanto il tempo si consuma e fugge via. (Antifonte)


Ci vogliono venti anni a una donna per fare del proprio figlio un uomo, e venti minuti a un'altra donna per farne un idiota. (Charles Dickens)


Ci vuole più sforzo per conquistare anche solo una piuma delle ali dell'uccello della gioia, che per lasciarsi trascinare dalla corrente del dolore. (Z. M. Raudive)


Ciò che forma le qualità del marito che si ama, forma spesso i difetti del marito che non si ama. (Honoré de Balzac)


Ciò che vediamo delle cose sono le cose. (Fernando Pessoa)


Ciò che più inorgoglisce la forchetta è battere uova, giacché è un favore extra che non rientra nei suoi doveri. (Ramón Gómez de la Serna)


Ciò che sfugge alla logica è quanto v'è di più prezioso in noi stessi. (André Gide, "Diario")


Coltivare fiori nel letame è umano; produrre letame perchè dia fiori, è divino. (Anonimo)


Colui che predica la morale limita di solito le sue funzioni a quelle d'un trombettiere di reggimento, che dopo aver sonata la carica e fatto molto rumore, si crede dispensato di pagare di persona. (Lemelse)


Colui che si volge a guardare il suo passato, non merita di avere futuro avanti a sè. (Oscar Wilde)


Com'è soave l'amore quand'è sincero da entrambe le parti, è un airone bianco sulla neve, l'occhio non lo separa. (Anonimo giapponese)


Come è gentile per essere una parente: sembra un'estranea! (Totò)


Come estrarre la radice di 8? Aspettare il sabato quando ci sono le estrazioni dell'otto. (Anonimo)


Come l'ostrica, anche le donne più dure, a volte, nascondono una perla. (Michel de Certeau)


Come la freccia dell'arciere addestrato, quando si allontana dalla corda dell'arco non si dà riposo prima di arrivare al bersaglio, così l'uomo è creato da Dio avendo come obiettivo Dio, e non riesce a trovare riposo se non in Dio. (Soren Kierkegaard)


Come la rupe massiccia non si scuote per il vento, così pure non vacillano i saggi in mezzo a biasimi e lodi. (Buddha)


Come non essere ottimista! I miei avversari si sono rivelati finora esattamente quelle canaglie che avevo sospettato. (Stanislaw J. Lec)


Comitato è un sostantivo di moltitudine che significa molti, ma non significa molto. (Anonimo)


Commentare le battute di spirito è come mettere dei ferri di cavallo alle farfalle. (Martin Kessel)


Con chi sta fermo il tempo? Con gli uomini di legge quando sono in ferie, perché essi dormono fra una sessione e l'altra, e non s'accorgono che il tempo si muove. (William Shakespeare)


Confrontare è per l'ignorante un comodo sistema per dispensarsi dal giudicare. (Johann Wolfgang Goethe)


Conosco un bambino da proteggere. Ha paura del buio. Lo sguardo vago. Una spina nel cuore. Il suo nome? Mondo. (Anonimo)


Consultando abbastanza esperti si può trovare conferma a qualsiasi opinione. (Anonimo)


Continuamente nascono i fatti a confusione delle teorie. (Carlo Dossi)


Convento. Luogo di ritiro per donne che desiderano meditare a loro agio sugli effetti letali dell'ozio. (Ambrose Bierce)


COROLLARIO DI FARNSDICK AL QUINTO COROLLARIO DELLA LEGGE DI MURPHY. Dopo che le cose sono andate di male in peggio, il ciclo si ripeterà. (Anonimo)


COROLLARIO DI KOHN ALLA LEGGE DI MURPHY. Due torti sono solo l'inizio. (Anonimo)


Cosa fanno gli uomini italiani dopo aver fatto l'amore? Il 5% si gira dall'altra parte e dorme; il 9% si alza e va in cucina a bere; il 15% fuma una sigaretta. Il restante 71% si alza, si veste e torna a casa dalla moglie. (Anonimo)


Create miti su voi stessi, anche gli dei hanno cominciato così. (Stanislaw J. Lec)


Credo ad un saggio quando gli ho sentito dire tre volte "dubito" e due volte "non so". (Alphonse Karr)


Critici si nasce, artisti si diventa, pubblico si muore. (Achille Bonito Oliva)


Cure dimagranti? Vuoi perdere qualche chilo nel giro di mezzo minuto? Partorisci! (Anonimo)

 

 

 


up





Update 11-04-13

Spot



 


Feel free to give a donation through Paypal
to help sustain this site
with a
Donation


R
G
P


 

 

| Contact | © Copyright PortaleStoria |