Fresh News:

Astronomia

 

 


Afelio  

E’ il punto dell’orbita di un pianeta più lontano dal sole

Alba

Intervallo che intercorre tra l'istante in cui il sole si trova ad una certa altezza sotto l'orizzonte e l'istante del sorgere. 

Algoritmo

Procedimento o tecnica generica di calcolo

Allée couvert

(franc.) Tomba a corridoio o a galleria. E’ una sepoltura megalitica formata da una tomba rettangolare, piuttosto lunga e talvolta coperta da un tumulo. Queste tombe sono state usate dal Neolitico all’Età del Bronzo.

Allineamento 

Una disposizione in cui tre o più oggetti (più esattamente, dei punti degli stessi oggetti) sono disposti in linea retta. Il termine si riferisce spesso alle linee row di pietre preistoriche. E’ possibile che uno dei punti dell’allineamento coincida con una stella nascente o calante, o col sole o la luna sull’ orizzonte

Altezza 

Angolo tra un oggetto celeste (o un punto della sfera celeste) e l'orizzonte astronomico. Si conta positivamente dall'orizzonte allo zenit (1-90)     

Altitudine di estinzione

Altitudine sotto la quale una stella diventa invisibile

Angolo   orario  

Riferito ad un punto della sfera celeste. E' l'angolo (diedro) che il cerchio orario passante per quel punto forma con il meridiano astronomico. Fissato il meridiano del luogo, si dice angolo orario, l’angolo compreso tra il piano del meridiano e un altro piano passante per l’astro e per il polo.E’ contato positivamente verso Ovest e negativamente verso Est. Si valuta in ore e frazioni sessagesimali di ora.

Anno tropico

Intervallo di tempo tra due successivi equinozi di primavera. Corrisponde all'intervallo di tempo che intercorre tra due successivi passaggi del sole. E’ anche l’anno standard, di circa 365,242 giorni.

Antropomorfo

Dalla forma umana. (da interpretare in senso lato). Le lastre di pietra neolitiche, spesso di un metro circa di larghezza, sono molte volte scolpite con bassorilievi raffiguranti una faccia o altre caratteristiche umane.

Apogeo

E’ il punto dell’orbita di un corpo ruotante attorno alla Terra che è più lontano da essa.

Architrave

Una pietra o una trave orizzontale, posta su due elementi verticali, come nella struttura di una porta.

Arco diurno

Il doppio dell’angolo orario del sorgere (e tramontare) di un oggetto celeste. L’arco diurno del Sole esprime la durata del giorno. E’ l’arco descritto da un corpo celeste sopra l’orizzonte

Ascenzione

Retta. Angolo (diedro) che il cerchio orario passante per un punto della sfera celeste forma col cerchio orario passante per l’equinozio di primavera. E’ una delle coordinate equatoriali di un astro. Un cerchio massimo passante per il polo celeste e per l’astro interseca l’equatore celeste in un punto A. La distanza angolare tra A e il punto Gamma, misurata (in senso diretto) in ore e frazioni sessagesimali, dà l’ascenzione retta dell’astro.

Asse del mondo

E’ l’asse di rotazione della Terra prolungato all’infinito. E’ detto anche asse celeste oppure asse orario.

Astrologia

Dottrina dei presagi mediante l’osservazione degli astri. Si può individuare con Tolomeo un’astrologia matematica, che studia il configurarsi e l’apparire dei moti dei corpi celesti, ed un’astrologia giudiziaria che in base a supposte qualità fisiche di queste configurazioni cerca di congetturare gli eventi che riguardano singoli individui e intere società.

Azimut

E’ una delle  coordinate del sistema altazimutale. Un cerchio verticale passante per lo Zenit e per l’astro interseca l’orizzonte astronomico in un punto A. La distanza angolare tra il Nord e A, misurata (da 0 a 360 gradi) da Nord verso est è l’azimut dell’astro.
Quindi l’Est equivale a un azimut di 90°, il Sud a 180°, e l’Ovest a 270°. (il Nord a 0°)

Backsight

(ing.) Origine della linea di mira, materializzata dalla sommità di un menhir o da un altro punto preminente.

Bank

(ing.) Argine, sponda, margine.

Barrow

(ing.) Tomba a tumulo, sepoltura preistorica.

Beaker (cultura)

Cultura cosiddetta del vaso campaniforme, per la caratteristica forma che assume la produzione fittile. Si colloca generalmente agli inizi della età del bronzo.

Beltane

Festività celtica, celebrazione dell’inizio dell’estate, in un periodo dell’anno corrispondente circa al mese di maggio. (Circa a mezza strada tra l’equinozio di primavera e il solstizio di estate). Questa festa era associata al fuoco.

Berm

L’area piatta generalmente lasciata tra un fossato e il suo argine o un cumulo adiacente.

Bicchiere

Recipiente utilizzato come bicchiere con un profilo a “S” e spesso decorato con scanalature fatte con una corda, un osso o altri strumenti. Lo stile nella sua essenza sembra essere arrivati in Gran Bretagna dall’area del Reno alla metà del III° millennio a.C.
Si distinguono molte variazioni di forma. I recipienti campaniformi assomigliano a una campana rovesciata  o a un cappello a cloche. Hanno delle decorazioni incise in strisce orizzontali attorno alla parte più larga e sembrano essere nati come variante del
vasellame decorato a cordicella. Come quest’ultimo anche l’altro tipo era spesso posto all’interno dei sepolcri di maschi, unitamente alle armi.

 

Bluestone

Nome dato ad alcune delle pietre di Stonehenge, in riferimento al loro colore, Queste sono in realtà formate da diversi tipi di pietre (criolite, dolerite, pietra vulcanica e alcuni tipi di arenaria).

Boulder

(ing.) Masso tondeggiante.

Burial chamber

(ing.) Camera funeraria.

Cairn

(ing.) Cumulo di pietre, tumulo spesso eretto per ricoprire una tomba.

Calcolitico

Detto anche Eneolitico. Epoca corrispondente all’età del rame che segna l’ultima fase del Neolitico

Capstone

Pietra di chiusura. Pietra che forma il tetto di una camera funeraria.

Castelliere

Villaggio fortificato costruito su un’altura e circondato spesso da grossi muri a secco. I castellieri si trovano numerosi in Istria, in Alto Adige, in Liguria e in molte altre parti dell’Italia. Alcuni sono disposti anche in pianura.

Causewayed camps

(ing.) Campi o piattaforme sopraelevate.

Causewayed enclosure

(ingl.) Recinto circondato da strada rialzata. Una qualsiasi area circondata da un sistema di anelli di argini e fossati attraverso i quali è stato lasciato un passaggio di accesso.

Celti

Termine utilizzato dagli autori antichi in riferimento a una popolazione che occupava gran parte dell’Europa a cui ora si attribuisce una lingua comune (della quale alcuni dialetti sono ancora parlati in Bretagna, Galles, Irlanda e Scozia) e una tradizione artistica. La cultura celtica sembra essere derivata da una cultura delle urne funerarie dell’età del bronzo della regione dell’alto Danubio della metà del II millennio a.C. Potrebbero essere giunti in Gran Bretagna nell’VIII secolo a.C.

Cerchio

(geom.)Figura geometrica in cui i punti hanno la stessa distanza da un punto fisso detto centro.
(arch.) Una descrizione approssimativa di disposizioni vagamente circolari di pietre erette o pali, circondati o meno da fossati e/o argini.

Cerchio massimo

Su una sfera è il cerchio di intersezione della stessa sfera con un piano passante per il centro.

Cerchio verticale

E’ un cerchio massimo sulla sfera celeste passante per lo Zenit e perpendicolare all’orizzonte.

 

 

Chambered tomb

(ing.) o dolmen o cromlech. Monumento funerario megalitico.

Chambre sepolcrale

(franc.) o dolmen. Monumento funerario megalitico.

Ciclo metonico

Il ciclo di 19 anni o 235 mesi che riporta la luna in asse con il sole, in modo che la luna nuova e quella piana si verifichino nelle stesse date. Da Metone, un astronomo greco del V secolo a.C.

Cist

(ingl.) (kist) tomba preistorica.

Col

(ingl.) Sella fra due monti.

Combe

Un incavo, situato soprattutto a fianco di una collina, secco durante la maggior parte dell’anno

Congiunzione

Un allineamento di due corpi celesti (per esempio il Sole e la Luna) e l’osservatore, di modo tale che entrambi appaiano nel cielo; o più in generale, appaiano essere sulla stessa longitudine dell’eclittica.

Coordinate altazimutali

Sono due numeri che individuano sulla volta celeste un astro. Portando un cerchio passante per lo zenit del luogo e per il centro dell’astro, questo interseca l’orizzonte astronomico in un punto. L’angolo misurato dall’osservatore tra la direzione di questo punto e quella del Nord si chiama azimut (la prima coordinata altazimutale). Esso viene contato da Nord verso Est. La seconda coordinata altazimutale è l’altezza, cioè l’angolo intercorrente tra il punto predetto e il centro dell’astro; è contato positivamente verso lo Zenit.

Coordinate equatoriali

Sono l’ascenzione retta e la declinazione. L’eclittica interseca l’equatore celeste in un punto particolare detto punto Gamma. Per individuare un astro sulla sfera celeste nel sistema equatoriale, è necessario far passare un cerchio per il polo celeste e per il centro dell’astro. Questo cerchio incontra l’equatore su un punto A. La distanza angolare tra questo punto A ed il Gamma, misurata in ore, minuti e secondi in senso antiorario, si dice ascenzione retta dell’astro. La distanza angolare tra A e l’astro, contata in gradi (positiva nell’emisfero Nord, negativa nel Sud) si chiama declinazione.

 

Costellazione

O asterismo: nome con cui gli antichi indicavano associazioni o raggruppamenti di stelle visibili, a cui erano attribuiti significati mitologici o attribuzioni diverse di natura astrologica o derivate dalle necessità della navigazione o da quelle delle attività agricole.

Countryside

(ingl.) Campagna.

Cove

(ingl.) Tre o possibilmente più pietre verticali, spesso sistemate a U al centro di un cerchio di pietre o henge.

Cromlech

Una lastra di pietra sostenuta da blocchi (termine gallese per dolmen).

Culminazione

E’ il passaggio dell’astro per il meridiano del luogo. Nel corso di una giornata un astro passa due volte per il meridiano Una alla distanza minima dallo Zenit: si dice culminazione superiore. L’altra che spesso avviene sotto l’orizzonte, si dice culminazione inferiore.

Cultura

Un insieme omogeneo di oggetti materiali (utensili, armi, ornamenti, vasellame, corredi funebri, abitazioni e così via), usanze oggettive e atteggiamenti mentali.

Cursus

(ingl.) Coppie di argini paralleli che corrono attraverso la campagna; percorsi dedicati a processioni connesse con i riti funerari. A volte i tumuli lineari sono stati costruiti all’interno dei cursus.

Declinazione

Angolo che un punto della sfera celeste forma con l’equatore.
E’ una delle due
coordinate equatoriali. Fatto passare un cerchio massimo per i poli celesti e per l’astro A, la distanza angolare tra l’intersezione di questo cerchio con l’equatore e l’astro A di dice declinazione. Si misura in gradi (da 0 a 90) positivi verso il polo Nord.

Depressione dell’orizzonte

L’orizzonte sensibile visto da un osservatore che si trova su di una elevazione, appare più basso di quello razionale che è determinato dall’intersezione tra il piano tangente alla sfera terrestre e la sfera celeste. La distanza angolare tra i due orizzonti si dice depressione. Essa aumenta con l’altezza dell’osservatore rispetto alla superficie della terra.

Digressione

Angolo che il punto del sorgere o tramontare di un oggetto celeste sull’orizzonte forma con il punto cardinale Nord.

Distanza polare

Angolo che un punto della sfera celeste o un oggetto celeste forma con la direzione del polo Nord celeste.

Distanza zenitale

Angolo che un punto della sfera celeste o un oggetto celeste forma con la direzione dello Zenit.

Ditch

(ingl.) Fossato.

Dolmen

Detto anche cromlech o chambered tomb. Monumento funerario megalitico.E’ un tipo di tomba a camera. Formato generalmente da tre ortostati che limitano una camera rettangolare, il dolmen è ricoperto da un’altra grande pietra piatta.

Domus de Janas

Significa “casa delle streghe” nel dialetto sardo; è una specie di tomba a camera scavata nella roccia e talvolta dotata di altre camere comunicanti. Erano utilizzate nell’Eneolitico e nell’Antico Bronzo.

Druido

Sacerdote degli antichi Celti. A parte i reperti archeologici, la maggior parte di ciò che si conosce al loro riguardo proviene dagli autori classici greci e latini.

Eartwork

(ingl.) Terrapieno

Eclisse di luna

Fenomeno per il quale la Luna girando attorno alla Terra viene oscurata dal cono d’ombra di quest’ultima. E’ visibile praticamente su un’ intero emisfero terrestre.

Eclisse di Sole

Fenomeno per il quale la Luna nel corso del suo moto di rivoluzione attorno alla Terra si interpone tra la Terra ed il Sole oscurando la visibilità di questo in alcune zone limitate della Terra.

Eclittica

Cerchio massimo sulla sfera celeste che rappresenta il moto annuo apparente del Sole

Ellisse

Luogo dei punti del piano la cui somma delle distanze da due punti dati è costante. I due punti dati prendono il nome di fuochi.

Elongazione

Angolo che il punto del sorgere (o del tramontare) di un oggetto celeste sull’orizzonte forma con il punto cardinale Est (o Ovest).

Eneolitico

Detto anche Calcolitico. Epoca corrispondente all’età del rame che segna l’ultima fase del Neolitico.

Epigrafia

(dal greco epigrafe = iscrizione). Studio delle antiche epigrafi.

Equazione del tempo

E’ la differenza tra il tempo solare vero ed il tempo solare medio (quello segnato dall’orologio).

Equinoziale

E’ la linea che congiunge i punti cardinali Est e Ovest.

Equinozio

Momento dell'anno in cui la lunghezza del giorno è pari a quella della notte. L'equinozio si verifica in primavera (circa 21 marzo ) e in autunno (circa 21 settembre)

Esoterico

Di natura segreta, che si comunica solo ad un numero ristretto di iniziati.

Età del bronzo

Il periodo durante il quale il rame e le sue leghe vennero per la prima volta utilizzati in grande quantità. Le datazioni corrispondenti a questo periodo dipendono dalla regione considerata e dalla cultura.

Età del ferro

Il periodo che va dal 700 a.C. circa in poi (le datazioni variano da regione a regione) in cui il ferro diventò il principale materiale utilizzato per la fabbricazione  di utensili e armi.

Etimologia

Scienza che si occupa dell’origine e derivazione dei singoli vocaboli.

Etnologia

(dal greco etnos = nazione) Studio delle società e delle loro caratteristiche culturali in senso lato.

Fonemi

Suoni distintivi elementari i cui raggruppamenti costituiscono singole sillabe o parole.

Foresight

(ingl.) Linea di mira o traguardo costituito da rilievi naturali o artificiali.

Forte collinare

Sommità di una collina con strutture difensive quali: muri di pietra, argini in terra, palizzate di pali di legno, fossati o combinazioni di questi elementi. Sono generalmente considerati come una evoluzione delle strade rialzate dell’età del bronzo, e la maggior parte degli esempi conosciuti sono dell’età del ferro.

Funzioni trigonometriche

Fissata l’ipotenusa c di un triangolo rettangolo, i cateti a e b e gli angoli alfa e beta opposti a questi cateti variano secondo “funzioni” che prendono appunto il nome di “funzioni trigonometriche”. In particolare i rapporti a/c e b/c risultano funzioni degli angoli opposti denominate seno.
Si avrà quindi sen alfa = a/c, sen beta = b/c.
Poiché alfa = 90-beta e beta = 90-alfa, si definiscono le funzioni inverse di queste funzioni, a cui è stato dato il nome di coseno.
Avendosi in questo caso:
sen (90-beta) = cos beta = a/c
sen (90-alfa) = cos alfa = b/c.
Infine i rapporti a/b e b/c sono funzioni degli angoli opposti alfa e beta designati col nome tangente, per cui si può scrivere
tan alfa = a/b
Tan beta = b/a

 

Geomanzia

(dal greco ghe = terra e manteca = divinazione) Arte della divinazione mediante segni tracciati in terra

Geroglifico

Particolare ideogramma caratteristico delle grafie nazionali di antichi popoli. I valori fonetici monoconsonanti dei geroglifici egizi, in numero di 24, sono alla base di tutte le possibili composizioni multiconsonantiche che caratterizzano altri segni geroglifici.

Giorno medio

E’ l’intervallo tra due passaggi al meridiano locale del Sole medio, che è un Sole convenzionale il quale si muove di moto uniforme lungo l’equatore.

Giorno siderale

E’ l’intervallo di tempo tra due passaggi al meridiano locale del punto Gamma. Indica con buona approssimazione la durata della rotazione della Terra.

Giorno solare vero

E’ l’intervallo di tempo intercorrente tra due passaggi consecutivi del centro del Sole sul meridiano del luogo. A causa della ellitticità dell’orbita terrestre e per il fatto che il Sole si muove sull’eclittica che è inclinata rispetto l’equatore, la sua lunghezza non è mai la stessa nell’arco dell’anno.

Glaciazione

Un’età in cui il territorio è ricoperto da uno strato di ghiaccio o da un ghiacciaio.

Glifo

Segno geografico dell’antica scrittura Maya

Gnomone

Significa Indicatore. E’ l’estremità dell’asta che indica  con la sua ombra l’ora sul quadrante solare

Grabdenkmal

(ted.) Monumento sepolcrale

Gräber

(o Grab) (ted.) Tomba

Gräberfelder

(ted.) Tomba a tumulo

Grabhügel

(ted.) Tumulo, sepoltura preistorica

Grave

(ingl.) Tomba, fossa

Henge

Recinto circolare racchiuso tra argini con fossato interno o esterno e spesso uno o più anelli interni di pali in legno o pietre.

Hill side

(ingl.) Profilo, declinante o saliente, di una collina

Hole stone

(ingl.) Pietra forata (presumibilmente impiegata per precisi allineamenti)

Hünenbett

(ted.) Letto dei giganti, monumento funerario preistorico

Hünengrab

(ted.) Tumulo funerario preistorico

Iarda megalitica

(MY) Una unità di misura (0,829 metri) che venne utilizzata, secondo Alexander Thom, nella costruzione di anelli di pietre e altri monumenti megalitici.

Iconografia

(dal greco eichon = immagine, grafe = descrizione) Studio di un soggetto attraverso le immagini.

Ideogramma

Rappresentazione grafica non di suoni ma di idee per mezzo di segni convenzionali. In quasi tutte le scritture ideografiche il Sole è rappresentato da un cerchio.

Incavo dei pali

Lo spazio nel terreno lasciato in seguito alla decomposizione di un palo, o il suo materiale di riempimento. Le sue dimensioni precise e le sue caratteristiche dipendono da circostanze locali: pressione esterna, trattamento del palo originario, terreno  circostante e così via.

Kerb

(ingl.) Pietre impilate che formano un muro di contenimento attorno a un cumulo. I kerb possono essere interni o esterni e quindi visibili

Latitudine

E’ una delle coordinate geografiche di un luogo. Essa è l’angolo, contato sul meridiano tra l’equatore ed il luogo. La latitudine, espressa in gradi, va da 0 a 90 e porta il suffisso nord o sud a seconda dell’emisfero nel quale si trova il luogo; spesso in luogo del suffisso si pone un segno + per l’emisfero nord e - per il sud.

Latitudine astronomica

Angolo che la direzione della verticale di un punto della Terra forma con l’equatore astronomico.

Leptolite

Lastra sottile di pietra. Termine utilizzato per definire gli utensili da taglio in selce di fattura sottile.

Levata eliaca

Un astro si leva eliacamente quando lo si vede all’orizzonte per brevi istanti prima che la luce del sole lo offuschi. Così al tramonto. L’intervallo tra il sorgere dell’astro e quello del Sole dipende dalla magnitudine dell’astro, dalla sua declinazione e dal quella del Sole, dalla latitudine e dalla acutezza visiva dell’osservatore.

Libagione

L’atto di versare del vino o altro liquido, sia che questo venga o meno concepito come una bevanda, in onore di un dio o un antenato.

Longitudine astronomica

Angolo che il meridiano astronomico in un punto della Terra forma col meridiano convenzionale (meridiano di Greenwich).

Lynchet

(ingl.) Un appezzamento a terrazza tagliato sul pendio di una collina (generalmente in gesso) il cui scopo era quello di permettere la coltivazione.

Macina a mano

Uno strumento per mezzo del quale si macina il grano, di solito formato da due dischi di pietra, quello in basso concavo e fisso, quello superiore ruota e si muove a mano.

Magnetometro

Strumento di misurazione della intensità e direzione di un campo magnetico, in archeologia generalmente quello della terra.

Magnitudine apparente

Classificazione della luminosità dei corpi celesti, che risale a Ipparco (II° sec. A.C.) basata sulla sensazione visiva che l’illuminamento dei corpi celesti determina sulla retina dell’occhio. Secondo questa classificazione le stelle più luminose (Sirio, Canopo) risultano all’incirca di magnitudine -1, per risalire, attraverso oggetti di magnitudine 0, alle stelle più deboli visibili ad occhio nudo, che risultano invece all’incirca di magnitudine +6.

Magnitudine di una stella

Misurazione della brillantezza. Ipparco di Nicea raggruppò le stelle per ordine di brillantezza, dalla più luminosa fino alla sesta magnitudine (appena discernibile). Si comprese in seguito che la natura dell’occhio è tale per cui ogni grado della scala corrisponde a un rapporto proporzionale approssimativamente simile di brillantezza. Nel 1856 N.R. Pogson stabilì una scala standard in cui una differenza 5 in magnitudine corrisponde a un rapporto proporzionale di brillantezza da 100 a 1. Una differenza di 1 in magnitudine  corrisponde quindi a un rapporto di brillantezza di 2,512 a 1. Le sole magnitudini a cui si fa riferimento nel testo sono quelle apparenti all’occhio.

 

Megalite

(dal greco mega = grande e lithos = pietra). Una grande pietra, implicitamente che si pensi essere stata utilizzata  in un monumento.

Megalithgrab

(ted.) Dolmen

Megalitico

E’ un monumento costruito con grandi pietre. Costruzioni megalitiche sono diffuse in tutti i continenti. In Europa se ne trovano in grande quantità in Bretagna e in Inghilterra; però ne esistono anche in altre nazioni. Spesso questi monumenti comprendono menhir, dolmen, circoli di pietre e grandi tombe.

Menhir

Termine bretone che deriva da men = pietra e hir = dritto). Pietre fitte di dimensioni varie (da meno di un metro a parecchi metri di altezza) in molti casi coesistenti con ambienti funerari. In altrettanti casi sono stati utilizzati per materializzare allineamenti astronomici.Più menhir in fila formano un “allineamento”. Disposti in circolo formano un “circolo di pietre” che si chiamava cromlech in gallese.

Meridiana

E’ la retta orizzontale che passa per i punti Nord e Sud.

Meridiano

In un punto dato è il cerchio massimo contenente i poli dell’orizzonte (Zenit e Nadir) e dell’equatore (Polo Nord e Polo Sud)

Mesolitico

Il periodo che intercorre tra la fine dell’ultima era glaciale (circa 8000 a.C.) e l’introduzione dell’agricoltura e del vasellame

Midden

(ingl.) Nell’uso comune attuale un letamaio, ma nel lessico archeologico, un deposito di detriti, spesso di ossa, conchiglie e carbon fossile.

Mito

(dal greco mithos = favola) Narrazione favolosa attorno agli dei, agli eroi, ai fenomeni naturali e sociali. Secondo le più recenti vedute il mito svolge nelle società arcaiche una funzione indispensabile nei processi di formulazione, interpretazione e trasmissione delle conoscenze. A fondamento del pensiero mitico vi è la tendenza a interpretare la realtà naturale o sociale in termini analogici il che spiega le rappresentazioni animistiche e magico-religiose della stessa realtà naturale.

Mitologia

Scienza del significato e del ruolo svolto dal pensiero mitico o dal mito.

Mortasa

Cavità intagliata nel legno o nella pietra nella quale si incastra l’estremità, o altra parte, di un altro pezzo di legno o pietra, che viene chiamato tenone.
Mortasa e tenone formano una giunzione. Gli architravi di Stonehenge possedevano delle mortase nelle quali si incastravano i tenoni situati sulla cima degli elementi verticali. Questa pratica deriva evidentemente da una precedente utilizzata nelle costruzioni in legno.

Mortlake

Vedi Vasellame

Motte

Termine che genericamente significa mucchio di terra o di altre cose. Nei dialetti dell’Alta Italia esistono molte altre versioni di questo termine, per esempio, le mutere, le gradisce, ecc.
Le motte che si trovano nell’Italia Settentrionale possono essere datate dall’
Età del Bronzo, fino ad epoche molto recenti.

Mound

(ingl.) Terrapieno, collinetta

Muro a secco

Muro costruito in pietra senza malta

Muro di contenimento

Di solito in pietra, legno o zolle di terra, questo sostiene un contrafforte o cumulo, o perfino il lato di un fossato.

Nadir

E’ il punto agli antipodi dello Zenit nel quale la verticale che passa per l’osservatore interseca la parte della sfera celeste che è invisibile. Si trova sotto i piedi dell’osservatore.

Naturalismo

Concezione secondo cui tutti i fenomeni e la stessa realtà del mondo fisico e psichico possono essere interpretato in termini di leggi naturali. In tal modo la natura viene considerata come il principio primo di tutto il reale.

Neolitico

Età della pietra nuova. Segue il periodo Paleolitico (o della pietra antica). Il Neolitico fu caratterizzato dall’inizio della agricoltura e dall’introduzione della ceramica. L’agricoltura venne per la prima volta praticata, si modellò del vasellame  e utensili raffinati principalmente in pietra, e infine tutti questi manufatti furono oggetto di commerci. I monumenti tipici di questo periodo erano i tumuli lineari e i recinti circondati da strade rialzate.Comprende all’incirca lo spazio di tempo che va dall’VIII all’inizio del III millennio a.C., non inizia nella stessa epoca in tutte le regioni, in quanto si è diffuso gradualmente.

 

Nodi lunari

Punti d’incontro del cerchio massimo dell’orbita lunare con l’eclittica. L’orbita della Luna forma col piano dell’eclittica un angolo di circa 5°,15. La linea dei nodi compie una completa rotazione in 18.6 anni.

Notch

(ingl.) Tacca, profilo dentellato, picco (di una montagna) a forma di dente.

Nuraghe

Tipica costruzione sarda

Obliquità dell’eclittica

Angolo che l’eclittica forma con l’equatore astronomico. Varia molto lentamente nel tempo. Oggi misura circa 23°,27’.

Orientamento

Direzione astronomica particolare, legata a cerimoniali magici o religiosi che assumono molti monumenti di epoca preistorica e storica.

Orizzonte sensibile o astronomico

Cerchio massimo sulla sfera celeste i cui punti distano 90° dallo Zenit e dal Nadir.

Orizzonte visibile o apparente

(dal greco orizon = circolo terminale) Linea che delimita ai nostri occhi il confine tra la superficie visibile della Terra ed il cielo.

Ortostatico

Detto di una pietra eretta.

Paleografia

Scienza della decifrazione delle antiche scritture.

Paleolitico

Il periodo (della pietra antica) dell’esistenza umana in cui, per la prima volta, gli utensili di pietra ebbero un importante ruolo tecnologico nell’evoluzione umana. Ci sono molte definizioni, ma si considera spesso che il periodo paleolitico sia durato fino alla fine dell’ultima era glaciale, circa 10.000 anni fa, e che i suoi inizi risalgano a circa 700.000 anni fa.

Paletnologia

Studio della etnologia delle società antiche

Parabola

Curva geometrica i cui punti hanno la proprietà di avere eguale distanza da un punto e da una retta dati.

Parallasse

Angolo che la direzione di un oggetto celeste osservato in un punto della superficie della Terra (direzione topocentrica) forma con la direzione che l’oggetto celeste assumerebbe se osservato dal centro della Terra (direzione geocentrica) .

Parallasse orizzontale

Parallasse che un oggetto celeste assume al suo sorgere e tramontare.

Passage grave

(ingl.) Tomba a corridoio.

Perielio

Il punto dell’orbita di un pianeta più vicino al Sole.

Perigeo

Il punto dell’orbita di un corpo ruotante attorno alla Terra che è più vicino al nostro pianeta.

Peterborough

Vedi Vasellame

Petroglifo

Graffito preistorico a tratto continuo o punteggiato, inciso su pietra.

Pierre dressée

(franc.) Menhir, pietra fitta.

Pittografia

Scrittura in forma di figure dipinte. A differenza delle scritture ideografiche e geroglifiche che da questa si svilupparono, non ha valore fonetico

Poli

Di un cerchio massimo. Sono i punti determinati sulla sfera dalla perpendicolare al cerchio massimo passante per il centro: per esempio lo Zenit e il Nadir sono i poli dell’orizzonte astronomico.

Precessione degli equinozi

E’ un lentissimo movimento che il punto Gamma ha lungo l’eclittica. In 25.700 anni il punto Gamma fa una rotazione completa attorno all’eclittica. Tale movimento fa cambiare la posizione del polo celeste rispetto alle stelle.
L’effetto della precessione è che le l
ongitudini delle stelle misurate sull’eclittica aumentano di circa 1,5° per secolo, ma significa anche che quando le stelle sono visibili, il punto preciso in cui sorgono e tramontano sull’orizzonte, cambia nel tempo, in modo notevole nel corso dei millenni.

Punti cardinali

Sono determinati dalla intersezione di due piani fondamentali con il cerchio massimo dell’orizzonte apparente. I punti Nord e Sud sono determinati dal piano meridiano passante per l’osservatore, i punti Est e Ovest invece sono determinati dal piano perpendicolare al meridiano (piano che è detto primo verticale).

Punto Gamma

E’ il punto di intersezione dell’equatore con l’eclittica. La sua posizione nel cielo varia lentamente a causa del fenomeno della precessione degli equinozi. Il Sole passa per questo punto all’equinozio di primavera.

Radiocarbonio

Un isotopo radioattivo dell’elemento carbonio, utilizzato come indicatore del tempo che è passato dal  momento della morte di una determinata materia organica (legno, ossa, corna, ecc.)

Reave

(ingl.) Un confine territoriale.

Resistività elettromagnetica

Una misurazione della resistenza elettrica relativa, in archeologia generalmente quella del suolo (il termine è di solito definito come la resistenza misurata attraverso un campione di dimensioni standard). Le variazioni della resistività possono indicare delle modifiche nel suolo avvenute nel passato (come lo scavo di fossati, fosse per pali ecc.) o l’esistenza di materiale seppellito (pietre, resti di pali ecc.).

Ridge

(ingl.) Cima, cresta di una catena di monti.

Rifrazione astronomica

Angolo che la visuale di un oggetto celeste visto dalla Terra forma con la congiungente l’oggetto celeste e l’osservatore. In assenza di atmosfera questo angolo è evidentemente nullo.

Rinyo-Clacton

Vedi Vasellame

Rivoluzione siderea

E’ la rotazione completa di un pianeta attorno al Sole o di un satellite attorno al suo pianeta. Nel caso della Terra, la rivoluzione siderea si compie in un anno sidereo che è pari a 365,2563 giorni solari medi.

Rivoluzione sinodica

E’ l’intervallo di tempo compreso tra due congiunzioni successive di un pianeta con il Sole. Nel caso della Luna è il periodo completo dello svolgersi delle sue fasi.

Rope

(ingl.) Corda, fune costituita da materiale vegetale o animale.

Sarsen

Una forma di arenaria micacea come quella di cui sono composte le pietre più grandi di Stonehenge

Segni sul terreno

Un’evidente variazione nel colore del manto vegetale, di solito visibile solamente dall’alto, causata, per esempio, da variazioni nella chimica dei suoli, distribuzione dell’acqua o variazioni climatiche locali.

Segni zodiacali

Sono dei simboli che anticamente indicavano tratti dell’eclittica ampi 30 gradi ciascuno. (complessivamente 360 gradi per 12 segni). Al tempo di Ipparco corrispondevano pressappoco alle costellazioni che venivano attraversate dal Sole nel suo moto annuo; ora a causa della precessione degli equinozi questa corrispondenza non esiste più.

Sepolcro a corridoio

Termine generale utilizzato per definire una tomba in cui un lungo passaggio permetteva d’accedere alla camera funeraria, il tutto ricoperto da un cumulo di pietre o terra.

Sepolcro a galleria

Una tomba a camera in cui il passaggio, per accedere alla camera sepolcrale, è difficilmente distinguibile  rispetto alla tomba stessa. Possono essere presenti delle camere laterali.

Sfera celeste

E' una sfera immaginaria, di raggio qualunque purché molto grande, sulla quale si proiettano i vari corpi celesti. L'osservatore naturalmente è posto nel suo centro. E' la sfera rappresentativa delle direzioni degli astri; essa viene disegnata convenzionalmente come se fosse vista dall'esterno. 

Solstizi

I punti che corrispondono sull’eclittica alla massima declinazione positiva (solstizio d’estate) ed alla massima declinazione negativa (solstizio d’inverno) del Sole.
E’ il momento in cui il Sole si trova alla massima distanza dall’equatore celeste. I solstizi hanno luogo due volte l’anno, all’inizio dell’estate (21 giugno) quando l’astro ha la massima declinazione positiva (+23°27’) e all’inizio dell’inverno quando la sua declinazione è -23°27’.

Stake

(ingl.) Palo, paletto, picchetto (usato per simulare allineamenti).

Stand still

(ingl.) Punto d’arresto del moto del Sole e della Luna sull’orizzonte.

Standing stones

(ingl.) Menhir, pietre fitte.

Stein

(ted.) Pietra.

Steingrab

(ted.) Tomba megalitica, dolmen.

Stele

Una pietra eretta o una lastra di dimensioni modeste (per esempio meno di un metro, e spesso meno di 30 cm.) con una faccia scolpita con bassorilievi.

Stone

(ingl.) Pietra.

Tabù

Oggetto, persona o argomento che non si può né toccare né nominare.

Tempo universale

E’ il tempo civile del primo fuso orario, quello di Greenwich (TU1).

Tenone

Vedi Mortasa

Teodolite

Strumento portatile, di solito montato su un treppiede  insieme ad un cannocchiale, con una scala,graduata circolare attraverso la quale è possibile misurare accuratamente gli angoli degli azimut e delle altitudini

Tomb

(ingl.) Tomba, sepolcro

Tomba a camera

Qualsiasi tomba con una camera, solitamente in pietra, e spesso evidentemente destinata  a ricevere delle sepolture successive, durante lunghi periodi di tempo. Il termine non è di solito utilizzato per definire le tombe a ciste o solamente con una bara all’interno di esse.
Nel tipo Severn-Cotswold (periodo
neolitico) la camera mortuaria era ricoperta da un tumulo lungo dalla forma di un cumulo di terra o pietre. La camera si trovava spesso all’estremità più alta del tumulo. Nei casi in cui si accedeva alla camera da un lato, c’era spesso un falso portale all’estremità più alta, con delle protuberanze dalla forma a corno che creavano una corte anteriore (in alcuni casi pavimentata) nella quale venivano svolti i rituali che comportavano l’uso del fuoco.
I
cairn con camere funerarie sono comuni in Irlanda, nel nord della Gran Bretagna  e Bretagna

Tomba a cista

Tomba formata da lastre di pietra disposte in modo da formare una specie di scatola

Tomba a cuneo

Una tomba megalitica molto lunga, con la copertura in pendenza verso l’estremità più lontana dall’entrata. Una forma neolitica comune in Irlanda.

Tomba a tumulo

Monumento sepolcrale preistorico a forma di tumulo allungato alla cui estremità si trova la camera funeraria vera e propria.

Tomba dei giganti

E’ una grande tomba a camera caratteristica della cultura sarda del II millennio a.C.  La camera sepolcrale è del tipo di una tomba a galleria e all’entrata v’è spesso una esedra, cioè una struttura in pietra a forma di grande falce lunare o di corna di toro.

Tramonto cosmico

Il primo tramonto visibile (nel corso dell’anno) di una stella o di un pianeta all’alba.

Treehenge

(Woodhenge)  Termine utilizzato per definire un henge i cui componenti sono in gran parte lignei (elementi verticali, architravi, ecc.)

Trilithon

Tre pietre, di cui due elementi verticali e un architrave sopra di essi

Trixylon

Due elementi verticali massicci in legno e un architrave sopra di essi (per analogia con il trilithon)

Tropici

Sulla terra sono i paralleli che hanno latitudine +23°27’ (Tropico del Cancro) e -23°27’ (Tropico del Capricorno)

Tumulo

Un cumulo, deliberatamente eretto, costruito in terra  e altri materiali (come gesso, pietra o legno, a seconda del periodo e della regione), con una struttura architettonica riconoscibile. Solitamente, ma non sempre, è costruito come struttura sepolcrale. I tumuli lineari, spesso ma non sempre forniti di “camera”, sono tipici del periodo neolitico, e i tumuli circolari invece sono tipici dell’età del bronzo e di epoche più recenti.

Urna cineraria

Un’urna nella quale sono poste le ceneri del defunto dopo la sua cremazione.

Urnfield

(ingl.) Campi di urne. Una distesa di urne d’argilla utilizzate per raccogliere i resti delle cremazioni (termine utilizzato anche per la cultura in cui veniva utilizzata questa pratica di sepoltura).

Vallo

Un muro o contrafforte di terra, zolle d’erba o pietre, di solito con palizzate.

Variazione magnetica

Il campo magnetico terrestre presenta variazioni periodiche e secolari. Queste variazioni si manifestano nella declinazione magnetica che è l’angolo che il meridiano magnetico forma col meridiano geografico.

Vasellame di Mortlake

Forma caratteristica di vasellame tardo-neolitica, con bordi spessi e decorazioni evidenti.

Vasellame di Peterborough

Vasellame di uno stile che viene fatto risalire alla seconda metà del III millennio a.C. nella Gran Bretagna del sud. Tipica è la coppa con il collo pesantemente decorato, dapprima a base circolare, in seguito con una base piatta. La decorazione veniva spesso aggiunta con l’impressione di una corda attorcigliata. S.Piggott distinse tre differenti stili: Ebbsfleet, Mortlake e Fengate

Vasellame di Rinyo-Clacton

Un importante stile di vasellame del tardo neolitico, con tipici motivi lineari e più omogeneo di quello di Peterborough. La forma preponderante tende a essere quella a secchio con pareti spesse e base piatta, e cotto in modo approssimativo. Sono stati ritrovati esempi di questo tipo in tutta la Gran Bretagna (chiaramente a Rinyo nelle Orcadi e Clacson nell’Essex), ma sono rari in Irlanda. S.Piggott utilizzò il termine per sostituire quello più descrittivo di vasellame scanalato, che non indica implicitamente alcun riferimento rispetto alla cultura responsabile dello stile, ma che alcuni considerano troppo specialistico.

Zenit

E’ il punto ove la verticale, passante per l’osservatore, incontra la volta celeste sopra la sua testa.

 

 

 

 


up





Update 20-04-14

Spot



 


Feel free to give a donation through Paypal
to help sustain this site
with a
Donation


R
G
P


 

 

| Contact | © Copyright PortaleStoria |