Fresh News

Inni Militari

 

I Testi

 
Canto degli arditi
Fischia il sasso
Giovinezza
Io ti saluto vado in Abissinia
Inno dei giovani fascisti
Horst Wessel Lied
Deutschland über alles
Faccetta nera
Lili Marlen


 


Giovinezza

Salve o popolo di eroi,
salve o Patria immortale,
son rinati i figli tuoi
con la fe' nell'ideale.  

Il valor dei tuoi guerrieri
la virtù dei pionieri
la vision dell'Alighieri
oggi brilla in tutti i cuor.  

Giovinezza, Giovinezza, primavera di bellezza
della vita nell'asprezza, il tuo canto squilla e va.

Dell'Italia nei confini
son rifatti gli Italiani,
li ha rifatti Mussolini
per la guerra di domani.

Per la gloria del lavoro
per la pace e per l'alloro
per la gogna di coloro
che la Patria rinnegar.

Giovinezza, Giovinezza, primavera di bellezza
della vita nell'asprezza, il tuo canto squilla e va.

I poeti e gli artigiani
i signori e i contadini,
con orgoglio di Italiani
giuran fede a Mussolini.  

Non v'è povero quartiere
che non mandi le sue schiere,
che non spieghi le bandiere
del fascismo redentor.  

Giovinezza, Giovinezza, primavera di bellezza
della vita nell'asprezza, il tuo canto squilla e va.

up

 

Canto degli arditi

Mamma non piangere se c'è l'avanzata,

tuo figlio è forte paura non ha

asciuga il pianto della fidanzata,

chè nell'assalto si vince o si muor.

Avanti Ardito, le Fiamme Nere

son come simbolo delle tue schiere

scavalca i monti, divora il piano

pugnal fra i denti, le bombe a mano.

Fiamma Nera avanguardia di morte,

siam vessillo di lotte e di orror,

siamo l'orgoglio trasformato in coorte,

per difender d'Italia l'onor.

Avanti Ardito, le Fiamme Nere...

Una stella ci guida, la sorte,

e ci avvincon tre fiamme d'amor,

tre parole di fede e di morte:

il pugnale, la bomba ed il cor.

Avanti Ardito, le Fiamme Nere...

L'ardito è bello, l'ardito è forte!

ama le donne, beve il buon vin;

per le sue fiamma color di morte

trema il nemico quando è vicin!

Avanti Ardito, le Fiamme Nere...

Quante volte fra tenebre folte,

nella notte estraemmo il pugnal

fra trincee e difese sconvolte

dalla mischia cruenta e fatal!

Avanti Ardito, le Fiamme Nere...


up 


Fischia il sasso
 

Fischia il sasso, il nome squilla.

del ragazzo di Portoria,

e l'intrepido Balilla

sta gigante nella Storia.

Era bronzo quel mortaio

che nel fango sprofondò

ma il ragazzo fu d'acciaio

e la Madre liberò.

Fiero l'occhio, svelto il passo

chiaro il grido del valore.

Ai nemici in fronte il sasso,

agli amici tutto il cuor.

Fiero l'occhio, svelto il passo

chiaro il viso del valore.

Ai nemici in fronte il sasso,

agli amici tutto il cuor.

Su lupatti, aquilotti!

come sardi tamburini

come siculi picciotti

bruni eroi garibaldini!

Vibra l'anima nel petto

sitibonda di virtù;

freme, Italia, il gagliardetto

e nei fremiti sei Tu!  

Fiero l'occhio, svelto il passo...  

Siamo nembi di semente,

siamo fiamme di coraggio:

per noi canta la sorgente,

per noi brilla e ride maggio.

Ma se un giorno

la battaglia

agli eroi si estenderà

noi saremo la mitraglia

della Santa Libertà.  

Fiero l'occhio, svelto il passo...


up


Ti saluto vado in Abissinia  


Si formano le schiere e i battaglion

che van marciando verso la stazion.

Hanno lasciato il loro paesello

cantando al vento un gaio ritornello.

Il treno parte e ad ogni finestrin

ripete allegramente il soldatin.  

Io ti saluto e vado in Abissinia

cara Virginia, ma tornerò.

Appena giunto nell'accampamento

dal reggimento ti scriverò.

Ti manderò dall'Africa un bel fior

che nasce sotto il ciel dell'equator.

Io ti saluto e vado in Abissinia

cara Virginia, ma tornerò.  

Quel giovane soldato tutto ardor

c'è chi sul petto ha i segni del valor

ma vanno insieme pieni di gaiezza

cantando gli inni della giovinezza.

Il vecchio fante che non può partir

rimpiange in cuore di non poter dir.  

Io ti saluto e vado in Abissinia

cara Virginia, ma tornerò.

Appena giunto nell'accampamento

dal reggimento ti scriverò.

Ti manderò dall'Africa un bel fior

che nasce sotto il ciel dell'equator.

Io ti saluto e vado in Abissinia

cara Virginia, ma tornerò.  

up  



Faccetta nera

Se tu dall'altopiano guardi il mare,

moretta che sei schiava tra gli schiavi,

vedrai come in un sogno tante navi

e un tricolore sventolar per te.  

Faccetta nera, bell'abissina

aspetta e spera che già l'ora s'avvicina

quando saremo vicino a te

noi ti daremo un'altra legge e un altro Re.  

La legge nostra è schiavitù d'amore

il nostro motto è libertà e dovere

vendicheremo noi camice nere

gli eroi caduti liberando te.  

Faccetta nera, bell'abissina...  

Faccetta nera, piccola abissina,

ti porteremo a Roma liberata

dal sole nostro tu sarai baciata

sarai in camicia nera pure tu.  

Faccetta nera sarai romana,

la tua bandiera sarà sol quella italiana,

noi marceremo insieme a te

e sfileremo avanti al Duce, avanti al Re.  

 

up
 

Inno dei giovani fascisti

 

Fuoco di vesta che fuor del tempo irrompe,
con ali e fiamme la giovinezza va.
Fiaccole ardenti sull’are e sulle tombe,
noi siamo le speranze della nuova età.
Duce, Duce, chi non saprà morir?
Il giuramento chi mai rinnegherà?
Snuda la spada!
Quando tu lo vuoi,gagliardetti al vento,
tutti verremo a te!
Armi e bandiere degli antichi eroi,
per l’Italia, o Duce,
fa balenar al sol!
Va, la vita va,con sé ci porta,
ci promette l’avvenir.
Una maschia gioventùcon romana volontà combatterà.
Verrà, quel dì verrà che la Gran Madre degli eroi ci chiamerà.
Per il Duce, o Patria, per il Re!
A Noi! Ti darem Gloria e Impero in Oltremar! 


up


Lili Marlen   


Tutte le sere

sotto quel fanal,

presso la caserma,

ti stavo ad aspettar.

Anche stasera aspetterò

e tutto il mondo scorderò,

con te, Lilì Marlen,

con te, Lilì Marlen.  

O trombettiere,

stasera non suonar.

Una volta ancora

la voglio salutar.

Addio piccina, dolce amor,

ti porterò per sempre in cuor.

Con me, Lilì Marlen,

con me, Lilì Marlen.  

Dammi una rosa

da tener sul cuor,

legala col filo

dei tuoi capelli d'or.

Forse domani piangerai

ma dopo tu sorriderai.

A chi Lilì Marle,

a chi Lilì Marlen?  

Quando nel fango

debbo camminar,

sotto il mio fardello

mi sento vacillar.

Che cosa mai sarà di me

ma poi sorrido e penso a te.

A te Lilì Marlen,

a te Lilì Marlen.  

Se chiudo gli occhi,

il viso tuo mi appar

come quella sera

nel cerchio del fanal...

Tutte le notti sogno allor

di ritornar... di riposar...

Con te, Lilì Marlen,

con te, Lilì Marlen.    


up


Horst Wessel Lied

Die Fahne hoch die Reihen fest geschlossen
S. A. marschiert mit ruhig festem Schritt
Kam'raden die Rotfront und Reaktion erschossen
Marschier'n im Geist in unsern Reihen mit

Die Strasse frei den braunen Batallionen
Die Strasse frei dem Sturmabteilungsmann
Es schau'n auf's Hackenkreuz voll Hoffung schon Millionen
Der Tag fur Freiheit und fur Brot bricht an

Zum letzen Mal wird nun Appell geblasen
Zum Kampfe steh'n wir alle schon bereit
Bald flattern Hitler-fahnen Uber allen Strassen
Die Knechtschaft dauert nur mehr kurze Zeit

Die Fahne hoch die Reihen fest geschlossen
S. A. marschiert mit ruhig festem Schritt
Kam'raden die Rotfront und Reaktion erschossen
Marschier'n im Geist in unsern Reihen mit

english text:

Flag high, ranks closed,
The S.A. marches with silent solid steps.
Comrades shot by the red front and reaction
March in spirit with us in our ranks.

The street free for the brown battalions,
The street free for the Storm Troopers.
Millions, full of hope, look up at the swastika;
The day breaks for freedom and for bread.

For the last time the call will now be blown;
For the struggle now we all stand ready.
Soon will fly Hitler-flags over every street;
Slavery will last only a short time longer.

Flag high, ranks closed,
The S.A. marches with silent solid steps.
Comrades shot by the red front and reaction
March in spirit with us in our ranks.


up 

Deutschland über alles
(fino al 1945)


Deutschland, Deutschland über alles,
über alles in der Welt,
Wenn es stets zu Schutz und Trutze
Brüderlich zusammenhält,
Von der Maas bis an die Memel,
Von der Etsch bis an den Belt:
Deutschland, Deutschland über alles,
über alles in der Welt!
Deutsche Frauen, deutsche Treue,
Deutscher Wein und deutscher Sang
Sollen in der Welt behalten
Ihren alten, schönen Klang,
Uns zu edler Tat begeistern
Unser ganzes Leben lang.
Deutsche Frauen, deutsche Treue,
Deutscher Wein und deutscher Sang!
Einigkeit und Recht und Freiheit
Für das deutsche Vaterland!
Darnach laßt uns alle streben
Brüderlich mit Herz und Hand!
Einigkeit und Recht und Freiheit
Sind des Glückes Unterpfand.
Blüh' im Glanze dieses Glückes,
Blühe, deutsches Vaterland.

 


up





Update 03-09-12

Spot









 


Feel free to give a donation through Paypal
to help sustain this site
with a
Donation


R
G
P

E






 

 

| up  |  Home  |  Contact  |  ©  Copyright  Portale  Storia  |