Fresh News

Prima Guerra Mondiale

Italia 


 

 

 

 

Esercito

Aeronautica Militare

Marina Militare

Cacciatorpediniere

Corazzate
Incrociatori
Nave Appoggio Idrovolanti
Sottomarini



 

Esercito

Armate

1
2
3
4
5
6
7
8
10

 

Corpi d'armata
1

2

3

4

5

6

7

8

9

11

12

13

14

16

18

22

23

24

25

27

 


Divisioni di cavalleria

1
2



Divisioni di fanteria
2

3

4
7

8

10

11

12

13

14

15

16

19

20

21

22

23

24

25

27

28

29

30

31

33

34

35

37

47

48

49

50
53

54
58

59

60

61

62

63

64

65

66

67

68

69



up

 


Aeronautica Militare


Insegne:

 l'aquila araldica con scudo di Savoia a colori è applicata sui direzionali dei primi aerei militari dall'aprile 1913 alla fine dei 1914;


 Nella prima metà del 1915 viene ordinato di dipingere in nero la superficie inferiore dei piani fissi di coda;





l'insegna precedente è sostituita nella primavera 1915 da cerchi e fasce oblique dipinti sotto le ali;


 Cerchi e fasce hanno breve durata. Vengono infatti sostituiti da due settori, uno rosso e l'altro verde, che, dal luglio 1915, rimangono in uso ben oltre la fine della prima guerra mondiale;


 Dall'estate 1915 compare il tricolore sul direzionale, che resterà sostanzialmente invariato fino al 1939 (Disposizione del 28 Giugno 1915)


 Nel dicembre 1917 è ufficializzata la presenza delle coccarde alari sopra le ali sugli aerei costruiti in Italia in quanto i velivoli prodotti in Francia venivano già consegnati con le coccarde. Il disegno mostra le insegne con i colori in uso nel 1917;


 Insegne sperimentate nell'inverno 1916-17 dalla Regia Marina per i suoi idrovolanti Macchi 11, ben presto abbandonate in favore delle tradizionali coccarde;


 L'uso delle coccarde in fusoliera è di poco antecedente quello delle coccarde sopra le ali. la disposizione dei colori è quella in vigore nel 1918;

 Coccarda utilizzata per tutto il 1917 e tornata in uso del 1943; (Quest'ultima con lettera del 30 Sett.1943 del Gen. Alleato J.F.M. Whitley.)

 Coccarda modificata nel 1918 allo scopo di evitare confusione tra aerei italiani, francesi e inglesi operanti nello stesso settore;




Adamoli-Cattani


caccia
Adamoli-Cattani


up



Ansaldo


A-1 Balilla
caccia





SVA
caccia

Ansaldo S.V.A.



SVA 3
caccia

Ansaldo S.V.A. 3



SVA 4
caccia

Ansaldo S.V.A. 4



SVA 5
caccia
SVA (Fonte USMMA)

Ansaldo S.V.A. 5 Primo



SVA 10
caccia




ISVA
caccia idrovolante
Ansaldo I.S.V.A.



up



Caproni


CA 1 -  CA 32
bombardiere





CA 2
bombardiere




CA 3
bombardiere
Caproni Ca.3 con siluro (Fonte USMM)

Caproni Ca.3

Caproni Ca.4


CA 5
bombardiere pesante
Caproni Ca.5

Ca. 5 Foto Museo Caproni



CA 5 - CA 46
bombardiere




up



Ducrot


SLD
caccia
Ducrot SLD


up



Fiat

R 2




up



Macchi


Hanriot Macchi HD - 1
caccia






Parasol
caccia





L3 - M3




M 5
caccia
Macchi M.5



M 6
caccia idrovolante
Macchi M.6



M 7
caccia idrovolante

Macchi M.7



M 8
ricognitore




M 9
ricognitore





M 12
ricognitore



M 14
caccia
Macchi M.14

 
up



NIeuport - Macchi


NI 10




NI 11
caccia

Nieuport Macchi 11 nei ricoveri (Coll. D.Brozzola)




NI 17
caccia
Nieuport Macchi 17 (USMMA)



NI 24
caccia





NI 27
caccia



up


Pomilio - Italia Fabbrica Aeromobili ing. O. Pomilio



S.P. 1
ricognitore
Savoia Pomilio S.P.1



SP 2
Savoia Pomilio S.P.2 (Fonte USMMA)



SP 3
FOnte USAM



SP 4




PC 1
Pomilio PC 1



C
Foto USSMA




E
Pomilio tipo E (Fonte USMMA)



up



Sia


F.5B
ricognitore, caccia
Sia5b (Fonte USMMA)


up



Siai-Marchetti


S.8
ricognitore
SIAI S.8


S.12
idrovolante
SIAI S.12


up



Spad


S 7
caccia





S 13
caccia





up



Marina Militare






ammiraglio Paolo Emio Thaon di Revel


 

Corazzate 

 

 

 

Dandolo

 

 

Italia




 

 

Andrea Doria


 

 

Sardegna


 
Sicilia



12 cannoni da 120/40 calibri
4 cannoni Armstrong da 76/40 calibri
14 cannoni N da 57/43 calibri
2 cannoni H da 47/40
5 lanciasiluri
corazza di ferro acciaioso alla cintura e superiormente di cm.15
Velocità 17 miglia

 

Emanuele Filiberto

9.800 t.
4 cannoni Armstrong da 254/40 calibri
8 cannoni Armstrong da 152/40 calibri
8 cannoni da 120/40 calibri
6 cannoni Armstrong da 76/40 calibri
4 lanciasiluri
corazza H 25 cm
Velocità 17 miglia

 

 

Benedetto Brin

 

 

Napoli

 

 

Vittorio Emanuele I




12.190 t.
2 cannoni Armstrong da 305/40 calibri
12 cannoni Armstrong da 203/45 calibri
24 cannoni Armstrong da 76/40 calibri
2 cannoni da 75/12 calibri
2 cannoni da 47/40 calibri
2 mitragliere
2 lanciasiluri 45 mm
corazza K.C. alla cintura 25 cm
Velocità 21 miglia

 

Dante Alighieri


 



Costruzione: 1910
Spostamento: 21.800 tonnellate
Lunghezza: 168 metri
Velocità: 25 nodi
Armamento:
12 cannoni Armstrong da 306/46 calibri
20 cannoni Armstrong da 12/50 calibri
12 cannoni Armstrong da 76/40 calibri
2 cannoni Scheneider da 76/17 calibri
2 da 47H/40 calibri
2 mitragliere
3 lanciasiluri 45 mm

Blindaggio: 250 mm in vita e torri
Corazza K.C. alla cintura 25 cm
Equipaggio: 1.185

 

Giulio Cesare

 

 

Leonardo Da Vinci


 
Caio Duilio





Regina Margherita

13.500 t.
4 cannoni Armstrong da 305/40 calibri
4 cannoni Armstrong da 203/45 calibri
12 cannoni Armstrong da 152/40 calibri
20 cannoni Armstrong da 76/40 calibri
2 cannoni da 75/12 calibri
2 cannoni H da 47/40
2 mitragliere
4 lanciasiluri da 45
corazza alla cintura 20 cm
Velocità 18 miglia



Umberto

13.850 t.
4 cannoni Armstrong da 343/30 calibri
8 cannoni Armstrong da 152 /40 calibri
16 cannoni Armstrong da 120/40 calibri
2 cannoni da 75/12 calibri
16 cannoni Nordenfeld da 57/43 calibri
4 cannoni da 37H/25 calibri
2 mitragliere
5 lanciasiluri
corazza di ferro acciaioso alla cintura e superiormente di cm.15
Velocità 17 miglia


up


Incrociatori


Incrociatori da Battaglia

Pisa
Amalfi
San Giorgio
San Marco

 

 

Incrociatori Corazzati
Amalfi
Garibaldi



Incrociatori
Libia
Bari
Taranto
Ancona
Colleoni
Alberto da Giussano
Alberico da Barbiano
Giovanni dalle Bande Nere
Cadorna
Diaz
Attilio Regolo
Giulio Germanico
Pompeo Magno
Scipione l' Africano
Montecuccoli
Attendolo
Etna
Vesuvio
Carlo Alberto / Zenson
Vettor Pisani
Amalfi
Pisa
San Giorgio
San Marco
Lombardia



Carlo Alberto / Zenzon




6.500 t.
12 cannoni Armstrong da 152/40 calibri
6 cannoni Armstrong da 120/40 calibri
1da 75/12 calibri
14 Nordenfeld da 57/43 calibri
2 da 37 H/25 calibri
1 mitragliera
Lanciasiluri sopracquei 4
corazza 15 cm
Velocità 19 miglia




Amalfi


10.600 t.
4 cannoni Vickers da 254/45 calibri
8 cannoni Vickers da 190/45 calibri
16 cannoni Vickers da 76/56 calibri
2 cannoni da 75/12 calibr
2 da 47H40 calibri
2 mitragliere
3 lanciasiluri 45. mm
corazza K.C. alla cintura 20 cm..
velocità 23 miglia

 

 

Pisa

 

 

San Giorgio

18 cannoni Armstrong da 76/40 calibri

 




San Marco

 

 

 

Lombardia




Garibaldi

 


up


Cacciatorpediniere


Dardo

10 cannoni da 120A/40
8 cannoni da 76A/40 calibri
cannoni 57N/43 calibri




Audace
Immagine inviata
ex Kawakaze (Giappone)

 

up



Nave Appogggio Idrovolanti

Europa


Entrata in Servizio: 1915
Spostamento: 8.945 tm.
Lunghezza: 123 m
Manica: 14 m
Inzuppato: 7,6 m
Autonomia: 10.750 km.
Protezione: casco 100 mm, hangar 50 mm
Armamento: 2 di 30 mm, 8 idro
Motori: verticali, di tripla espansione, con un'elica
Velocità: 12 nodi
Marinai: 394



 

up



Sottomarini


Glauco






up



Update 28-05-13






Spot









 


Feel free to give a donation through Paypal
to help sustain this site
with a
Donation


R
G
P

E






 

 

| up  |  Home  |  Contact  |  ©  Copyright  Portale  Storia  |